Irlanda on the road con bambini

Consigli utili per un viaggio on the road con bambini lungo la Wild Atlantic Way e Irlanda del nord

  • di dani&fra
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Arrivo a Derry alle 16:00; l'appartamento di Clipper Quay ha una vista spettacolare sul fiume grazie alle vetrate dei due lati del salone e parcheggio nello stesso palazzo. La bellezza del fiume e del centro (che è a pochi minuti) vale tutto il costo dell'appartamento, pulizia non impeccabile. Pomeriggio visita ai murales del quartiere di Bogside ... molto emozionante anche per i bimbi che hanno voluto sapere tutto della storia di questa parte dell'Irlanda. Bisogna andarci assolutamente.

25 aprile: Giant's Causeway e Dark Hedge Visita ai famosi passi del gigante Finn, l'ingresso sarebbe gratuito ma se arrivi con la macchina sei costretto a pagare il biglietto per parcheggiare e entrare in una struttura spettacolare gestita a livello turistico in modo impeccabile con numerosi stuart che ti accolgono e che parlano italiano e con le audioguide incluse nel prezzo del biglietto. Per i bimbi l'audioguida in italiano è stato un ottimo strumento per conoscere la storia e le leggende del posto. Si sono divertiti molto anche con le numerose attività sensoriali e non, presenti nella struttura. Proseguiamo per 20 minuti e arriviamo al Dark Hedge, passeggiata molto carina sotto i rami intrecciati di questi faggi enormi.

26 aprile: Dublino Arrivati a Dublino alle 13:00 e parcheggiato alle 14:00... non è consigliabile viaggiare nel centro della città ma avevamo deciso così per evitare di fare andata e ritorno dall'aeroporto prendendo ostello in centro dato che stavamo solo un giorno. Pomeriggio al trinity college con 20 min circa di fila, meglio prendere biglietti on line. La Old Library é uno spettacolo. Proseguiamo per il quartiere Temple bar ... carino anche con i bimbi anche se non si riesce a godersi appieno la vitalità dei pub con musica e Guinness. Dormiamo al Camden Ostell, dove avevo prenotato una camera da 4 con bagno in camera perché le family room non erano più disponibile. La stanza è davvero piccola e spoglia, è ottima la posizione perché è tutto raggiungibile a piedi e il prezzo era tra i più bassi tra quelli nel centro (anche se 176 a notte con colazione mi sembra assurdo). 27 aprile: ritorno L'aereo parte alle 18:00, la mattina riusciamo a vedere solo la cattedrale di San Patrizio, peccato per i souvernir nel mezzo della chiesa. Poi ci chiudiamo per pranzo visto il forte e freddo vento.

Alla fine di tutto siamo soddisfatti dell'organizzazione e di aver vissuto la vera Irlanda fatta di paesaggi, verde, vento, resti abbandonati e gente disponibile e sorridente. Certo, 10 giorni on the road con bambini (8 e 5 anni) non è una passeggiata e deve essere tutto programmato in anticipo. Dublino era una tappa obbligata ma con i bimbi non ci passerei più di in giorno ... senza bimbi anche più di una notte!

  • 1878 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social