Kenya on the road

Per la seconda volta in 4 anni. Itinerario on the road e low cost sconfinando in Tanzania per il serengeti e lo ngorongoro per poi tornare al masai mara e lake nakuru. In fine mare a Watamu, con budget limitato ...

Diario letto 4319 volte

  • di Bakodelmillenni
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Per la seconda volta in 4 anni. Itinerario on the road e low cost sconfinando in Tanzania per il serengeti e lo ngorongoro per poi tornare al masai mara e lake nakuru. In fine mare a Watamu, con budget limitato e tanto spirito di adattamento.

Riporto così com'è scritto sul mio diario di viaggio...

13-08-2009 FCO-CAI ore 20:17 siamo arrivati al cairo, l’atterraggio ha fatto cagare, siamo scesi con una ruota e abbiamo sbandato un paio di volte, purtroppo il nostro aereo egyptair non aveva gli schermi interattivi, quindi le 3 ore di volo sono state un po’ pallose. Ora qui in aeroporto dobbiamo aspettare un paio di ore per il connecting flight per Nairobi jomo kenyatta.

14-08-2009 nairobi-arusha-manyara ore 8:14 siamo qui nell’ufficio della planet safari ormai da diverse ore. Siamo riusciti a spuntare un prezzo ragionevole per un safari di 9 giorni. 1000 dollari cacchio, ma più di così non sono riuscito a fare. Partiremo tra 10 minuti alla volta di arusha, in Tanzania e da lì cominceremo con lo ngorongoro e il nostro primo game drive!!! Ore 19:47 siamo arrivati da un’oretta qui al lake manyara. Il viaggio da Nairobi ad arusha è stato estenuante...7 ore su un bus senza sospensioni su 200 km di sterrato. Pazzesco! ad arusha abbiamo incontrato la nostra guida, siia, e assieme al cuoco in 3 ore siamo arrivati qui, senza game drive...Sulla strada per venire qui abbiamo già visto una dozzina di giraffe masai ai bordi dell’highway.

15-08-2009 manyara serengeti ore 19:13 siamo qui nella nostra tenda al public camp in piena savana del serengeti. Stamattina siamo partiti verso le 8 da manyara in direzione ngorongoro. Faceva freddo sul bordo del cratere eravamo a 2300 mt e alle 10 ancora c’era la nebbia. Da lì 4 ore di sterrato verso il serengeti e alle 15 abbiamo scappottato la nostra jeep per cominciare il primo vero gamedrive. Purtroppo il serengeti in questo periodo è molto arido e tutti gli ungulati si spostano nel più rigoglioso masai mara, in kenya, di emozioni forti se ne provano ben poche, nonostante ciò siamo riusciti a vedere un paio di leoni, una fila di 20 elefanti, un ghepardo e un leopardo. La nota dolente è che qui non si può uscire dalle strade segnate, quindi gli animali si vedono abbastanza lontani... Un po’ una delusione devo dire! Comunque ora siamo qui nella tenda e piove, anche dentro...Di foto decenti ne avrò fatte un paio.

Ore 23:37 la cena era buona, zuppa vegetale, patate e pesce fritto...Domattina sveglia alle 5 e 3 ore di game drive al serengeti, poi 2 ore verso ngorongoro e anche lì safari...Dormo

16-08-2009 serengeti ngorongoro mi sono dovuto ricredere sulla Tanzania e sulla sua abbondanza di felini, oggi una ventina di leoni e finalmente un leopardo! Quest’ultimo aveva appena catturato una gazzella e una iena si era presa la sua parte. Poi sulla strada che dal serengeti porta allo ngorongoro, abbiamo incontrato proprio sullo sterrato, un branco di 6 leoni 2 maschi e 4 femmine. Poi niente, siamo scesi nel cratere e lì un incontro ravvicinato con un bell’elefante con le zanne più lunghe che abbia mai visto. Poi leoni dormenti, ippopotami e un rinoceronte un po’ troppo lontano per essere fotografato. Il ritorno a casa è stato più tranquillo del previsto, abbiamo spezzato tra 2 parchi e domattina safari a piedi qui al lake manyara e pero di riuscire a fare qualche foto decente.

17-08-2009 manyara-arusha-namanga-nairobi ore 23:10 la giornata oggi è cominciata bene e finita male. Abbiamo fatto un safari a piedi al lake manyara, ed è stata stupenda la sensazione di impotenza di fronte agli animali selvatici senza la sicurezza di una jeep. Sono corso dietro a 6 giraffe!!! Dopo siamo arrivati sulla riva del lago, ma i fenicotteri erano troppo lontani. Poi è cominciata una lunga diatriba soprattutto ad arusha. Stanno rifacendo l’asfalto e la strada viene deviata su percorsi sterrati, sassosi e non spianati. L’autista del nostro shuttle bus non se ne curava e dava comunque gas. Il risultato sono state 6 ore di sobbalzi, frenate e polvere dai finestrini. Dall’aeroporto poi ci hanno portati qui in centro all’ufficio della planet safari, io e fede siamo usciti per comprare la cena scortati da un nano gay che ci ha portati in un night club. Eravamo gli unici wazungu ad andare in giro a quell’ora. La cassa del take away era blindata dietro solide sbarre. Ciò lascia presagire che la situazione qui a nairoberry non sia delle più tranquille. Ora si dorme

  • 4319 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. sanbot
    , 29/6/2010 00:32
    A Watamu voi avete trovato tempo buono e poche alghe; sapete se anche gli anni precedenti è stato così? noi siamo sempre andati a gennaio e quest'anno sarebbe la prima volta alla fine di agosto. Ci hanno detto che può piovere abbastanza, il mare mosso e fangoso...comunque anche noi andavamo sempre a fare la spesa da MamaLucy....
    ciao a tutti

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social