Tutti pazzi per i turchi

Rieccoci in sella alla nostra fedele compagna di viaggio, per cominciare un nuovo viaggio on the road che questa volta ci porterà sulle strade calde, caotiche e frenetiche della Turchia

Diario letto 16919 volte

  • di Rotty
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

VIAGGIO in TURCHIA – 10/25 agosto 2012

Lara & Diego + BMW K1200GT

Rieccoci in sella alla nostra fedele compagna, per cominciare un nuovo viaggio on the road che questa volta ci porterà sulle strade calde, caotiche e frenetiche della Turchia, alla scoperta di un paese ricco di contrasti, che saprà stupirci al di là di alcuni pregiudizi, grazie ai suoi mille colori, profumi e aromi, offrendoci scorci e spunti di riflessione inaspettati.

Dunque, si parte!

Ven. 10 agosto – Milano

L’appuntamento è alle 13.30 con la nave veloce Anek Lines che da Ancona ci condurrà in Grecia, a Igoumenitsa. Questo ci costringe alla levataccia che, una volta tanto, non è poi così spiacevole.

Percorriamo velocemente i km che ci separano dal vero inizio del nostro viaggio e quando arriviamo al porto di Ancona, scopriamo che la nave è già in ritardo. Ci mettiamo quindi l’anima in pace; l’eccitazione per la partenza è tanta, condivisa con molti altri motociclisti con i quali inevitabilmente incominciamo a chiacchierare.

Primo consiglio: per problemi di budget abbiamo prenotato 2 posti passaggio ponte. In fase di check-in ad Ancona ci viene consigliato, poiché la nave che prenderemo ha un passaggio ponte quasi totalmente all’aperto, di optare per i posti a sedere interni (60€ ca di supplemento). Voi non fatelo! Ce ne accorgiamo non appena imbarcati quando andiamo alla ricerca dei posti a noi assegnati che scopriamo essere in scompartimenti bui, angusti, stretti e maleodoranti. Optiamo dunque per la ricerca di altro … Purtroppo privi di esperienza rispetto ai “Campioni del mondo in sistemazione su passaggio ponte” che sembrano tutti essersi dati appuntamento sulla nostra nave (gente con tende da campeggio, tavoli e sedie da pic-nic, materassi, materassini e cuscini gonfiabili, frigo portatili etc.) giriamo e rigiriamo e alla fine, rassegnati, ci buttiamo a terra in un corridoio della nave: quel che resta! Il nostro letto, il pavimento; il nostro cuscino, la giacca della moto; il nostro tavolino, una sedia. Purtroppo confidenti sul posto a sedere coperto, non ci siamo neppure portati il sacco a pelo. Ma al ritorno non ci fregheranno più! Cercate quindi, se sceglierete il passaggio ponte, di sgomitare tra la folla non appena la nave calerà la scala e voi potrete salire a bordo, così da ottenere posti decenti e riparati dove organizzare il vostro giaciglio. Manco a dirlo, non dormiamo molto nel corso della traversata e come se non bastasse, causa malore di un passeggero che verrà condotto in ospedale, la nave fa una sosta eccezionale nel porto di Bari. Morale: arriviamo a Igoumenitsa con 6 ore di ritardo … non male! Ma chissenefrega! Siamo in vacanza e siamo finalmente “on the road” in terra greca.

Sabato 11 agosto – Grecia

Igoumenitsa non è un granché quindi partiamo spediti per Komotini, la nostra prima tappa “tecnica”. Attraversiamo un tipico e piacevole paesaggio mediterraneo, dove ritroviamo le tinte dell’ocra, del verde, del grigio, del giallo oro e del turchese.

Consiglio: tenete d’occhio il livello del carburante, soprattutto se siete in moto, perché su questo primo tratto i distributori non sono molto frequenti.

A Komotini alloggiamo presso l’hotel Dimokritos (40€ la doppia con colazione inclusa), dignitosissimo, ben posizionato, camera spaziosa e facilità di parcheggio per la moto. Ceniamo in una delle tante taverne del centro, sotto un tipico pergolato e sulle note del sirtaki, degustando insalata greca, souvlaki, involtini di vite ripieni di riso … un’ottima cena!

Il centro di questo sconosciuto paesino è molto movimentato e pieno di giovani ma stanchi per il lungo viaggio torniamo in hotel

  • 16919 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social