Tutto un'altro mondo!!!!!

Partimmo il 03/07/99 da Malpensa 2000. Io, elvis (mio zio, sì si chiama proprio così!) e due suoi amici. Luglio è il mese migliore per visitare l'Islanda, dato che è il mese più temperato, con più ore di luce e ...

Diario letto 277 volte

  • di Luca Ronzoni
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6

Partimmo il 03/07/99 da Malpensa 2000. Io, elvis (mio zio, sì si chiama proprio così!) e due suoi amici. Luglio è il mese migliore per visitare l'Islanda, dato che è il mese più temperato, con più ore di luce e con meno piogge di tutto l'anno.

Io e e Elvis eravamo sicuri che al nostro arrivo a Reykjavik avremmo trovato un letto e un/auto pronta a scorrazzarci in giro per l'isola. Gli altri 2 "sfigati" non proprio, in quanto da buoni intrepidi ciclisti avevano deciso di provare all'estremo l'avventura nella "terra del ghiaccio e del fuoco" e di percorrerla tutta in bici (con l'aiuto di qualche bus in alcune parti della Strada Circolare, l'unica strada principale dell'Islanda, in quanto la parte orientale è veramente dissestata...).

Partimmo quindi con volo Icelandair, la compagnia di bandiera islandese, da Milano intorno a mezzanotte con arrivo a Keflavik, l'aereoporto internazionale di Reykjavik 4 ore dopo circa (le 02.10 locali, 2 ore di fuso in meno rispetto all'Italia). Il giorno dopo l'avventura vera e propria cominciò e dopo una dormitina all'Hotel Old di Reykjavik (ah dimenticavo...in estate di notte non c'è mai buio, nei paesi nordici non usano le persiane ma solo tende e quindi dovrete abituarvi ad una notte non dico illuminata, ma quasi....), finalmente si parte.

Le prime mete di questo incredibile viaggio sono: STROKKUR (l'incredibile geyser ancora in attività) e le cascate di GULLFOSS (vedi Niagara). Questa è la zona dell'Anello d'Oro, a pochi km dalla capitale. Seguendo sempre la "strada circolare" l'unica che permette i principali collegamenti via terra dell'isola proseguimmo per Vik e Hofn ammirando gli splendidi paesaggi lunari e il più grande ghiacciaio d'Europa, il VATNAJOSKULL.

I pernottamenti? Sempre in fattoria, dato che non troverete hotels nell'entroterra islandese....

D'altronde un pò di spirito d'avventura serve sempre se uno vuole fare un viaggio in Islanda. In ogni caso partite pure tranquilli; in ogni zona vi troviate non mancheranno le fattorie in cui pernottare. Un consiglio: la mattina prima prenotate via telefono la vostra stanza per la sera. Proseguendo verso Est ci imbattemmo nelle splendide cascate di SVARTIFOSS, la cascata "nera" chiamta così per le colonne di basalto sotto di essa. JOKULSARLON è la splendida valle degli icebergs dove si girarono alcuen scene di 007.

La prima cittadina un pò più abitata del solito è EGILSSTADIR sita nell'entroterra nel nord-est del paesee poco distante sorge un altra zona tra le più belle dell'Islanda, il lago Myvatn e dintorni.

Vicino, anche le cascate di DETTIFOSS, maestose nella loro altezza e potenza .

Presso il lago Myvatn troverete il vulcano KRAFLA (ancora attivo), splendide rocce vulcaniche dalle forme + strane, crateri spenti..e tanti moscerini. Sì qua, purtroppo, è così ma basterà un pò di vento per non sentirne neanche la presenza.

A HUSAVIK, città portuale a nord consigliato il tour nel Mar Baltico all'avvistamento di balene. Noi per laverità non le abbiamo viste, solo qualche delfino e un gran freddo ma ci spiegarono che si vedono solo quando fa bello (quel giorno era nuvoloso). La seconda città islandese è AKUREYRI all'estremo Nord dell'isola.

Nei pressi di Akureyri da non perdere una visita a LAUFAS, piccolo centro caratteristico per le case con i tetti ricoperti d'erba. Ad Akureyri consigliate una sosta al ristorante in centro, dove potrete gustare carne di balena! La parte occidentale dell'isola non presenta grosse particolarità se non la presenza sulla costa di alcune focheLa capitale, Reykjavik, infine è di una vivibilità incredibile ma non mancano i divertimenti notturni con pubs, discoteche e sole di mezzanotte.

Insomma, una vacanza un pò cara, perchè la vita in Islanda è cara, ma ne valeva la pena!!!

Se vi ho invogliato ad andare, fatemelo sapere, chissà che non decida di tornarci anch'io....se non altro vi farò da guida!!!!!!

Ciao.

Looka

  • 277 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,