Slow Tour Padano, la terza serie dal 29 aprile

Al venerdì alle 13 su Rete 4, Patrizio Roversi in viaggio per sei nuove puntate nei luoghi di produzione del Grana Padano

Dal 29 aprile torna su RETE 4 Slow Tour Padano: la terza serie del programma di Patrizio Roversi su agricoltura, prodotti e territorio andrà in onda per sei puntate al venerdì alle 13 e in replica al giovedì in seconda serata.

Slow Tour Padano è un viaggio nella Pianura Padana, dal Piemonte al Veneto, dall’Emilia alla Lombardia e al Trentino, nelle zone di produzione del Grana Padano, che non è semplicemente un prodotto tipico o DOP, ma rappresenta una filiera produttiva agro-alimentare che orienta la coltura e la cultura di un’intera zona. Nelle tappe precedenti abbiamo cercato di dimostrare che partendo dalla terra e dai suoi prodotti si possono raccontare l’ambiente, il clima, la lingua, la storia e la gastronomia. Adesso si riparte per continuare a raccontare quello che l’agricoltura sta facendo per essere sempre più sostenibile, soprattutto in momenti come questi, quando mancano le materie prime, l’energia è preziosa come il pane, e gli agricoltori/allevatori/trasformatori si sentono sempre più responsabili del benessere comune…

Patrizio Roversi riparte da dove era arrivato, la sede del Consorzio a Desenzano del Garda, investito direttamente dal Presidente Renato Zaghini e dal Direttore Stefano Berni del ruolo di inviato speciale del Grana Padano per raccontare esempi di ecosostenibilità e comunicare ai 40 mila operatori del gruppo e a tutti i consumatori l’importanza di intraprendere questa nuova via che tutela sempre di più l’ambiente, il benessere animale e la salubrità del prodotto.

Questa volta il racconto e l’itinerario seguono le vie d’acqua, il Po e i suoi affluenti, perché è proprio la simbiosi forte con l’acqua a connotare questo territorio. Dove tutto, i pascoli, l’erba, funziona proprio grazie all’abbondanza di acqua. Oltre ai mezzi di trasporto a basso impatto ambientale che abbiamo già visto nelle puntate precedenti – a partire da Elettrone, la moto d’epoca convertita in elettrica simbolo dell’incontro fra tradizione e innovazione – si aggiungono dunque altri mezzi sostenibili, natanti: barche elettriche di vario tipo e, soprattutto, una shuttle bike, la bicicletta acquatica con cui Patrizio galleggia e pedala lungo il corso del Po e persino fra i canali di Venezia! Sempre con le inconfondibili borse laterali a forma di forma di Grana Padano dove raccogliere e simbolicamente trasportare tutti gli incontri, le testimonianze, le innovazioni trovate nel percorso.

Per questa sua vocazione ecologica, anche quest’anno Slow Tour Padano gode del doppio patrocinio morale dei Ministeri della Transizione Ecologica e delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Altri importanti Brand di queste zone hanno aderito con entusiasmo a questo racconto. Bonifiche Ferraresi, un’azienda storica con grande attenzione all’ambiente, alle tecniche di coltura innovativa, alla tutela del territorio e risorse naturali, alla valorizzazione delle eccellenze e della bioenergia in agricoltura. E in termini di alta qualità e unicità non poteva mancare anche Selenella con il Consorzio Patata Italiana di Qualità, che predilige un’agricoltura sostenibile e ha fatto del rispetto della natura una delle mission più importanti del Brand.

Appuntamento con le nuove puntate di Slow Tour Padano al venerdì, dal 29 aprile alle 13 su RETE4, in replica al giovedì notte e on line su Mediaset Play e sul nostro sito-cugino di Italia Slow Tour.

Guarda la gallery
patrizio in shuttlebike sul po

Patrizio in shuttlebike sul Po

patrizio in posa con elettrone

Patrizio in posa con Elettrone



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
cosa vedere a zagabria e dintorni

Cosa vedere a Zagabria e dintorni

La parte est dell’Europa l’ho già vista un pochetto e allora mi sembrava giusto...

venezia con tutta la famiglia

Venezia con tutta la famiglia

La bellissima e meravigliosa realtà di Venezia va oltre la più stravagante fantasia di...

portacomaro d'asti imbrunire...

Portacomaro d’Asti Imbrunire…

Portacomaro d'Asti Imbrunire...

Leggi i Diari di viaggio su Emilia-Romagna
Diari di viaggio
dove andiamo in vacanza quest'estate? a cattolica, nella regina dell'adriatico!

Dove andiamo in vacanza quest’estate? A Cattolica, nella regina dell’Adriatico!

Sta arrivando di nuovo la stagione estiva ed in tanti si chiedono dove passare le vacanze quest’anno. Io un’idea ce l’ho e oggi ve ne...

Diari di viaggio
la terra dei motori

La terra dei motori

Primo o ultimo non conta... L'importante è avere dato il meglio di sé in ogni singolo giro. Zaino in spalla, giusto qualche cambio...

Diari di viaggio
saludecio, una capitale antica sulle colline della romagna

Saludecio, una capitale antica sulle colline della Romagna

Appollaiato su di un poggio che degrada dolcemente verso il mare, si trova uno dei borghi più interessanti del panorama della bassa...

Diari di viaggio
la via del sale, varzi - sori in 3 giorni

La via del sale, Varzi – Sori in 3 giorni

Questa mia avventura è stata decisa al più qualche giorno prima della partenza. Ho avuto uno spiraglio di tempo per buttarmici e.. direi...

Se non ora, quando? Tour in moto lungo tutta l’Italia

È dal 2014 che viviamo in the road insieme (io, Andrea; Sonia, la mia ufficiale in seconda; la nostra moto, una Royal Enfield Classic...

Diari di viaggio
un weekend in emilia romagna nelle terre dei malatesta

Un weekend in Emilia Romagna nelle terre dei Malatesta

Giorno 1 - da Santarcangelo a Rimini Santarcangelo di Romagna Quando giungo a Santarcangelo di Romagna è metà mattina di una soleggiata...

Diari di viaggio
passeggiata per le vie di bobbio, il borgo più bello d'italia

Passeggiata per le vie di Bobbio, il borgo più bello d’Italia

Un programma televisivo di qualche anno fa l'ha decretato borgo più bello d'Italia ed io non potevo farmi sfuggire l'opportunità di...

Diari di viaggio
gite in emilia-romagna: bobbio e la val trebbia

Gite in Emilia-Romagna: Bobbio e la Val Trebbia

Maggio 2021: dopo tanti mesi di zona rossa e arancione, finalmente si può viaggiare all’interno della nostra Regione. Ne approfittiamo...

Diari di viaggio
una giornata nel borgo di castell'arquato

Una giornata nel borgo di Castell’Arquato

senza rinunciare a gustare una delle specialità della zona: ottimi panini, prezzi regolari e gentilezza del personale. I panini vanno dai...

Diari di viaggio
parma 20.20. l'incrocio di una vita

Parma 20.20. L’incrocio di una vita

E sono a Parma. Questa volta non come Turista “per Caso” ma come ospite! Ho soggiornato per tre lunghi anni in questa città e vi...