Gita alle Isole Borromee

Gita sul Lago Maggiore all'insegna della cultura e della bellezza tra palazzi incantevoli e giardini fioriti

Diario letto 7116 volte

  • di Sissi89
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Domenica mattina, ore 8.45 suona la sveglia... è ora di alzarsi! Il Lago Maggiore ci attende. Dopo un'abbondante colazione partiamo alle ore 10 e in meno di un'ora e mezza siamo a Stresa. Il viaggio è stato scorrevole, niente traffico, buona musica e il sole che faceva capolino tra le nuvole.

Appena arrivati a Stresa prima incombenza: la ricerca di un parcheggio! Quello indicato su google maps di fronte alle partenze dei traghetti è al completo così decidiamo di addentrarci nel paese e alla fine troviamo un buco dietro l'Hotel Regina Palace (a pagamento ovviamente 1,80€/h).

Posizionato il tagliandino del pagamento sul cruscotto, zaino in spalla e direzione biglietteria dei traghetti per le Isole Borromee. Arrivati ai pontili un dipendente del servizio pubblico di navigazione ci accompagna alla biglietteria e ci espone tutte le differenti opzioni di acquisto biglietto e alla fine scegliamo quello integrato: 3 Isole (Isola Bella, Isola Madre, Isola dei pescatori) + ingresso ai palazzi con annessi giardini delle prime due isole totale € 36,00 a testa. Un po' caro, ma non ce ne siamo assolutamente pentiti a fine giornata! Anzi... ben spesi!

Pontile rosso, partenza ore 11.30 in cinque minuti si arriva all'Isola Madre, incantevole! Questo è il periodo migliore per vedere e godersi i colori dei molteplici fiori presenti sull'isola. Il palazzo è di una bellezza incantevole, si possono ammirare tutte le stanze tramite un percorso guidato che termina con il giardino botanico, unico per le essenze vegetali rare e originarie di ogni parte del mondo qui conservate.

Si riparte alla volta dell'Isola dei Pescatori dove essendo ora di pranzo ci concediamo una sosta. Ai pontili ci sono molti ristoranti e trattorie ma, essendo domenica e volendo girare ancora un po', optiamo per la pizza al taglio (all'interno dell'isola). Il risotrantino lo teniamo per la prossima volta che avremo più tempo. L'isola dei pescatori mi è tanto cara in quanto mi ricorda le varie gite fatte in passato con la mia famiglia.

Si riparte, direzione Isola Bella! Anche qui visita al palazzo che è uno scrigno dell’arte barocca sospeso sull’acqua. Attraverserete saloni elegantemente arredati con splendidi scorci sul lago, attorno a voi tele di noti artisti, mobili di grande pregio, marmi, stucchi neoclassici, sculture antiche, armature e arazzi fiamminghi d’oro e di seta. Anche qui la visita al palazzo termina con l'ingresso ai giardini... Beh, che dire, fantastici... colori, profumi, sfumature. Ci concediamo un gelato prima di riprendere il traghetto e tornare a Stresa! Vi consiglio vivamente di andare e passare una bella giornata all'insegna della cultura e della bellezza che questo luogo dona.

  • 7116 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social