Lisbona in 3 giorni, con bimba a seguito

Lisbona in 3 giorni, con bimba a seguito

Diario letto 513 volte

  • di ElviraRabuazzo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Dato che l'età non mi permette di mettere le candeline sulla torta, o meglio non mi và di fare "la festa di compleanno", cerco di andare fuori città per evitare la spiacevole domanda : "quanti sono?".

Pertanto grazie al Black-friday Ryanair, mi sono regalata una fuga di 3 giorni a Lisbona.

Era da tanto che volevo andare, ma i prezzi da Catania da Aprile/Settembre cominciano ad essere esagerati, soprattutto perchè non viaggio da sola.

1 GIORNO

Partenza da Catania, con breve scalo a Bergamo (BGY) e da lì raggiungeremo Lisbona per le 19:15 ore locali, si guadagna 1 ora; Arrivati all'aereoporto, scarico l'app Citymapper, così da non perdere nessun collegamento (tram, treno,bus), e prima di prendere la metro che collega l' aereoporto al centro città acquistiamo la Lisboa card valida per 72 ore al costo di 42 euro ad adulto.

Arriviamo in circa 35 min. Al ns. Apparthotel "Vila Garden Guesthouse" (av. Almirante Reis,98, 180 euro per 3 notti).

Anche se non ha l'ascensore, per chi viaggia con bimbi, può lasciare il passeggino sul pianerottolo dopo l'ingresso del pianerottolo, e l'ho trovato molto pulito; inoltre nota di merito la ragazza che ci ha accolti, dopo aver fatto il check col mio documento, ci ha suggerito la cena tipica porteghese in una trattoria poco lontano dall'appartamento, ed al ritorno dalla cena ci ha fatto trovare una bottiglia e due calici per il brindisi (troppo carina!).

2 GIORNO

Finalmente si parte alla scoperta della città, seguiamo il consiglio di tutti e dopo una breve colazione in pl. Martim Moniz, con Pasteis de Nata, passiamo da pl. Rossio in direzione di un "Miradora", sono tanti in città, quello che è gratuito con la Lisboa Card, è quello di St. Justa, appena finito di rifarci gli occhi, raggiungiamo il vicino "Convento do Carmo", quest'ultimo è a pagamento. Ma ne vale la pena, il tetto è mancante, a causa dei ripetuti terremoti, ed incendi ma per capirne di più ci dirigiamo a piedi verso la "Praca do Comercio"; anche se è inverno il clima è buono e non fà freddo, per cui è piacevole camminare e non prendere mezzi (in discesa).

La piazza dà sul fiume "Tejo", da qui si ammira il Cristo Re (in lontananza), e il ponte del 25 Aprile, che dire è famosissima,oltre che bella nella sua colorazione prettamente gialla, se non passi di qui non puoi dire di essere stato a Lisbona!

Sulla sinistra della piazza, sempre gratis con la Lisboa card, c'è il "Lisboa story centre", un museo interattivo che racconta le vicende della città e delle sue ripetute ricostruzioni, tra terremoti, tsunami, incendi, crolli etc.... insomma non si sono fatti mancare nulla.

Finita la visita il tempo di qualche foto, e ci dirigiamo al "Mosteiro dos Jeronimos", incluso nella ns. Tessera, è bellissimo, caratterizzato da questa architettura che strizza l'occhio al mondo arabo, e in una delle stanze si possono amirare gli Azuleios, adesso continuiamo il giro per la "Torre de Belem", essendo bassa stagione non abbiamo fatto file chilometriche, anche se accompagnati da una lieve pioggerellina, che comunque non dura molto, riusciamo ad entrare, per salire in cima l'ultimo tratto ci sono da seguire le indicazioni a tempo, avendo una bimba di 3 anni, preferiamo fare a turno, ma anche in questo caso siamo gratificati dal panorama mozzafiato.

Dato che c'è ancora luce, proseguiamo la ns. Passeggiata verso "Padrao dos Descobrimentos" questo monumento che raffigura una caravella bloccata tra le onde è dedicato agli scopritori, funge anche da miradouro, noi preferiamo tornare a casa passando dalla famosa pasticceria di Belem, per i pastais de Belem, che dire nè compriamo 10, riservandocene qualcuno per la colazione del giorno dopo

  • 513 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social