Malesia, una bella sorpresa

In vacanza tra Kuala Lumpur e le rilassanti isole Perhentian

Diario letto 9170 volte

  • di minnie64
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Devo dire che siamo partiti non troppo entusiasti di questa meta… che alla fine si è rivelata una discreta scelta.

Partenza il 16/08 con compagnia Emirates (noi preferiamo viaggiare con buone compagnie quando possiamo) scalo dopo 6 ore a Dubai e poi Dubai-Kl.

Appena arrivati gia’ commettiamo (tra virgolette) il primo errore: prendiamo il taxi Limousine (diciamo un servizio medio alto, a cui ovviamente corrisponde il prezzo medio alto), prezzo 100 MYR quando invece si puo’ tranquillamente prendere il taxi base che parte da un altro settore dell’aeroporto per 70 MYR (se non volete procedere ad una trattiva serrata con il tassista fermatevi al chiosco taxi all’uscita dei voli internazionali dell’aeroporto e potrete comprare un voucher da consegnare al tassista) e mi raccomando esigete sempre il tassametro quando salite sul taxi, altrimenti fregatura assicurata!

L’aeroporto dista 55 Km dalla capitale. Per quanto riguarda Kuala Lumpur, è una città moderna, a livello storico culturale offre pochissimo, se non ci fossero le torri Petronas sarebbe nell’anonimato più completo (se volete salire la Torre delle Petronas non andate durante il Ramadan perché la salita è chiusa).

Una città piena di questi grandi centri commerciali, è in pratica una brutta copia di Singapore, l’inquinamento è ai massimi livelli ed in oltre è una città abbastanza cara, però ci ha veramente colpiti l’amalgamarsi come parte integrante di una nazione che, nonostante sia ufficialmente musulmana, lascia libertà di culto anche ad altre culture.

Devo dire che l’impatto con il clima è stato più positivo di quello che m’aspettavo, meno umidità della Thailandia.

L’hotel prenotato era il Renaissance (camera assolutamente con vista sulle torri) a 200 metri dalle torri, a 100 metri dalla monorotaia sopraelevata ed a 200 metri dalla metro ottimo per qualità, prezzo e collocazione. Non scendete troppo in basso con le stelle altrimenti resterete imprigionati in una bettola. Gli standard europei scattano dalle 4 stelle in poi.

Abbiamo avuto l’enorme fortuna di avere come accompagnatori, illustratori 2 amici residenti a Kuala Lampur i quali ci hanno dato informazioni per conoscere e apprezzare al meglio questa nazione.

18/08

Batu Caves: consiglio non andate nelle ore più calde e d’obbligo bottiglia d’acqua, io ho rischiato di svenire… un calo di pressione pauroso nell’affrontare ben 272 gradini! Le Batu Caves un luogo di culto per gli induisti, dove ogni anno si recano migliaia di fedeli e di visitatori per la spettacolare festa hindù del Thaipusam, colpiscono a fondo per due ragioni, la posizione spettacolare e maestosa del luogo e la sacralità, il coinvolgimento religioso che si può apprezzare durante la visita.

Durante le feste religiose i fedeli per dimostrare la loro devozione si infliggono addirittura pene corporali.

Alla fine di questa visita siamo andati a prendere Cristiana l’altra ragazza che lavora in ambasciata a KL e che è stata per noi un’amica e guida che ci ha accompagnato al Quartiere cinese Petaling Street regno del tarocco, copie di orologi, bigiotteria, cd, dvd, borse, cinture ed altre taroccaglie, è praticamente impossibile osservare la merce con calma perché vieni immediatamente pressato dal venditore.

Il pranzo è stato al Old China, Piccolo ristorante con arredi d'epoca. Era una vecchia lavanderia. E devo dire che essendo refrattaria al cibo asiatico ho mangiato davvero bene, ovviamente consigliata dai ns. amici che vivono là. Breve visita alla moschea Masjid Negara, ovvero la Moschea Nazionale

  • 9170 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social