Arezzo, Anghiari, Cortona e..

Finalmente durante il ponte del 1 maggio riusciamo a programmare la partenza per una località che da tempo desideravo(Ilaria) visitare: Cortona e la Val Tiberina. La Toscana non smette mai di sorprendermi…il mio cuore resta legato alla Val d’Orcia, ma ...

Diario letto 15997 volte

  • di seguendogil
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Finalmente durante il ponte del 1 maggio riusciamo a programmare la partenza per una località che da tempo desideravo(Ilaria) visitare: Cortona e la Val Tiberina.

La Toscana non smette mai di sorprendermi...Il mio cuore resta legato alla Val d’Orcia, ma posso senza dubbio affermare che questa zona merita altrettanto interesse. I Maggio Partenza alle 8.30 per evitare di rimanere imbottigliati nel traffico, troviamo qualche rallentamento, ma riusciamo ad arrivare in agriturismo per le 11.00.

Agriturismo: L’agriturismo http://www.Ilgiardinodegliulivi.Net/ è molto bello, pulito e arredato con stile e cura per ogni particolare, gli appartamenti sono veramente confortevoli, l’unico difetto dell’alloggio è che non offre la colazione. Anghiari: Il tempo di posare le valigie e ci mettiamo già in marcia in direzione Anghiari, sappiamo che in questo fine settimana c’è la fiera dell’artigianato e non posso proprio perdermela! Anghiari dista circa 40 minuti da Cortona, come anche i restanti paesi della Val Tiberina, il tragitto sarebbe anche piacevole se non dovessimo continuamente rallentare incolonnati dietro ai soliti bradipi ultracentenari che camminano a 40 all’ora. Una volta arrivati lasciamo la macchina al di sotto del paese dal momento che la strada per salire è accessibile solo per i residenti, ad ogni modo dal parcheggio fortunatamente si può prendere l’ascensore sino al paese. L’ascensore ci lascia su una terrazza dove sono allestiti tavoli per il pranzo, approfittiamo e ci prendiamo un panino nel piccolo locale all’uopo adibito, non c’è che dire...Il paese ci accoglie bene sin da subito! Anghiari è il più bello dei centri che visiteremo in questi giorni, un piccolo incantevole borgo che architettonicamente molto risente dell’influenza della vicina Umbria. E’ giorno di fiera dell’artigianato e in ogni angolo sono allestite botteghe e si trovano artigiani all’opera, che meraviglia! In una delle piazze del centro è anche allestita un’esposizione di moto d’epoca, oggi questo paese è una sorpresa continua. Inutile dire che ci siamo fermati in ogni singola bottega e che sono stata presa dal solito impulso ossessivo all’acquisto di ogni cosa. Visitiamo qualche graziosa chiesetta, ma decidiamo di risparmiarci la visita alla mostra sulla battaglia, il centro storico è molto piccolo quindi la visita finisce presto e abbiamo tempo per continuare il nostro giro nella Val Tiberina.

Sansepolcro: E’ da qui che comincia il nostro itinerario alla scoperta delle opere di Piero della Francesca, non posso certo perdermi l’opportunità di vedere dal vivo le opere del “Maestro”. Sansepolcro è un paesino grazioso dove è piacevole fare una passeggiata, ma se si esclude la visita al museo civico c’è poco altro da vedere, l’unica altra attrazione rilevante è il Duomo, struttura in stile gotico-romanico, all’interno del quale è possibile apprezzare un’Ascensione del Perugino. Nel museo civico (ingresso € 6) sono contenue 2 delle più rinomate opere di Piero della Francesca: La Madonna della Misericordia e La Resurrezione, bellissimo il primo per la solennità che esprime e per la potenza dei volumi. Il museo purtroppo è mèta obbligata dei gruppi organizzati, quindi bisogna pazientare un po’ per godersi queste due opere in senta pace! Le poche altre sale non contengono opere di rilevanza.

Monterchi: Visto che abbiamo ancora tempo facciamo una breve sosta anche a Monterchi, paesino agricolo, la cui sola attrazione è rappresentata dalla Madonna del Parto di Piero della Francesca, unica rappresentazione rinascimentale della Madonna gravida e oggetto di venerazione per le donne del posto in stato interessante. L’opera è conservata in una vecchia scuola, il biglietto costa pochi euro

  • 15997 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social