Slow Tour Padano, 3 puntata: Alle origini del Trentingrana

Sabato 6 novembre su Rete4. Al villan non far sapere quant’è buono il Grana Padano con le mele!

La puntata è già disponibile on line su Italia Slow Tour a questo link

Slow Tour Padano va anche oltre la Pianura Padana! Nella puntata di questa settimana, infatti, Patrizio Roversi segue le tracce di Michele Marchesi che negli anni 20, dopo aver appreso l’arte del casaro nel mantovano, è tornato a casa sua in Trentino, innestando la tradizione del Grana Padano nella grande tradizione lattiero-casearia di questa regione e aprendo la strada allo sviluppo del famoso Trentingrana. In nome della vocazione all’ecocompatibilità di questo suo nuovo slow tour, per raggiungere la regione italiana più green, Patrizio viaggia su un motociclo simile a quello che usò Marchesi, un Aquilotto, ma elettrico!

Elettro-pedalando raggiunge la Val di Non dove, a Rumo, trova sia la casa che il vecchio caseificio dove arrivò e lavorò Marchesi nel secolo scorso. Qui è nata la prima forma di Trentingana, e qui (anzi poco più su) oggi c’è il nuovo caseificio moderno del Consorzio dei produttori agricoli di Rumo. Il Trentingrana fa parte della famiglia del Grana Padano, di cui sottoscrive il disciplinare, la particolarità è la zona di produzione: vallate alpine che danno un latte di montagna che trasmette i suoi aromi anche al formaggio.

Anche in questa puntata Patrizio va cercando idee sostenibili che traghettano la tradizione nel futuro. Trova l’ultimo caseificio turnario del Trentino, a Pejo, dove ancora il latte viene munto a 2 mila metri in alpeggio e scende a valle scorrendo in un tubo ogni mattina alle 7. Trova una centrale idroelettrica che viene dal passato – la Centrale di Pont, a Cogolo –, un monumento di archeologia industriale, che funziona nel presente ed è una soluzione energetica per il futuro. Trova un orto di permacultura a Coredo gestito come una farm community – l’azienda agricola Predaia e Casa Sebastiano –, dove si coltiva tanto la biodiversità vegetale quanto quella umana!

Una parte della puntata è dedicata ovviamente al prodotto-principe del Trentino: le mele. Una produzione che determina il paesaggio, l’economia e l’ambiente. Ma cosa si fa per rendere la filiera più ecocompatibile? A San Miche all’Adige, alla Fondazione Edmund Mach, assieme all’Università di Trento si stanno portando avanti importanti ricerche in questo senso. Patrizio è molto curioso: che cos’è un “frutteto pedonabile”? Cosa significa “lotta biologica integrata? Chi vince tra la Vespa Samurai e la Cimice Asiatica?

Per stoccare in modo ecologico tutte queste tonnellate di frutta, a San Romedio c’è chi si è inventato un frigorifero ipogeo naturale, andando a impilare cassette di mele negli spazi vuoti lasciati dagli scavi di una miniera di dolomia. Se non è economia circolare questa… Tonda come una mela! Di cui non si butta via niente, persino le bucce, che possono diventare pellemela.

La terza puntata di Slow Tour Padano sabato 6 novembre alle 15.35 su Rete 4, in replica giovedì in seconda serata e on line su Italia Slow Tour poco dopo la messa in onda! Per anteprime e contenuti esclusivi c’è la newsletter di Italia Slow Tour.

Guarda la gallery
slow-tour-eqxur

Azienda agricola predaia e casa sebastiano (4)

slow-tour-qcx25

Caseificio rumo andrea merz

slow-tour-1my7z

Caseificio rumo patrizio e remo marchesi

slow-tour-8m4fx

Caseificio rumo (1)

slow-tour-8v7ta

Caseificio rumo (21)

slow-tour-q56gt

Castel valer (4)

slow-tour-md315

Castel valer (6)

slow-tour-uxz8q

Centrale idroelettrica di pont cogolo (3)

slow-tour-cgs3w

Fondazione mach, san michele all'adige (3)

slow-tour-4qs3v

Fondazione mach, san michele all'adige (7)

slow-tour-6a4qu

Miniera di san romedio (3)

slow-tour-4q4b4

Patrizio in trentino

slow-tour-actrx

Pejo caseificio turnario (5)



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Italia
    Diari di viaggio
    alpe veglia, i pascoli del cielo

    Alpe Veglia, i pascoli del cielo

    Il titolo non è mio ma calza a pennello al posto in cui vi voglio portare con questo breve racconto.Cominciamo dall’ubicazione:...

    Diari di viaggio
    napoli, storia della fine di un pregiudizio

    Napoli, storia della fine di un pregiudizio

    Desideravo fare una vacanza che fosse piena di colori, di profumi, che mi riempisse il vuoto grigio lasciato dai due anni di Covid. Mentre...

    Diari di viaggio
    ostia antica: una gita fuori porta nella bellezza del passato

    Ostia Antica: una gita fuori porta nella bellezza del passato

    Il meraviglioso spettacolo che Ostia Antica offre al visitatore è qualcosa di magico, e solo percorrendo le sue strade lastricate in...

    Diari di viaggio
    tra marche e romagna, mondaino e le sue fisarmoniche

    Tra Marche e Romagna, Mondaino e le sue fisarmoniche

    Certo che in Romagna non ci si annoia mai! Ecco che parto di nuovo verso le campagne assolate della mia terra, allontanandomi per un po’...

    Diari di viaggio
    tra italia, slovenia e croazia a caccia di primati

    Tra Italia, Slovenia e Croazia a caccia di primati

    Un viaggio on the road di nove giorni con mio marito e nostro figlio Leonardo di sei anni, partendo in auto dalla Valtellina dove viviamo,...

    Diari di viaggio
    autunno tra le dolomiti ampezzane

    Autunno tra le Dolomiti Ampezzane

    Ho sempre adorato viaggiare e stare in mezzo alla natura, amo scattare fotografie che mi ricordino per sempre panorami mozzafiato e ogni...

    Diari di viaggio
    umbria, il cuore verde dell'italia

    Umbria, il cuore verde dell’Italia

    Il cuore dell'Italia ha la forma e i colori dell'Umbria, una piccola Regione adagiata sugli Appennini nel bel mezzo dello Stivale, a metà...

    Diari di viaggio
    quattro giorni nel cuore d’abruzzo

    Quattro giorni nel cuore d’Abruzzo

    Cosa fare quattro giorni nel centro Italia? Noi abbiamo visitato posti incredibili e vissuto esperienze meravigliose nel cuore...

    Diari di viaggio
    montebello, misteri e buon cibo sulle colline della valmarecchia

    Montebello, misteri e buon cibo sulle colline della Valmarecchia

    Chi pensa che la Romagna sia solo mare, ombrelloni e piadina, si sbaglia di grosso. Se per un giorno lasciate le spiagge di Rimini...

    Diari di viaggio
    i campi viola di orciano pisano

    I campi viola di Orciano Pisano

    Spettacolare il colpo d’occhio dei campi di lavanda in fiore, non più un’esclusiva della Provenza. Da qualche anno li possiamo...

    Video Itinerari