Lampedusa, la perla in mezzo al mare

Una settimana tra mare e vento

Diario letto 255 volte

  • di atena82
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

La meta delle nostre vacanze 2018 l'abbiamo decisa lo scorso anno... e al momento di prenotare abbiamo superato qualche dubbio: Lampedusa. Optiamo per giugno in quanto le spiagge sono per lo più piccole e non avremmo voluto trovare troppa gente. Sicuramente scelta che si è rivelata azzeccata.

Sabato 16 Giugno

Partiamo dall'aeroporto di Venezia di pomeriggio Arriviamo in orario e dopo aver recuperato i bagagli da stiva incontriamo la referente dei Viaggi dell'Imperatore, il tour operator tramite il quale abbiamo prenotato volo + appartamento. Con una navetta veniamo accompagnati al Piccolo Borgo di Lampedusa, in zona Cala Croce. Appartamento recente, ben arredato, spazioso, con portico esterno, zanzariere alle finestre e aria condizionata (mai usata). Sistemiamo i bagagli e usciamo verso il Porto Nuovo a cercare un QUOD da noleggiare per la nostra settimana. Ci fermiamo in due noleggi e al terzo, visto il prezzo vantaggioso, decidiamo di effettuare il noleggio. Andiamo verso il centro (via Roma) per fare una prima spesa. Non ci è subito chiara la viabilità del centro e non riusciamo a capire immediatamente come raggiungere il supermercato, nonostante vi siano indicazioni stradali. Alla fine però aggiungiamo il Simply dove acquistiamo qualcosa. Torniamo in appartamento. Usciamo per la cena, optiamo per “da ciccio's” seguendo le buone recensioni su tripadvisor, ma scegliamo la pizza che non è sicuramente la loro specialità essendo principalmente una rosticceria. Abbiamo mangiato anche un arancino e un rustico, buoni. La temperatura esterna non è per nulla alta quindi, dopo una breve passeggiata, a pancia piena andiamo a dormire.

Domenica 17

Ci svegliamo presto e ci prepariamo per andare nella spiaggia più famosa dell'isola e tra le più conosciute al mondo: la spiaggia dei Conigli. Arriviamo verso le 9:00, lasciamo facilmente il nostro quad sulla strada e scendiamo per il percorso ben curato che porta alla spiaggia. Poco prima di arrivare si apre un panorama mozzafiato, ammiriamo qualche minuto il paesaggio e facciamo qualche foto. Scendiamo in spiaggia e ci posizioniamo sulla parte dedicata ai soli teli mare (nell'altra parte si possono mettere anche gli ombrelloni). Ci sono parecchie persone, ma molte meno di quelle che vedremo nei giorni seguenti, nonostante il forte vento che tira. L'acqua però è talmente bella che non resistiamo. Dopo un po' indosso la muta e mi immergo...ghiaccio!!! Un freddo incredibile, ma bellissimo! Vado fino alla zona dell'isola. Ma fa troppo freddo ed esco dall'acqua poco dopo. Mi asciugo e mi rilasso un po. Il vento continua a soffiare e verso le 12:00 saliamo e torniamo a casa per pranzare. È il nostro primo giorno di sole e preferiamo non esagerare, ci riposiamo un po' e usciamo sulle 15:00 per andare verso la costa est. Vorrei andare a Mare Morto ma non lo troviamo (scopriremo i giorni successivi di aver preso la strada sbagliata) e ci fermiamo a Cala Francese che si rivelerà una delle spiagge meno belle, almeno dal nostro punto di vista. Io non faccio il bagno questa volta, non fa per nulla caldo. Prima di andare a casa decidiamo di bere qualcosa nella caletta subito prima di Cala Francese: Sciatu Persu, a me piace tantissimo. Molto gentili i gestori della spiaggia, c'è un piccolo bar con due tavoli. Beviamo qualcosa e torniamo a casa. Mentre torniamo un freno del nostro quad si rompe. Passiamo al noleggio e siamo costretti ad attendere un po' di tempo per la sostituzione del veicolo. Ceniamo a casa e poi andiamo in centro. Visitiamo l'archivio storico, piccolo ma interessante e ricco di informazioni sull'isola, e mangiamo un buon gelato

  • 255 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social