La giornata nazionale delle ferrovie dimenticate

di Elide Napoli - pubblicato il

La Co.Mo.Do. - Cooperazione della Mobilità Dolce -, si occupa di creare programmi inerenti la mobilità dolce e sostenibile in Italia e quale miglior occasione per organizzare qualcosa del 2019, l'anno del turismo lento.

La Co.Mo.Do. durante il mese della mobilità dolce ha l'obiettivo di valorizzare e incentivare il turismo sostenibile individuando percorsi delle linee ferroviarie dismesse percorribili in bici, a cavallo o a piedi. Così ha pensato di organizzare una settimana alla scoperta di queste reti ferroviarie. È un'occasione unica per valorizzare dei luoghi abbandonati e poco conosciuti che fanno parte di tutta l'Italia e la uniscono. Queste linee ferroviarie coprono una superficie di 6.000 km e buona parte di questi possono essere rinnovati e valorizzati con la creazione di percorsi ciclabili o turistici. Alcune di queste linee sono già state rivalutate come la linea Spoleto-Norcia, la Costa dei Trabocchi e le linee Assoro-Leonforte e Porto San Giorgio-Fermo-Amandola.

Il 3 Marzo sarà la Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate, sarà una giornata in cui la Co.Mo.Do. cercherà di far capire quanto può dare il paesaggio italiano. Il loro scopo è quello di raggiungere con questo evento il maggior numero di persone possibile, soprattutto giovani e bambini, per responsabilizzarli e coinvolgerli in questo importante tema. Durante il mese della mobilità dolce saranno organizzati una decina di eventi in tutte le regioni a cui tutti possono partecipare. Per esempio sarà organizzato un incontro informativo riguardo il Bernina express e sull'enogastronomia della Valtellina, vari percorsi ciclistici in Emilia-Romagna e in Toscana e dei percorsi a piedi attraverso i borghi toscani.

Sul sito di Co.Mo.Do. c'è un calendario in continuo aggiornamento e anche un form in cui gli organizzatori possono proporre degli eventi nelle loro regioni.

di Elide Napoli - pubblicato il
Parole chiave: ,