Innsbruck, città incantevole e piena di sorprese

Tour della capitale del Tirolo tra storia, arte, cultura, sport, architettura moderna e panorami mozzafiato... con breve tappa a Wattens, patria dei cristalli Swarovski, e ad Hall in Tirol, per visitare la Zecca

Diario letto 36954 volte

  • di Nicole92
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Ciao a tutti! Sono Nicole, ho quasi 20 anni e quest’estate sono andata con il mio fidanzato Matteo a visitare Innsbruck, la capitale del Tirolo. La scelta di questa meta è capitata quasi per caso, leggendo un diario su questo sito che spiegava molto bene questi posti incantati e sembrava quasi avermi letto nel pensiero su quello che desideravo dalla mia prossima vacanza. Alla fine ho prenotato davvero, un po’ perché avevo voglia di sfuggire dal caldo soffocante dell’estate emiliana, ma soprattutto perché sono appassionata di cristalli Swarovski e quale posto migliore, per ammirarli in tutte le loro sfaccettature, se non nella loro patria?

PRIMA DI PARTIRE

Per farmi un’idea migliore su quanto avrei dovuto spendere e su come organizzare al meglio le mie giornate austriache, a febbraio ho ordinato i depliants informativi sul sito http://www.innsbruck.info/it/servizio/richiesta-depliant.html, la procedura è semplice: occorre selezionare quelli che interessano, inserire i propri dati e in una decina di giorni arrivano comodamente e gratuitamente a casa. Successivamente, ho richiesto anche i depliants di Wattens e Hall in Tirol dato che volevo visitare un po’ anche i dintorni, disponibili su http://www.hall-wattens.at/de/prospektbestellung.html (ho dovuto utilizzare la versione in tedesco perché quella italiana non funzionava, ma i depliants mi sono arrivati comunque in italiano). Intanto ho continuato a cercare qualche offerta conveniente per il pernottamento, finché un bel giorno di aprile, su Expedia, ho trovato una promozione dell’hotel Hilton Innsbruck, che con 198 € totali ci permette di dormire 3 notti in questo bellissimo albergo 4 stelle centrale, camera 30 mq, vista panoramica sulle montagne.Una volta giunti in loco, abbiamo saputo che anche la colazione era compresa (l’offerta si chiama “soggiorna 3 notti e l’ultima è gratuita”). A giugno ho prenotato anche i biglietti del treno dal sito http://www.obb-italia.com/, da Verona Porta Nuova ad Innsbruck Hauptbahnhof a/r per due abbiamo speso 128 € totali (il biglietto a tratta costerebbe 29 €, ma ne occorrono altri 3 € se si vuole prenotare il posto, cosa che io consiglio vivamente). Come guida ho utilizzato la Lonely Planet: purtroppo non ne esiste una specifica sulla città, così ho scaricato e poi stampato a casa il capitolo del Tirolo al costo di 3 € (al posto di 25 € per l’intera guida che, a meno che non vogliate visitare più luoghi in Austria, sarebbe in gran parte inutile) dal sito ufficiale http://shop.lonelyplanetitalia.it/austria/austria/tirolo-capitolo-11. Come ultimissimo consiglio, se siete come me appassionati di Swarovski e volete trarre proprio il massimo da questa vacanza, iscrivetevi alla Swarovski Crystal Society al costo di 33 € per un anno, riceverete un trattamento esclusivo da Swarovski Kristallwelten!

GIORNO 1: SABATO 28 LUGLIO 2012

La nostra avventura comincia in un caldo sabato di fine luglio alla stazione Porta Nuova di Verona; il treno Eurocity della compagnia austriaca OBB ci porterà in 3 ore e 30 minuti ad Innsbruck. Alle 14.30 siamo già giunti a destinazione. Dopo 200 m a piedi con trolley super-pesanti al seguito (eh sì, questa volta che non avevo nessun vincolo da parte di compagnie aeree a basso costo, ho davvero esagerato con il peso del bagaglio!) giungiamo al nostro hotel Hilton, una struttura di 14 piani, camere ampie (la nostra aveva due letti matrimoniali, così uno lo usavamo per appoggiare le cose), pulite, efficienti, sicuramente da consigliare (per chi fosse interessato c’è anche il Casinò annesso all’hotel); il parcheggio è comunicante ma si paga 15 € al giorno. Posati i bagagli, finalmente possiamo inoltrarci tra le vie dell’Altstadt, la città vecchia, e vi posso assicurare che la sensazione di passeggiare tra quelle strade è esattamente quello di entrare in una di quelle sfere con la neve che vendono nei negozi di souvenir, è davvero un paesaggio da cartolina

  • 36954 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social