Motopuglia e Basilicata

Come ogni anno i buoni propositi ci portano davanti al planisfero facendo sognare noi amanti dei viaggi, immaginando mete vicine o lontane da casa. Eravamo partiti con mille progetti ma ... lo sappiamo tutti cosa è stato il 2020 ...

Diario letto 3421 volte

  • di antonella.p
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Proseguiamo la nostra strada e le nostre curve in direzione Stigliano, Accettura, abbandoniamo via via i paesaggi aridi e lunari per la foresta del Parco Regionale Gallipoli Cognato, siamo nel territorio delle Piccole Dolomiti Lucane. Pietrapertosa e Castelmezzano sono due paesi molto simili, aggrappati ai monti, uno di fronte all’altro, divisi da un vallone ma uniti dal Volo dell’Angelo, una solida corda ai quali i più coraggiosi possono decidere di imbragarsi per godersi il paesaggio, superando ‘a volo d'uccello’ il chilometro e mezzo che separa i due paesi. Noi saliamo a Pietrapertosa e ci godiamo un panino al caciocavallo con vista sulla vallata…meno coraggiosi, più rilassati !

Ritorniamo a valle e, prima di far rientro a Castellaneta, ci fermiamo a Metaponto per visitare le Tavole Palatine, un interessante sito archeologico in cui è situato il Tempio dorico di Hera (ingresso gratuito).

4° TAPPA LA VALLE D’ITRIA

Eravamo già stati in queste zone in occasione di un viaggio in Salento ma sono così belle che tornarci con gli amici non è stato assolutamente un sacrificio. Alberobello, Cisternino, Ostuni e Polignano a Mare sono solo alcune delle chicche di questa valle che, più di altre, si distingue per i borghi bianchi, uno più caratteristico dell’altro, con centri turistici e curati, alcuni sul mare e altri in cima alle colline dell’entroterra. Tante e buone le prelibatezze di questa terra, dai taralli, alle olive, al vino, ai caciocavalli solo per citarne alcune e, come da tradizione per me, tutto rigorosamente VEG !

Peccato per una cosa, grave e urgente da risolvere…lungo i bordi delle statali e delle provinciali sacchetti, bottiglie e altri detriti abbandonati… perché questo scempio ? perché dobbiamo fare questa brutta figura ?

5° TAPPA MATERA

Altra tappa comoda da raggiungere in giornata da Castellaneta Marina è Matera, a circa 60km, raggiungibile con svariati itinerari più o meno veloci da percorrere e più o meno godibili in moto, strade con traffico relativo e curve dolci.

Ritenevo Matera molto più scomoda da visitare invece la parte più moderna offre un accesso comodo ai ‘Sassi’, diversi parcheggi fruibili sia per le auto che per le moto a pochi passi dal centro storico e, devo dire, ho trovato anche la parte ‘moderna’ molto ordinata e ricca di attività. Ovviamente per tutti il polo di attrazione principale sono la visita del Sasso Barisario e del Sasso Caveoso. Il primo impatto, dal primo punto panoramico che incontrerete vi lascerà incantati ! Meravigliosa la vista sulla Gravina, così particolare, e altrettanto sul borgo aggrappato sulle colline, la sensazione è quella di essere usciti dalla macchina del tempo !

Mi ero documentata prima di visitare Matera ma devo dire che concordo pienamente con quanto indicato da diversi Blog, la cosa più bella di Matera è muoversi a piedi (certo, per chi non ha problemi di mobilità altrimenti si può ovviare con i super turistici ape calessino che vi accompagnano su e già per i vicoli) senza una meta precisa, lasciandosi incantare dal paesaggio così tipico ed inconsueto. Incontrerete chiese, case scavate nella pietra, mete note con ingresso a pagamento e piccoli scorci, statue, punti panoramici, botteghe, tutte da godere. L’emergenza sanitaria forse ci ha offerto la possibilità di visitarla senza le masse di turisti e questo l’ha resa probabilmente ancora più struggente e godibile. Non è stato un problema fermarsi per pranzo in un ristorantino che ci ispirava, mangiare un dolce tipico (le tette delle monache) in una pasticceria famosa o entrare in un museo per una visita. A differenza di altri luoghi non abbiamo trovato, stranamente, code o posti disponibili solo con prenotazione avvenuta per tempo, salvo la Cripta del peccato originale che non siamo riusciti a visitare

  • 3421 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social