La magia delle luci

A Lione per la famosa Fête des Lumières

Diario letto 8094 volte

  • di viagginerodavol
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Qualche mese fa ho letto sulla rivista specializzata di Turisti per caso della festa delle luci di Lione e dato che io e mia moglie avevamo dei giorni di ferie proprio in quel periodo non ce lo siamo fatti ripetere due volte e mi sono subito messo al lavoro per cercare un passaggio aereo per la città francese.

Su edreams trovo una buona proposta di combinazione di due compagnie per raggiungere Lione dalla mia città (volo di andata con Vueling con scalo a Roma e ritorno con Eurowings con scalo a Dussendorf ). Fatto un piccolo confronto con i siti delle compagnie aeree... prenoto al costo di €340,00 per tutti e due a/r.

Il secondo problema da risolvere è dove andare a dormire. Breve giro sui siti di ricerca alberghiera e… sgomento per i prezzi tutti assolutamente senza colazione compresa. Mi ricordo di un precedente viaggio in Francia in cui avevo prenotato dei deliziosi b&b e mi collego al sito di Gites de France (https://www.gites-de-france.com) in cui trovo un bel bilocale mansardato a cinquecento metri dal Hotel de Ville di Lione al costo di €630,00 per cinque giorni, non proprio un affarone ma a confronto con i prezzi degli alberghi nella stessa zona mi è sembrato un buon prezzo. Contatto il proprietario, molto cortese, attraverso mail, gli invio un bonifico per la caparra confirmatoria e il gioco è fatto!

Arriva il giorno della partenza, volo spezzato ma comodo con la Vueling già ampiamente sperimentata, arriviamo puntuali all’aeroporto di Lione e qui acquistiamo alle macchinette due biglietti per il centro città con il Rhone express. Al capolinea della gare di Part-dieu ci viene a prendere il proprietario dell’appartamento per portarci a quella che sarà casa nostra per i prossimi cinque giorni.

Breve giro d’ispezione della casa, ci fa vedere i dintorni del quartiere per farci capire dove sono i supermercati e i panifici di cui poterci servire nei giorni di permanenza a Lione.

Il giorno successivo ci alziamo relativamente presto, abbiamo appuntamento con una guida gratuita in italiano che avevo precedentemente prenotato dall’Italia attraverso il sito di Lyon city greeter (http://www.lyoncitygreeter.com ) puntuale si presenta all’appuntamento Jean Pierre ex dirigente della Montedison che parla cinque lingue e che fa questo “ lavoro “ per passione nel suo tempo libero perché ama la sua città e ci tiene a farla conoscere ai turisti, camminiamo, instancabilmente, per cinque ore filate e Jean Pierre ci fa conoscere i luoghi più importanti della città compreso un tour nei Traboules vecchi passaggi “ segreti “ della città vecchia.

Nel pomeriggio spesa al supermercato per le esigenze “ mangerecce “ dei prossimi giorni a Lione e quindi breve giro i centro città a “ ripassare “ alcune cose viste con la guida nella mattina.

07/12 Acquistiamo un biglietto giornaliero che ci permette di viaggiare su tutta la rete urbana pubblica e continuiamo a girare la città per i fatti nostri, alternando mercati ad attrazioni turistiche.

08/12 Vigilia della Fete de Lumiere, la mattina andiamo a visitare il mercato coperto di Les Halle (non è assolutamente come quello di Parigi ma i prezzi sono gli stessi ) altro girovagare per le vie e poi a casa a riposare per la prima notte delle luci. Cena presto, gli abitanti del quartiere ma anche quelli di tutta la città, come avremo modo di notare uscendo, si accingono a mettere, sui davanzali, centinaia di lumini per dare il saluto alla Madonna a cui la città è devota

  • 8094 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social