Una vacanza ad Arbus, dove il mondo si è fermato

16/05/09 Raggiungiamo la Sardegna in aereo, partendo da Milano Malpensa. La giornata è freddina e quasi ci spiace lasciare la nostra auto al parcheggio. La navetta del parking ci conduce puntuale al Terminal 2, dove ci imbarchiamo per il nostro ...

  • di Occhi di gatto
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

16/05/09 Raggiungiamo la Sardegna in aereo, partendo da Milano Malpensa. La giornata è freddina e quasi ci spiace lasciare la nostra auto al parcheggio. La navetta del parking ci conduce puntuale al Terminal 2, dove ci imbarchiamo per il nostro volo. Atterriamo a Cagliari alle 11.45, quasi in anticipo, come ci fa notare l'assistente di volo, dove troviamo ad accoglierci Franco, proprietario insieme a Rosa del bed&breakfast nel quale alloggeremo.

Lo riconosciamo perchè tiene in bella vista un grosso cartello giallo con sopra scritto “Il Sole di Rosa”, il nome del b&b. Un'ora di macchina circa e qualche chiacchiera con Franco, che inizia ad illustrarci il suo territorio, e arriviamo ad Arbus, la nostra meta.

Troviamo Rosa sorridente affacciata al balcone della sua struttura ricettiva. Sono le 13.15 circa e automaticamente i padroni di casa ci invitano a pranzo. Ancora stupiti di una così calorosa accoglienza, quasi fossimo tornati a casa dopo un lungo viaggio, ci accomodiamo a tavola assieme a Franco e ai suoi bambini Mattia e Lorenzo, mentre Rosa è ancora indaffarata in cucina. Iniziamo con un aperitivo a basa di vino della casa e pane Guttiau.

Seguono lasagne di pasta fresca con carciofi, porceddu al forno, fave con pancetta, peperoni arrostiti e altri deliziosi contorni. Il tutto innaffiato da abbondante vino.

Rosa e Franco ci raccontano le meraviglie del loro territorio e non vediamo l'ora di avviarci alla scoperta di tutto.

Dopo l'ottimo e abbondante pasto andiamo a visitare le miniere di Ingurtosu, quindi il Museo del Coltello di Arbus, che ospita il coltello più grosso del mondo, opera di un artigiano locale. La giornata però è piuttosto nuvolosa, arriva presto sera e siamo stanchi. Neanche il tempo di domandarsi dove mangiare che Rosa, premurosa padrona di casa, ci invita a cena, trattandoci davvero come figli.

Dopo un pasto più che genuino non desideriamo altro che andare a nanna, nella splendida camera che Rosa ha preparato per noi.

17/05/09 Ci svegliamo di buon mattino, riposati come mai. Per due cittadini come noi dormire nel silenzio della campagna di Arbus e risvegliarci al cinguettio degli uccellini è un vero piacere. Il sole splende sulla Sardegna, la stanza e inondata di luce e usciamo sul terrazzino per godere la vista della collina del paese, ricoperta da un fitto bosco.

Rosa ci aspetta di sotto per una ricca colazione: crostata di frutta fresca appena preparata (Rosa si alza alle 6!), latte e pane freschi, tè, caffè e le deliziose marmellate fatte in casa. Dopo la colazione (un pasto da re) decidiamo di andare in spiaggia, a Fontanazza. A piedi è troppo lontano, così Franco ci offre in prestito la sua auto. Sempre più increduli ci avviamo. La strada è lunga (circa 20km) ma veramente piacevole. Attorno a noi un fitto bosco e cespugli fioriti. Lungo il cammino incontriamo un gregge di pecore che ci attraversa la strada, alcuni vispi coniglietti e anche un cerbiatto. La spiaggia è immensa e sabbiosa. Siamo a metà maggio ma già si può fare il bagno. Noi preferiamo una lunga passeggiata sul bagnasciuga e poi, cullati dal suono delle onde, ci addormentiamo. Quando ci svegliamo scopriamo che Franco, Mattia e Lorenzo ci hanno raggiunti e ci fermiamo un altro po' in spiaggia con loro. Al ritorno nel B&B Rosa ci accoglie e ci rigenera con una spremuta di arance fresche, tè freddo e crostata. Ci sentiamo fortunati, coccolati e molto sereni. Rosa e Franco rinnovano inoltre l'invito per cena e, dato che ormai ci sentiamo come a casa, decidiamo di fermarci. A tavola si ride e si scherza, quasi come se ci conoscessimo da una vita

  • 1853 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social