Una settimana nelle Cotswolds

...e non solo; tra splendidi villaggi, castelli (chiusi) e grandi magioni

Diario letto 812 volte

  • di Mr Moonlight
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

4 luglio 2019

Ci siamo alzati molto presto, alle 4,30 per raggiungere l’aeroporto di Malpensa con il dovuto anticipo. E’ una levataccia ma ne vale la pena. Il nostro volo parte alle 8:05 e atterrerà a Heathrow alle 9 locali, il che significa avere tutta la giornata davanti!

Ci mettiamo un po’ a scoprire che per trovare Europecar bisogna attendere la navetta che vi conduce poco fuori l’aeroporto, ma poi ritirare l’auto è stato piuttosto semplice. Avevamo prenotato da casa una Fiesta con assicurazione completa (è un po' costosa, ma vi mette al riparo da sorprese). Resistiamo alle varie offerte integrative del venditore che verrebbero ad aggiungersi alle £411 già versate. Invece della Fiesta ci danno una Renault Capture, più spaziosa. La nostra meta è Bath, con alcune soste intermedie.La prima tappa è a pochi chilometri dall’aeroporto: Windsor e il suo castello (XII sec): il più antico e grande castello reale abitato al mondo! Arriviamo alle 11 e parcheggiamo (£4.50 per tre ore). Prima di recarci al castello ci concediamo una pausa da Cinamon Cafè (caffè americano, cappuccino, scone e olandesina £9.30) Ci dirigiamo verso la vicina residenza reale giusto in tempo per vedere sfilare davanti alla statua della Regina Vittoria la banda militare con le classiche divise rosse (quelle estive). Accedere al castello se non avete una prenotazione on line è parecchio estenuante. L’attesa è lunga sotto il sole di luglio.

Ci vogliono almeno un paio d’ore per visitare il castello sempre molto affollato. E’disponibile un’ audio guida ma non si possono fare foto all’interno Non tutto il castello è ovviamente visitabile, ma gli appartamenti di stato, la galleria dei dipinti e la “cappella” di St George ( quella del matrimonio di Harry e Meghan) valgono comunque il prezzo del biglietto (£ 20.30). La cappella di St George ospita tra l’altro la tomba di Enrico VIII e della sua terza moglie Jane Seymour. Sfortunatamente la casa delle bambole della Regina Mary non è disponibile. Sono le 14 quando riprendiamo la strada verso Bath. Dopo 1 ora e mezza circa arriviamo alla seconda meta: per Silbury Hill, il più alto (40 mt) tumulo artificiale d’Europa, di età neolitica. Poco lontano, una decina di minuti ci fermiamo ad Avebury, famoso sito archeologico che consiste di tre cerchi di megaliti davvero suggestivo. Bath è ormai prossima ma lungo la strada ci imbattiamo ancora in qualcosa di interessante: il Cherhill white horse che come dice il nome è un cavallo bianco disegnato sulla collina grattando il terreno erboso e scoprendo così lo strato bianco di gesso di cui sono ricchi questi luoghi. Non è l’unico in Inghilterra, questo risale al 1780, ma ve ne sono di più antichi.

Sono le 18:30 quando arriviamo a Bath. Ci mettiamo un po’ a trovare il nostro appartamento Airbnb, lasciamo i bagagli ed usciamo per la cena. Il locale prescelto è il Sally Lunn’s house famosa per i suoi soffici “buns”. Quasi tutti i locali, offrono un “early bird menu” che consiste in uno sconto se ci si presenta prima delle 19:30. Visto che siamo in tempo ne approfittiamo: Courgette soup, early bird beef, early bird pork, garlic bun, white wine and Bath beer £ 35.25 Il Roman Bath è aperto fino alle 10 così entriamo (£40) Si tratta della maggiore attrazione di Bath ed è davvero bello, da vedere assolutamente e molto suggestivo di sera con le fiaccole che creano una particolare atmosfera. Notevole e ben supportato da un’audioguida è anche la parte strettamente museale con i vari calidarium, frigidarium, fonte calda, e la curiosità delle tante maledizioni nei confronti di ladri, malfattori, amanti, mogli e mariti, scritte su fogli di piombo ripiegati e gettati nelle vasche, che sono stati ritrovati ed esposti. Nell’adiacente Pump Room è in corso un banchetto: ci torneremo domani. Adesso è ora di rientrare con una buona birra a conciliare il sonno

  • 812 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social