USA...tanti km, ma tanto divertimento!

Da Los Angeles a Las Vegas...da Salt lake City allo Yellowstone...da Cody a Cheyenne...dalla Monument Valley al Grand Canyon...

  • di paolocerve
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Ciao a tutti...con questo diario vogliamo raccontarvi il nostro quinto viaggio negli Stati Uniti d'America...

Partenza 16.08.2010 LosAngeles - Barstow 136miglia Si parte!!! Volo Milano Malpensa Los Angeles con scalo a Londra...partiamo con una botta di fortuna perchè la compagnia British ci destina, causa overbooking, in businnes class...serviti e riveriti non ci accorgiamo neanche di arrivare al LAX...Atterrati facciamo le solite e dovute trafile alla dogana poi ci dirigiamo verso il "rent a car" per ritirare la jeep precedentemente prenotata da casina...una volta sbrigate le faccende burocratiche siamo in viaggio destinazione BARSTOW a 136 miglia dall'aeroporto. Il mio fedele TOMTOM non sbaglia e in quattro ore siamo al motel (4 ore perchè uscire da LosAngeles è come evadere da un carcere di massima sicureza!). Doccia, cena da McDonald e a letto...

17.08.2010 Barstow - Las Vegas 157miglia Ci alziamo presto la mattina (come tutte le mattine del resto!) colazione veloce in motel (nostro consiglio: prenotate tutti i motel con la colazione. Risparmiate e mangiate!) e partenza verso Las Vegas...in due ore siamo nella capitale del gioco d'azzardo...è la nostra seconda volta e ci affascina sempre di più...alloggiamo all Excalibur (ottimo per qualità prezzo) all'inizio della Strip e ci facciamo una scarpinata fino alla fine della famosissima strada...entrate in tutti gli hotel e nei negozi...non saltate il centro commerciale di fronte al Wynn dove trovate un grandissimo negozio Abercrombie e Hollister...cena assolutamente da fare in un buffer (noi scegliamo quello del Mirage...e ve lo straconsiglio!) salita sulla Strathospere Tower e rientro in hotel per una sana dormita.

18.08.2010 LasVegas - Panguich 318miglia Partenza per una tappa di solo trasferimento fatta per avvicinarci al Bryce Canyon...da vedere delle zone desertiche del Nevada, il passaggio nello Utah ed il Navajo Lake...

19.08.2010 Panguich - Salt lake City 282miglia Anche oggi sveglia quasi all'alba per recarci al Bryce Canyon...ci arriviamo dopo un paio d'ore d'auto e quello che vediamo è uno spettacolo della natura...dapprima ci accoglie il Red Canyon poi dopo una trentina di minuti arriviamo alle immense guglie del Bryce dove colonie di daini e corvi fanno da sfondo a dei colori straordinari...la giornata è limpida ma fresca (siamo a circa 2000mt d'altitudine) ma con una felpa e gli shorts si sta benone. Il percorso in auto sono 14 miglia e i view point sono moltissimi. Il più bello e famoso è "ISPIRATION POINT" un anfiteatro di guglie assolutamente da non perdere. Un consiglio...se volete fare più parchi nella vostra vacanza comprate l' "annual pass" valido per tutte le entrate ai parchi nazionali statunitensi. Finito il percorso ci dirigiamo verso l' Holiday Inn di Salt Lake City.

20.08.2010 Salt lake City - Grand Teton National Park 350,80miglia Alla mattina rapido giro di Salt Lake...la città è il "Vaticano dei Mormoni" in quanto cè il tempio sacro. Oltre al lago ed al centro città non cè molto da vedere...quindi si parte e per pranzo ci fermiamo a Jackson Hole...una cittadina molto carina e caratteristica...dopo pranzo si parte alla volta del Grand Teton National Park. Il Teton è l'anfiteatro dello Yellowstone...è favoloso perchè non è molto battuto dai turisti e si possono vedere molti aminali sul ciglio della strada. Munitevi, come abbiamo fatto noi, di binocolo e avvisterete alci e daini...se siete fortunati anche cervi e orsi. Io e mia moglie Silvia abbiamo visto un alce molto lontana...ma ho avuto un incontro ravvicinato con un cerbiatto...stavo camminando verso un sentiero che portava ad un piccolo laghetto quando a tre metri da me sento lo sfogliare di una pianta...convinto fosse il vento proseguo ma a trenta cm da me si è avvicinato sto cerbiatto senza paura...ho fatto un po di rumore ed è scappato nel bosco in men che non si dica...Da vedere il ghiacciaio della Teton Mountain. Molto caratteriscito, ma piuttosto caro, è l'alloggio che ho prenotato...una baita nel parco fatta di tronchi di alberi e riscaldata da una stufetta microscopica. E' stata la notte più brutta della vacanza perchè la temperatura è scesa sotto i 5gradi e faceva un freddo terribile...però abbiamo comunque dormito..

  • 14420 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social