Isole Faroe: Patagonia del Nord

Vento, prati, fiordi, scogliere, uccelli, pecore, pescatori… Dieci giorni in queste meravigliose isole, lontane da tutto ma sorprendentemente accoglienti

Diario letto 35765 volte

  • di ludiaman
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2 adulti + 2 bimbe
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Altra questione: l’alloggio. Cercando sui classici siti di prenotazione sembra che alle Faroe le possibilità per dormire siano pochissime, ovviamente già piene diversi mesi prima, e costosissime. Ma anche qui, qualche ricerca aggiuntiva ci ha permesso di trovare la soluzione: l’ente del turismo, che è organizzatissimo. Ogni isola ha un suo ufficio, e dal sito è possibile vedere l’elenco degli appartamenti in affitto. Poi si manda qualche mail, si attende un giorno o due per la risposta, e il gioco è fatto: noi abbiamo trovato un bellissimo appartamento a Leirvik: attrezzatissimo, grande, accogliente, tranquillo, a meno di 80 € a notte. Eravamo in quattro ma ci saremmo stati anche in sei, e la posizione – per quanto un po’ decentrata a est dell’isola di Eysturoy – si è rivelata comunque sufficientemente comoda per visitare un po’ tutte le destinazioni.

Trasporti interni: si potrebbe pensare che con troppe isole sia impossibile muoversi facilmente, e invece no. Le isole principali sono collegate tramite ponti (gratuiti) o tunnel (a pedaggio, si pagano alla stazione di servizio). Quindi con un’auto a noleggio si possono visitare facilmente ben sei isole senza mai salire su un’imbarcazione. A queste si aggiungano perlomeno Kalsoy a nord e Sandoy a sud, comodamente raggiungibili con un traghetto molto breve e sufficientemente frequente (studiate comunque gli orari, però). In definitiva, noi abbiamo visitato tutte le isole principali ad eccezione di Suduroy, che data la distanza avrebbe richiesto almeno un pernottamento sull’isola, mentre il nostro obiettivo era far base sempre nello stesso posto. Da Leirvik, dove dormivamo, in un’ora e mezza al massimo raggiungevamo qualsiasi punto delle isole che fosse raggiungibile su strada, viaggiando con calma e fermandoci a fare foto.

Tenete presente comunque che i trasporti pubblici sono comodi, efficienti e anche relativamente economici, soprattutto se paragonati col costo medio della vita. Abbiamo avuto l’impressione che tutto il sistema sia incentivato con lo scopo di non far spopolare paesini che altrimenti sarebbero già completamente deserti. Anche la benzina costa abbastanza poco.

Se vi organizzate con sufficiente anticipo, potreste anche provare a prenotare una tratta in elicottero: il servizio è offerto sempre da Atlantic, e costa molto poco, anche solo 20€ per una tratta breve, ma si può effettuare solo una corsa al giorno e quindi dovete programmare di rientrare in barca, in bus o un paio di giorni dopo. L’elicottero si alza in volo mediamente ogni due giorni e fa il giro di quasi tutte le isole; i posti sono limitati, e ovviamente le destinazioni più attrattive per i turisti si esauriscono in fretta. Peccato esserci mossi tardi, altrimenti sarebbe stata una bella esperienza!

Informazioni turistiche: non esiste una vera e propria guida in italiano (e tutto sommato non è un male). Noi abbiamo acquistato on-line una guida Bradt in inglese, ma in realtà per farsi un’idea sono più che sufficienti le guide che l’ente del turismo faroese vi invia a casa gratuitamente nel giro di una settimana se le richiedete per mail. Noi ne abbiamo richieste tre: una guida riassume tutti i centri abitati, i servizi che offrono e le principali attrazioni; un’altra è dedicata alle escursioni a piedi; una terza all’avifauna delle isole, che come vedremo più avanti è molto interessante (e fotogenica).

Non ultimo, tenete in considerazione anche i diari che trovate su TPC: in particolare, abbiamo apprezzato molto quelli di Luposolitario e Polit, che ringraziamo. Prezioso anche il consiglio dato da Polit, di leggere un romanzo dal curioso titolo di “Che ne è stato di te, Buzz Aldrin” (di Johan Harstad, edito in Italia da Iperborea), ambientato quasi interamente su quelle isole

  • 35765 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social