Malaga città dei musei

Bellissima spiaggia, tanti musei interessanti da visitare, una città in divenire!

  • di Elle67
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Malaga è una delle città andaluse meno conosciute ai turisti, ma i suoi amministratori stanno facendo molto per promuoverla, e hanno deciso di pubblicizzarla come “la città dei musei”. In effetti ce ne sono moltissimi, e fortunatamente hanno orari abbastanza dilatati quindi se ne riescono a vedere molti in due giorni. Se si decide di farlo vale la pena acquistare la Malaga Pass, si può fare comodamente on line prima di partire: quella che dura 24 ore costa 28 euro, per 48 ore 38 euro e per 72 ore 46 euro.

Io non amo molto i musei quindi mi sono limitata a quella da 24 ore e sono riuscita a vedere diverse cose: il Museo Picasso, la Casa Natale di Picasso, l’Alcazaba, il Castello di Gibralfaro, il Centro Pompidou, il Museo della Musica, il MUPAM e ho anche fatto un giro sulla ruota panoramica, tutto incluso. Ho visto anche il CAC (Centro Arte Contemporanea) che mi è piaciuto moltissimo, ed è gratuito. Sarebbero stati interessanti anche quello del Vino, del Flamenco, il Thyssen, il Museo Russo e il Principia, ma per questi ci volevano almeno un paio di giorni e ho preferito girare per la città.

Altro lato positivo di Malaga è il mare. Il lungomare è molto bello, sia nella parte ad ovest del porto, più nuova, con chilometri di spiaggia libera tenuta benissimo dove si possono fare delle meravigliose corsette mattutine, sia la parte ad est, che inizia con la spiaggia Malagueta, più vecchia e frequentata e più centrale. Avere una buona parte della città sul mare per me è già un notevole punto a favore, iniziare la giornata in spiaggia è sicuramente un ottimo inizio.

I lati negativi: innanzitutto un’architettura non bellissima, i palazzoni senza personalità e un po’ degradati abbondano ed è un peccato perché dall’alto del Castello di Gibralfaro o del Mirador Princess (la ruota panoramica) si ha la vista su tutta la città. Purtroppo a parte il mare non c’è molto da vedere.

Interessante la zona intorno al Pompidou, quindi il Muelle 1, l’Artsenal e la zona lì vicino, un’area creata da pochi anni che ricorda molto il recupero fatto a Barcellona, anche se con dimensioni più modeste e, a mio parere, meno interessante dal punto di vista architettonico. Ma è molto piacevole farci una camminata.

Da tenere d’occhio il fiume Guadalmedina, al momento interessante solo per la street art che hanno disegnato sulle sponde in cemento, e che comunque è già abbastanza rovinata. Alcuni tratti sono secchi e servono solo per portarci i cani a passeggio, altri invece sono ancora pieni d’acqua e penso che ci vorranno ancora diversi anni per terminare il progetto, ma se diventasse un progetto tipo quello che hanno fatto a Valencia varrebbe la pena rifarci un giro per vedere il lavoro terminato.

Il quartiere subito a sinistra del fiume, dietro al CAC (Centro Arte Contemporanea), è interessante perché molto in divenire, ci sono diverse cose carine di street art. Oltre a quello c’è il vero centro storico con la Calle Larios (la più elegante, ma non aspettiamoci la Rue Saint Honoré), la Plaza de la Merced con la statua di Picasso e tante altre piccole e caratteristiche stradine e piazzette.

La Cattedrale è maestosa ma nulla di speciale (ma io non amo il barocco quindi non faccio testo). D’altra parte qui fino a fine 1400 c’erano gli arabi quindi sarà difficile trovare del romanico o del gotico. La visita si paga e così anche la salita sul tetto. Volevamo farla ma dopo aver visto il panorama dall’alto dalla ruota e dal castello abbiamo deciso che non ne valeva la pena.

La Alcazaba è una piccola ma proprio piccola Alhambra. Ci sono un patio e poco altro, carina ma nulla di speciale. Appena sotto c’è un anfiteatro romano e sopra il Castello di Gibralfaro. Ci sono le mura e poco più ma è bello andarci per vedere il panorama tutto attorno alla città e per le cascate di fiori (anche in gennaio) che si ammirano lungo la salita

  • 1099 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social