Laos, meraviglia d'Indocina

Un viaggio alla scoperta del meno noto sud del Paese

  • di fabri979
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Vientiane, Phonsavan, Luang Prabang, Pakse, Champasak.

Quest'anno concludiamo il tour dell'Indocina. Dopo la struggente Cambogia ed il pirotecnico Vietnam chiudiamo il cerchio con il Laos, un quieto Paese sì in movimento, ma ancorato ancora fortemente alle tradizioni. Apprezzeremo nei prossimi giorni il clima rilassato e tutt'altro che frenetico della gente, la loro tranquillità interiore, l' estrema spiritualità ed i fantastici paesaggi.

Partenza il 28 marzo 2018 da Roma Fiumicino

Rientro il 8 aprile 2018

Volo intercontinentale Thai Airways (Roma – Bangkok – Vientiane)

Voli interni Lao Airlines (Vientiane - Xieng Khouang; Luang Prabang – Pakse; Pakse - Vientiane)

Costi:

Volo intercontinentale 694,78 Euro (p persona)

Vientiane – Xieng Khouang 75,55 US$ pp

Luang Prabang – Pakse 130,55 US$ pp

Pakse – Vientiane 113,55 US$ pp

I biglietti sono stati acquistati sul sito internet delle compagnie aeree i primi di novembre

Hotel: prenotati dall’Italia sul sito Booking.com con scelte dettate dalle recensioni dei viaggiatori.

Vientiane: Ali Hotel 1 notte 33,00 US$

Phonsawan: Kongkeo Guesthouse 2 notti 104,00 US$

Luang Prabang: Lan Kham Riverside 3 notti 114,00 US$ + 3 US$ Tax

Pakse: Phi Dao Hotel 3 notti 96,00 US$

Le aspettative non sono state disattese.

Itinerario: Il programma è stato molto compresso per la mancanza di tempo; i giorni a disposizione sono stati 10, escluso il viaggio. La scelta dei voli interni è stata valutata per velocizzare i tempi dei trasferimenti necessari per visitare anche il sud del Paese, che, anche se non è molto pubblicizzato, merita sicuramente. Tutto sommato, in dieci giorni si riesce a mettere insieme un viaggio che fa conoscere gli aspetti ed i luoghi salienti del Laos.

Fonti di informazione sono state la guida Lonely Planet, Itinerari in Indocina di Claudio Bussolino e le recensioni dei viaggiatori che ci hanno preceduto, raccolte nel mondo di Internet.

28 Marzo 2018

Roma. Il volo parte alle 14.00 in perfetto orario. Il glorioso Boeing 747 è stato sostituito quest'anno con il nuovo Airbus A350, meno capiente ma pieno in ogni ordine di posto, come sempre. Ci apprestiamo a trascorrere le prossime dieci ore fra film e tentativi (mal riusciti) di prendere sonno.

29 Marzo

Bangkok. Atterriamo nella capitale Thailandese alle cinque di mattina che è ancora buio. Valutiamo l' ipotesi di prendere il treno (il rail link) che porta in centro, ma in una città che ancora dorme ci sembra tempo sprecato. Riusciamo a schiacciare un pisolino, e facciamo colazione in uno dei tanti ristori che abbondano nei corridoi dello scalo. Finalmente giunge l'ora di imbarcarci per il volo che ci porterà a Vientiane, dove atterriamo alle 12,30. Il disbrigo delle formalità per il visto sono abbastanza celeri. Bisogna compilare un modulo disponibile al posto di frontiera, che va consegnato, unitamente ad una foto formato tessera ed alla carta di sbarco, all'ufficio immigrazione. Il pagamento di una quota di 35 US$ da il via libera all'ottenimento del visto, che viene applicato sul passaporto. Tutta questa operazione non ha richiesto più di cinque minuti. A destra dell'uscita c'è un ufficio di cambio, dove converto un minimo di valuta locale. Sono equipaggiato con dollari americani di nuova emissione, ma sulla tabella di cambio esposta il super euro mostra i muscoli, e così decido di cambiare la nostra moneta. Torna facile anche il calcolo, 1 euro = 10076 Kip

  • 13973 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social