Karpathos, scorci incantevoli e tradizioni

Quinto soggiorno in quest'isola di cui siamo innamorati, che non ci delude nemmeno questa volta! Tanto mare, tanta tranquillità e qualche giretto per scoprire posti nuovi.

Diario letto 402 volte

  • di Donatellalbe
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Mai tornare nello stesso posto all'estero due volte è il nostro motto, ma abbiamo dovuto rivedere i piani! Il primo viaggio a Karpathos è stato di scoperta, il secondo abbiamo aggiustato il tiro, il terzo-quarto-quinto un triplete dettato da una crisi di astinenza che iniziava a manifestarsi nei mesi invernali, quando in Lombardia fa freschino e inizi ad essere affaticato dal lavoro e a pensare alle vacanze... proprio lì, in quel momento, parte la voglia incontrollabile di prenotare per Karpathos. Per 4 volte ci siamo andati una settimana a metà luglio, ma ad agosto 2019 abbiamo bisogno di riprenderci da un anno super faticoso e tentiamo le due settimane sulla nostra bella isola. Scelta ottima! Ci siamo sfiniti di sole e bagni, di letture, di mangiate di pesce e di tranquillità! La pace dei sensi! Ricordo a tutti che questa non è un'isola per chi cerca seratone e locali esclusivi, nè 5 stelle e yacht... è quanto di più lontano esista!

NON SOLO MARE QUESTA VOLTA: MESOCHORI E MENETES

E' un'isola con molta tradizione e ogni anno scopriamo qualche posto nuovo. Alcuni paesini poi ,oltre a Olympos che è il più famoso, sono molto suggestivi.

Mesochori è un paesello caratteristico sulla costa nord-ovest dell'isola. Si percorre solo a piedi perchè i vicoli sono stretti e ci sono continue scalette che sembrano entrare nelle case o nei cortili privati. Il silenzio è surreale, troviamo solo qualche anziano che cammina piano piano per le viuzze. Ci sono un sacco di angolini carinissimi e ogni tanto, tra una casetta bianca e l'altra, si intravede il blu del mare. Ci fermiamo in un bar per un gelato, la proprietaria è gentile e ci godiamo il paesaggio dalla minuscola terrazza.

Menetes è una piccola località a 15 minuti da Amoopi, posta a circa 300 metri slm, da cui si ha una vista sulla costa sud orientale di Karpathos. Anche qui si passeggia in mezzo ai piccoli vicoli e si sbircia nelle case strapiene di piccoli oggetti e icone sacre. Questa è la loro bellezza, gli abitanti le curano nei minimi particolari e ne sono molto orgogliosi. Decidiamo di cenare a Menetes la sera del 15 agosto, Festa dell'Assunzione , per i greci ortodossi forse tra le feste più importanti dell'anno. Tutti gli abitanti si riversano per le stradine vestiti a festa ( gli anziani soprattutto rispolverano i loro abiti migliori e spesso molto retrò, i ragazzi sono tirati a lucido) e si trascorre la giornata tra celebrazioni religiose, momenti in famiglia o con la comunità e dedicandosi a danze tradizionali. L'atmosfera è molto bella! Noi trascorriamo lì il tardo pomeriggio, ceniamo in un posticino che presumiamo essere una casa privata aperta per l'occasione: un piccolo cortile con piastrelle in maiolica, tavolini in ferro, piante e fiori colorati e la famiglia che si prodiga a cucinare per noi . Dopo cena ci spostiamo sul sagrato della chiesa dove vengono distribuiti cibo e vino per tutti, segno di ospitalità e convivialità a cui tengono tantissimo, e poi parte la danza, musica e passi ripetitivi che coinvolgono pian piano un gran numero di persone.

FINIKI E OLYMPOS

Finiki è un villaggio di pescatori dove andiamo a vedere il tramonto, essendo sulla costa ovest, e dove ci piace fermarci a mangiare. E' meno caratteristico di Menetes e di Mesochori, forse più turistico perchè pieno di ristorantini ma va sicuramente visitato.

Assolutamente da fare è anche un giretto ad Olympos dove donne anziane vestite in modo caratteristico vi accoglieranno nei loro piccoli negozietti o nei loro piccoli locali per offrirvi prodotti tipici dell'isola. Le viuzze del paese sono incantevoli e sembra di essere un po' fuori dal tempo! Per arrivare ad Olympos da Pigadia ci vuole un'oretta e un quarto circa: la strada è asfaltata e ci si può andare con qualunque auto, bisogna solo prestare attenzione a qualche sasso per la strada o ad alcuni punti di strada non protetti. Ho letto recensioni catastrofiche di persone disperate che dicevano che la strada è pericolosissima, non asfaltata, rovinata ,prendete una jeep… nulla di vero!!!

Anche se a Karpathos il mare la fa da padrone, ci sono altri posti da visitare e da conoscere che rendono quest'isola ogni volta un po' più magica!

E mi è venuta di nuovo la nostalgia...

  • 402 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social