Meravigliosa Lanzarote

Una settimana nell'isola delle Canarie, gioiello ancora sconosciuto ai più...

Diario letto 39383 volte

  • di cla4902
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Subito al di fuori del ristorante, invece, ogni 5-10 minuti fanno una dimostrazione di quanto sia ancora caldo il sottosuolo. Da alcuni fori sulla terra buttano dentro dell’acqua e dopo pochi secondi ne esce un piccolo geyser. E' impressionante la potenza del getto.

Prendiamo la nostra macchina e ci dirigiamo verso il Charco de Los Clicos, meglio noto come El Golfo o Lago Verde. Si tratta di un piccolo lago d’acqua salata di colore, appunto, verde. La laguna è stata generata da un antico cratere vulcanico sprofondato sotto il suo peso, nella cui cavità è confluita acqua marina. Il colore verde si è formato per via degli organismi vegetali, le alghe e i sali minerali presenti all’interno. Quello che più colpisce è la differenza tra i colori… il verde del lago, la sabbia nera ed il blu dell’oceano. C’è una piccola discesa ripida che consente di arrivare vicino al lago, ad ogni modo il lago è recintato ed è vietata la balneazione sulla spiaggia attinente. Anche questo posto è stato il set di un film: “Un milione di anni fa”.

Prossima tappa, Los Hervideros. Si tratta di alcune rocciose scogliere a picco sull’Oceano Atlantico che, a causa delle grosse e forti onde generano una sorta di nebbia e di vapore.

E’ un luogo del tutto naturale ma con delle grotte e cavità scavate che permettono di ammirare da più vicino le onde che si scagliano sulle rocce.

Riprendiamo il nostro giro, facciamo giusto qualche foto alle Salinas de Janubio e poi dopo pranzo andiamo dall’altra parte dell’isola, a Nord per vedere il Mirador del Rio (ingresso compreso nel Bono 6 centros). E’ un’altura che si affaccia sullo stretto di mare che divide Lanzarote dall’isolotto La Graciosa. Che dire… il panorama è veramente mozzafiato. Anche qui, architettonicamente parlando, c’è il tocco geniale di César Manrique.

Dopo esserci rifatti gli occhi, andiamo alla Cueva de Los Verdes (compresa nel Bono 6 centros). E’ una grotta che si è creata a seguito di un’eruzione vulcanica (circa 5000 anni fa). Il nome gli è stato affibbiato per via di una famiglia (di cognome Verde) che vi si era rifugiata per salvarsi dalle incursioni dei pirati. L’interno della grotta contiene una sorpresa che non vi rivelerò perché scoprirlo prima non avrebbe lo stesso effetto, un incentivo in più per visitare Lanzarote.

Prossima tappa, Jameos del Agua (compresa nel Bono 6 centros). Anche questo è un tunnel vulcanico che ha due particolarità, nell’acqua della grotta sono presenti dei granchietti albini, esemplari unici al mondo. Una volta risaliti dalla grotta si trova una piscina circondata da palme e piante tropicali.

La sera, dopo cena facciamo un giro ad Arrecife e ci fermiamo in un pub a bere.

Oggi, 4 Settembre, è il nostro anniversario di fidanzamento (il 12° per l’esattezza), decidiamo di passare una giornata di relax sull’isola La Graciosa. Dal porto di Orzola partono i traghetti che in 30 minuti circa ti portano a La Graciosa, il costo del traghetto, andata e ritorno è di 20€ a persona. Per informazioni su tariffe e orari potete visitare questo sito: www.lineasromero.com/horario-precio-la-graciosa-orzola. I biglietti li abbiamo fatti al momento, la macchina potete lasciarla nel parcheggio della compagnia, al ritorno mostrando il biglietto del traghetto esci senza pagare.

L’isola è molto piccola ed ha poco più di 600 abitanti, appena scesi dal traghetto siamo andati in una spiaggia nella zona sud, raggiunta in circa 15/20 minuti a piedi, non ci siamo fermati sulla prima spiaggia che è quella di Caleta del Sebo ma abbiamo proseguito fino ad arrivare alla Bahia del Salado. Mare splendido ma con sassi e rocce. Per pranzo torniamo indietro nel paesino di Caleta del Sebo e poi ci affidiamo ad un ragazzo dell’isola che ci fa da tassista ed in 20 minuti ci porta con la sua Jeep tramite una strada sterrata fino alla spiaggia di Las Conchas, una spiaggia veramente meravigliosa, mare caraibico, spiaggia dorata, un sogno, peccato per le onde potenti. E’ tornato a prenderci alle h 17 per darci il tempo di tornare indietro e riprendere il traghetto per Lanzarote

  • 39383 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. cla4902
    , 25/2/2015 19:26
    Ciao a tutti, se volete vedere tutte le foto del mio viaggio e tanti altri diari potete visitare il mio blog: http://iloveviaggi.blogspot.com

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social