Maiorca

una serie di sfortunati eventi in un luogo meraviglioso

Diario letto 9667 volte

  • di customgirl78
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Fino a 500 euro

Tento di pagare l'hotel con la carta ma niente! non c'è proprio verso!! La signora dell'hotel è molto cortese, capisce la situazione e dice che per loro non c'è nessun problema e che possono attendere. Le spiego che tra 2 giorni mi dovrebbe raggiungere un amico che mi portrà dei contanti ed un'altra carta. L'hotel aspetta ma nel frattempo io che mangio??? Mannaggia a me e a quando ho lasciato il bancomat!!!! Dopo 1000 telefonate, un amico di famiglia contatta l'albergo e si accorda per pagare lui l'albergo con la sua carta di credito e aggiunge 200 euro che mi vengono poi dati dall'hotel. Fiuuuuuuuuuuuuuuuuu!!!! Meno male!!! Ormai tranquillizzata vado subito in spiaggia! Si stà da Dio! Il mare è azzurro, l'acqua tiepida ed è ventilato, si stà così bene che riesco pure d addormentarmi!! Verso sera, dopo una bella doccia, scendo a fare due passi e mi rendo conto che questa è una colonia di tedeschi e inglesi, italiani neanche l'ombra!! Passeggio sul lungomare ammirando il paesaggio, che meraviglia, sembra di essere ai tropici! la ittadina è una tipica cittadina balneare, quello che un po' dispiace è che si sia snaturalizzata per adattarsi alla clientela e ci sia poco di veramente spagnolo. dopo una bella cena a base di tapas e sangria me ne vado a nanna!

18/7 DOMENICA Come al solito mi sveglio troppo presto! cerco di tergiversare un po' ma alle 8,30 scendo a fare colazione, che purtroppo è molto "tedesca", pazienza! oggi mi godo la spiaggia e interrompo la mia seduta abbronzante solo per seguire la gara di motogp e vedere Valentino arrivare 4° con una gamba rotta dopo un duello all'ultima curva!

19/7 LUNEDì Oggi dovrebbe arrivare il mio amico, così decideremo se noleggire un auto per qualche giorno. Dato che oggi le banche sono aperte ne approfitto per capire cosa è successo alla mia carta e capire se si può rimediare in qualche modo. In banca mi confermano che la carta di credito è smagnetizzata e non è possibile accedere al denaro!! Uff!! Nel frattempo arriva il mio compagno di viaggio che mi porta carta e contanti!!

20/7 MARTEDì Dopo colazione, con una lunga camminata raggiungiamo l'ufficio turistico che ci consegna piantine, orari autobus e depliant vari di cui uno addirittura in italiano!! praticamente una rarità!! Io trascorro il resto della mattinata in spiaggia, mentre il mio compagno di viaggio, un po' bruciacchiato dal giorno prima, da forfait. Nel pomeriggio prendiamo la corriera e ci dirigiamo ad Artà, un piccolo paesino arroccato su una collina dove, in teoria, è possibile visitare il monastero. In pratica il monastero è chiuso e si può visitare solo la chiesetta adiacente, però non è male. Un po' dispiaciuti per il poco tempo a disposizione, rientriamo a Can Picafort e finiamo la giornata in piscina. La serata inizia con una sangia sul lungomare, e prosegue con una cenetta in una trattoria locale (aperta tutto l'anno) praticamente adiacente all'hotel. Scopriamo con piacere che il titolare parla molto bene l'italiano e ne approfittiamo per farci consigliare qualcosa di tipico. Il risultato è polpo alla griglia e calamari al sugo. Il polpo era cosparso da alcune scagliette di sale che lo rendevano un po' troppo salato per i miei gusti, i calamari erano molto più sulle mie corde e potevano essere equiparati alle nostre "seppioline in umido". Con la pancia piena ce ne andiamo a nanna soddisfatti!

21/7 MERCOLEDì Mattinata buttata in cerca di un autonoleggio con disponibilità immediata, ma è impossibile. Alla fine stanchi e accaldati decidiamo per l'autonoleggio a fianco all'hotel, anche se non è tra i più convenienti almeno è comodo

  • 9667 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social