Vacanze in Madagascar

Un bellissimo tour in una terra dove tutto è lento e bisogna sempre aspettare, ma il posto è veramente fantastico

Diario letto 17515 volte

  • di Elenaba
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro

13 GIORNO: PANGALANES - TAMATAVE

Il viaggio fino a Tamatave prevede una fermata al villaggio di Niaouli (alambicco). Visita dell’alambicco per le foglie di eucaliptus, scuola ed incontro con il popolo locale. Arrivati a Tamatave, subito transfer all’hotel per riposare e godere la civiltà.

14 GIORNO: TAMATAVE – SAINTE MARIE

“L’acqua di mare è salata” - La città è bella, ma diverse strade sono impraticabili. Percorriamo la città in lungo e in largo visitando il porto (il piu grande del paese con le raffinerie di petrolio), il mercato e gli importanti uffici amministrativi. Dopo siamo andati all’aeroporto per prendere il prossimo volo. L’aereo impiega trenta minuti per portarci all’Isola Santa Maria, Nosy Boraha. Pernottamento all’hotel Libertalia.

15 GIORNO: SAINTE MARIE – ILE AUX NATTES

Decidiamo di andare all’isola aux Nattes. Nosy Nanto (il nome malgascio) è semplicemente splendida con la sua vegetazione lussureggiante e i numerosi villaggi di pescatori. Abbiamo fatto il bagno in acque color turchese e trasparenti pieno di conchiglie gigantesche e residui di barriera corallina. Dopo aver percorso un tratto delle spiagge dell’isola ed essere tornati indietro, abbiamo pranzato sull’isola e siamo rientrati nel pomeriggio. Torniamo al bungalow e, quando fa buio, guardiamo in silenzio le lucciole che volteggiano intorno a noi, spettacolo della nostra infanzia, visto che l’inquinamento le ha distrutte tutte in Italia.

16 GIORNO: SAINTE MARIE – ANTANANARIVO

Prima della partenza, abbiamo visitato Ambodifotatra che ha diverse botteghe con vendita di artigianato locale ed un piccolo mercato. Sono tutti gentili, non ci sono mendicanti né bambini ossessionanti con le loro richieste. Transfer verso l’aeroporto e l’aereo era ancora in ritardo di 1 ora. A Tana, un’atro check-in ci aspetta per il prossimo volo per Parigi. Veloma!

Elena B.

  • 17515 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social