In the middle of the U.K.

Agosto 2016: viaggio on the road nel cuore dell’Inghilterra

  • di Fra&Gazz
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Anche quest’anno abbiamo deciso di trascorrere le nostre vacanze estive in Inghilterra. Abbiamo studiato un itinerario circolare, che parte e arriva a Heathrow (aeroporto servito dalla British Airways, con partenza da Bologna) e che ci permetterà di attraversare tutte le Midlands. Vogliamo alternare giornate immerse nella serenità delle campagne e nella quiete dei litorali alla visita di grandi città metropolitane come Manchester, Liverpool e Bristol, senza tralasciare un piccolo sconfinamento nel Galles settentrionale.

Per la preparazione del viaggio, ci siamo affidati alle immancabili guide Lonely Planet e Mondadori, nonché alla sicurezza delle prenotazioni su www.booking.com. Abbiamo, inoltre, prenotato online in anticipo alcune attrazioni particolarmente gettonate, come il Castello di Windsor e il Tour dello stadio Old Trafford.

Speriamo di trasmettere anche agli altri Tpc la nostra passione per il Regno Unito, una nazione che non è solo Londra: per questo motivo, vi invitiamo a seguirci nel nostro tour in the middle of the UK!

Mercoledì 3 agosto: Windsor – St. Alban’s - Cambridge (Km 170)

Partiamo prestissimo da Reggio Emilia, per essere a Bologna verso le 6.00 e procedere con le attività di bag drop e imbarco; il volo della British Airways è puntuale, parte alle 8.15 e atterra a London Heathrow alle 9.40. Colazione di rito da Cafè Nero, poi ritiriamo l’auto prenotata con Avis: una Opel Corsa nuova fiammante. Ci dirigiamo subito verso la nostra prima tappa, Windsor e, appena arrivati nella cittadina a pochi chilometri da Londra, ci scontriamo con il problema parcheggi (pochi e carissimi); per fortuna, riusciamo a trovare posto in un Pay&Display park vicino al fiume. Ci rifocilliamo con un Cream Tea alla English Rose Tea Room nella zona pedonale del paesino, poi ci rechiamo all'attrazione principale: il castello. Abbiamo prenotato il biglietto di ingresso sul sito www.royalcollection.org.uk (£ 20,00 a testa più £ 4,95 per la guida cartacea in italiano); evitiamo così l’interminabile coda alla biglietteria. Iniziamo la nostra visita aggirando la maestosa Round Tower, ai cui piedi si trova un piccolo ma curatissimo giardino privato. Percorrendo la terrazza settentrionale, ci dirigiamo verso gli State Apartments; prima visitiamo la piccola mostra “Shakespeare in the Royal Library”, che celebra il quattrocentesimo anniversario della morte del Bardo. All'interno del castello ci aggiriamo tra le sale riccamente arredate, seguendo il percorso obbligato. Ci colpiscono, in particolare, la sala Waterloo (miracolosamente scampata all’incendio del 1992 grazie ai possenti muri medievali e sede dell’annuale pranzo dell’ordine della Giarrettiera) e la sala del Trono della Giarrettiera (dove la Regina investe i nuovi Cavalieri e Dame dell’ordine, seduta sul grande trono indiano in avorio). Dopo circa due ore all’interno del castello, usciamo per visitare la Cappella di San Giorgio, la cui costruzione fu iniziata da Edoardo IV nel 1475 e terminata cinquanta anni dopo da Enrico VIII. La cappella è il luogo sepolcrale di numerosi reali inglesi, tra i cui Re Giorgio IV, la Regina Madre, la Principessa Margaret e persino Enrico VIII, la cui tomba giace sul pavimento del coro. All’uscita abbiamo trasformato gratuitamente il nostro biglietto di ingresso in pass annuale, perché non si sa mai… Recuperata l’auto, ripartiamo in direzione St. Alban’s, facendo una piccola deviazione lungo la strada per visitare lo stadio Vicarage Road di Watford. Arrivati nella cittadina medievale visitiamo subito l’immensa cattedrale (ingresso gratuito, £ 1,00 per l’opuscolo illustrativo). La chiesa è dedicata a St. Alban, primo martire cristiano della Gran Bretagna, ed è costruita intorno alla sua tomba

  • 4753 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social