Islanda fly&drive in 10 giorni

3000 chilometri fra tutto quello che la natura può offrire

Diario letto 18673 volte

  • di veronika81
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

VOLI acquistati un mese prima su e dreams dato che era la migliore combinazione orari/prezzo rispetto alle singole compagnie e in piu c’era la possibilità di stipulare un'assicurazione più completa. Spesa totale 370€ a testa a/r 15/6/2013: VOLO DI ANDATA WOW AIR X9554 14.20 mxp-16.45 reykjvik – volo in orario – a reykyavik sono due ore in meno rispetto all’Italia. Il volo era al completo – aeromobile e trattamento simile a Ryanair. Sedili stretti e niente servizio a bordo, solo a pagamento. Era il primo volo della Wow air da malpensa per Reykjavik per questo eravamo un po’ titubanti nell’acquisto ma è stata promossa a pieni voti!! All’arrivo a reykavik ci aspettava un ragazzo (in ciabatte e maglietta maniche corte, con il freddo che faceva!!). Ci ha fatto aspettare mezzoretta tempo che uscissero tutti quelli del volo perché non eravamo i soli ad aver noleggiato la macchina con loro..anzi la maggior parte della gente era con loro: dopo varie ricerche su internet, e anche qua perplessi e orientati ad affidarci alle solite Herz o Avis, qualità servizi e prezzo abbiamo deciso per SAGA RENT A CAR. La consiglio vivamente. Meno di 600€ per noleggio per 9 giorni di una ford fiesta 5 porte compresa l’assicurazione Super casco (GCDW con franchigia di soli 120€ e che copre anche dagli urti con ciotoli e pietre…la consiglio perché anche non volendo si finisce in molte strade sterrate). Noi abbiamo preso una macchina normale, ma durante il viaggio ce ne siamo un po’ pentiti..dato che la strada num. 1 in alcuni tratti anche lunghi non e’ asfaltata ed avere una macchina cosi piccola ci ha limitati a volte nelle scelte dei posti da vedere... dato che i punti piu belli sono sulle strade sterrate..). Con un pulmino ci hanno portato all’ufficio (1 minuto dall’apt) e tra una cosa e l’altra abbiamo impiegato un’ora per il noleggio.. partiti dall’apt siamo andati verso Grindavik fermandoci alla Blue Lagoon per fare qualche foto..volendo avevamo il tempo per entrare subito alle terme e starci due ore ma abbiamo preferito tenere questa sosta per il ritorno all’ultimo giorno. Arrivati a Grindavik , subito colpiti dal paesaggio lunare in mezzo a cumuli di lava solidificata, siamo andati alla ricerca della guesthouse. È molto facile trovare i posti per dormire dato che nei vari paesini ci sono non più di una ventina di case e anche senza chiedere e senza il navigatore (che noi non abbiamo preso e non serve!) si arriva ovunque..(ovviamente con una buona cartina). Per quanto riguarda le sistemazioni ho iniziato a prenotarne alcune su booking.com e altre ho mandato mail a random alle varie strutture nei luoghi dove volevamo dormire secondo il nostro itinerario..non è stato cmq facile trovare le sistemazioni..ho impiegato una decina di giorni dato che molte erano piene e in alcune località non c’era molta scelta.. ho scelto tutti posti con ottime recensioni su tripadvisor, volevo essere sicura, e controllando anche sulla guida lonely planet. Pernottamento presso Guesthouse Borg a Grindavik prenotata direttamente: 90€ con colazione. Casa accogliente, la stanza carina, internet free con pc a disposizione di tutti, bagni puliti ma vecchi, cucina pulita e carina ma la colazione inclusa self service lasciava molto a desiderare!!non ne vale proprio la pena.. Dopo il check in ci facciamo consigliare dalla signora, e siccome sono solo le 20 e la notte non cala mai,è sempre giorno, decidiamo di fare un giro fino alle 22.30 e oltre a Grandavik che non ha nulla da offrire, ci spingiamo fino al ponte tra i due continenti Europa e America e iniziamo ad ammirare dei bei paesaggi a picco sul mare in alcuni punti.

16/6

Sveglia alle 8 e dopo colazione partiamo per Selfoss tramite strada 427. Selfoss è una città, anche ben organizzata e ci fermiamo a fare un po’ di spesa per il viaggio. Siamo sempre stati da Bonus per le spese, è il più conveniente e sono i più grandi. Difficilissima da trovare l’acqua in bottiglia..loro bevono l’acqua del rubinetto, ma sa di zolfo.. e cosi oltre che essere introvabile, essere di una sola marca, è anche costosa, circa 1 euro a bottiglia

  • 18673 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social