Andiamo a Tokyo a Capodanno!

Io -Syusy- andrò al tempio, Io -Zoe- sulle tracce dei manga. Chi viene?

Vi rivelerò un piccolo “segreto”… il nostro mitico viaggio in Giappone documentato da Turisti per Caso è durato solamente 8 giorni! È stato a dir poco sorprendente: in 8 giorni abbiamo visto e girato materiale per ben tre puntate. C’è talmente tanto da fare e da scoprire in Giappone che ho sempre desiderato tornarci, magari con mia figlia Zoe che nel frattempo è diventata un’accanita lettrice di manga. Abbiamo trovato un’offerta vantaggiosa per passare Capodanno a Tokyo, noi ci andiamo, qualcuno vuole venire con noi? Quando si parla di viaggi in Giappone non vale tanto la regola del cosa-vado-a-visitare, è un discorso più ampio, è una moltiplicazione di pani e di pesci! Un paese tutto sommato piccolo e “sperduto” che pure è riuscito ad avere su di noi una grande influenza: avrà anche perso la guerra, ma ha conquistato il mondo trasmettendo la propria cultura attraverso i manga e il buddhismo soka gakkai. I giapponesi sono la cosa più vicina agli extraterrestri con cui possiamo entrare in contatto! Una civiltà complessissima e interessante, con una sorprendente densità e varietà.

Voi direte, cosa si fa a Capodanno a Tokyo? Mi incuriosisce molto la tradizione della prima visita dell’anno al santuario shintoista o al tempio buddhista, è il momento in cui si restituiscono gli amuleti (o-mamori) dell’anno passato e si prendono quelli per l’anno nuovo. Si può anche prendere un oracolo (omikuji), riservandosi di lasciarlo legato alla rastrelliera del tempio nel caso predica sfortuna, sperando che non si avveri! E poi il 2 gennaio l’imperatore fa il suo discorso di auguri al Palazzo Imperiale e si può attraversare il ponte di ingresso, chiuso al pubblico tutto il resto dell’anno. Ci siamo informate bene sulla questione sicurezza post terremoto e l’ambasciata rassicura sulla situazione, è tutto sotto controllo e i turisti possono muoversi in sicurezza dappertutto come si può leggere in questo report aggiornato. Con la storia di atomica che hanno e il territorio a dir poco folle su cui vivono, colpiti da un disastro così pesante come quello di Fukushima, sono sicura che i giapponesi nei prossimi anni faranno qualcosa di straordinario nel campo dell’energia. Hanno già rinunciato all’atomo e noi stiamo ad osservarli per vedere quali soluzioni troveranno. Tra l’altro la prefettura di Fukushima lo scorso maggio ha anche spedito al sindaco di Crevalcore qui nella provincia bolognese un po’ di soldi destinati alla ricostruzione post terremoto… i giapponesi sono così, come in “Furyo”, un film di Ōshima che ho rivisto da poco: da una parte guerrieri, dall’altra zen! Quanto a Zoe e alla sua passione per la cultura giapponese, credo di avere un po’ di responsabilità: ai tempi del nostro viaggio tornai a casa con due regali a dir poco avveniristici, un Tamagotchi e un piccolo Pikachu. In Italia questi due fenomeni sono arrivati molto dopo e nel frattempo con Zoe abbiamo continuato a domandarci cosa volesse dire la frase “pika pika pika” che diceva quello strano animaletto giallo e abbiamo tenuto in vita il nostro Tamagotchi per un po’. Con questa strana roba che poi è diventata famosissima forse ho infierito…

Syusy

Per me, Zoe, andare in Giappone è un vero e proprio sogno. Vorrei andarci per toccare con mano i costumi locali, e vedere come sono veramente i giapponesi ritrovando quello che ho letto nei libri della Yoshimoto e nei manga. A partire dalle enormi fumetterie di cui mi hanno parlato, dove non potrò comparare nulla, perché il giapponese ancora non lo so! E poi vorrei assaggiare il cibo, andare alle terme, cogliere la vera anima giapponese e… vedere se esistono veramente questi “konbini”, i supermercati aperti tutta la notte. Questa mia passione dura da circa 6 anni, adoro i manga perché uniscono la letteratura all’aspetto cinematografico, usando degli stili diversi dal fumetto italiano, o americano. Esprimono una precisa mentalità… I primi che ho letto, prestati da un’amica che quasi me li ha fatti leggere a forza, sono stati Naruto e Hanakimi. Ammetto di essere un po’ preoccupata per la questione dell’inglese, sembra che non sia così facile trovare gente che lo parli bene nel quotidiano, a parte le persone che hanno a che fare col turismo viene studiato a un livello bassino. Chissà come ce la caveremo! E voi? Ci siete mai stati? Che consigli mi date?

Zoe



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Giappone
    Diari di viaggio
    giappone, terra di contrasti

    Giappone, terra di contrasti

    Non potevamo che decidere di esplorare questo paese straordinario con il suo mezzo più veloce ed efficiente: il treno. Possiamo...

    Diari di viaggio
    da dotombori a osaka castle, per vivere le due facce di osaka

    Da Dotombori a Osaka Castle, per vivere le due facce di Osaka

    La città di Osaka è un mix di trambusto e quiete che si alterna piacevolmente lasciando in bocca il dolce sapore di una città che,...

    Diari di viaggio
    più cervi o persone? questo il dubbio che rimane visitando la città giapponese di nara

    Più cervi o persone? Questo il dubbio che rimane visitando la città giapponese di Nara

    Quando ho deciso di visitare Nara devo ammettere che il mio obbiettivo principale era incontrare quella che consideravo la vera attrazione...

    Diari di viaggio
    fushimi inari, un sogno giapponese tra fortuna e natura

    Fushimi Inari, un sogno giapponese tra fortuna e natura

    Quando immaginavo il mio viaggio in Giappone gli obbiettivi sono sempre stati due: uno l'arcipelago di Okinawa, e l'altro il tempio dai...

    Diari di viaggio
    va dove ti portano i pokemon!

    Va dove ti portano i Pokemon!

    Si può fare un regalo alternativo al proprio figlio Oscar di soli 9 anni per la sua comunione? Certamente basta essere una madre atipica e...

    Diari di viaggio
    giappone: un viaggio di nozze strepitoso!

    GIAPPONE: un viaggio di nozze strepitoso!

    Da tempo ci sarebbe piaciuto visitare il Giappone. Dopo aver letto qui su Turisti per caso la recensione di SandraG1974 “Stupefacente e...

    Diari di viaggio
    i colori dell'autunno in giappone, viaggio di 3 settimane di con auto e treno

    I colori dell’autunno in Giappone, viaggio di 3 settimane di con auto e treno

    Viaggio di nozze di tre settimane in Giappone, una full-immersion nipponica che ti cambia dentro (al rientro in Italia, ci inchinavamo per...

    Diari di viaggio
    tre settimane in giappone self made spendendo poco

    Tre settimane in giappone self made spendendo poco

    Sfatiamo il mito che il Giappone è carissimo! Dipende da come ci si approccia, se si va con l’agenzia turistica certo i prezzi salgono,...

    Diari di viaggio
    giappone, viaggio nella terra dei samurai

    Giappone, viaggio nella terra dei samurai

    Mercoledì 10 aprile e giovedì 11 aprile: Venezia-Tokyo Partenza mercoledì 10 aprile da Venezia con volo Swiss e arrivo all’aeroporto...

    Diari di viaggio
    da tokyo a hiroshima, prima volta nel sol levante

    Da Tokyo a Hiroshima, Prima volta nel Sol Levante

    Dopo aver letto tantissimo di cose giapponesi tra libri, giornali, diari di viaggio e siti internet, dopo aver collezionato libri,...