Istanbul, Bisanzio, Costantinopoli... con gli occhi di due "turistler" per caso

Viaggio in una città straordinaria dall'atmosfera magica

Diario letto 9724 volte

  • di renatoglo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Destinazione: Istanbul (Turchia); Protagonisti del viaggio: Renato & Lisa; Periodo: dal 18 al 22 maggio 2012; Volo Alitalia diretto da Roma a Istanbul; Hotel: The House Hotel Galatasaray (Beyoglu)

Decidiamo di staccare la spina mettendo un’altra bandierina nella Ns personale carta geografica… destinazione Istanbul! Come di consueto abbiamo preparato e prenotato il Nostro viaggio “fai da te” per tempo e leggendo varie guide e blog/siti.

Venerdì 18 Maggio

Partenza da Catania con volo Alitalia delle 7.00 per Roma e quindi alle 10.00 per Istanbul. Dopo un viaggio tranquillo atterriamo all’Ataturk Airport alle 13.30 ora locale (+1 ora). Fatta una lunga fila per il controllo passaporti e ritirati velocemente i bagagli, ci siamo procurati delle Lire Turche in uno degli uffici di cambio valuta presenti all’interno dell’Aeroporto, abbiamo superato l’affollatissima uscita e abbiamo preso un normale taxi all’esterno, area arrivi, fino al nostro albergo (The House Hotel Galatasaray, zona Beyoglu). Dal momento dell’atterraggio all’albergo ci abbiamo impiegato ca. 2 ore 1/2. Il primo impatto è stato di grande sorpresa in quanto l’aeroporto dista ca. 20 Km dal centro città e il collegamento avviene tramite un’autostrada immersa nel verde con aiuole curate e fiori, avvicinandosi alla città sulla destra si incontrano aree di verde, zone alberate, aree attrezzate con giochi per bambini e percorsi fitness, sulla sinistra si scorgono vecchie mura e resti dell’antica città… il tutto ben tenuto… Avevamo letto che il traffico a Istanbul è caotico e che i turchi guidano male e senza regole… ci è sembrato tutto abbastanza normale e tipico di una grande città… Arrivati in hotel ci sistemiamo e iniziamo a visitare il quartiere. L’hotel si trova nella zona di Beyoglu, il quartiere bohemien e più vitale di Istanbul, ed è un boutique hotel della catena The House Hotel (in città ce ne sono tre), ricavato in un palazzo della fine del 1800 finemente ristrutturato con soluzioni moderne nel rispetto della struttura originaria. Venti stanze con un attico sfruttato come bar e sala da colazione con una visuale panoramica della città. Sicuramente non è economico ma strategicamente posizionato nel cuore di Beyoglu, poco distante da tutti i punti di riferimento ma non immerso nella rumorosa e dinamica vita notturna distante qualche isolato… Iniziamo a orientarci tra le stradine in salita (Istanbul si sviluppa su sette colli…) e raggiungiamo Istiklal Caddesi, una delle arterie più note della città, dove alcuni negozi sono sempre aperti, dove trovi sempre gente, dove passa il tram storico e dove trovi le più note pasticcerie. Attorno a questo viale affollatissimo si sviluppano una serie di vie piene di bar, locali, meyhane (taverne) e lokante (locande con piatti pronti). Durante il nostro girovagare inizia a piovere e la pioggia si fa sempre più insistente, ci rifugiamo dentro Starbucks per una cioccolata calda. Avevamo visto le previsioni che davano pioggia ma non un temporale cosi forte ! Con i pantaloni bagnati al ginocchio abbiamo visitato vari negozi (alcuni originali altri troppo turistici…) e siamo tornati in albergo per una doccia e vestiti asciutti… Con un tempo più clemente siamo tornati di sera nel rione trendy di Tepebasi per cenare nella moderna meyhane “9 Ece Aksoy” con arredamento curato nei dettagli, calda atmosfera e cucina anatolica con prodotti biologici (consigliato!).

Sabato 19 Maggio

Dato che il Gran Bazar è chiuso di domenica ci siamo concentrati su questa zona

  • 9724 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social