Due settimane a Flores - Indonesia

Viaggio di due settimane nell'isola di Flores (Indonesia), nell'arcipelago di Komodo e nell'entroterra, da Labuan Bajo fino a Maumere.

Diario letto 10790 volte

  • di Monic16
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Due settimane in questa isola ancora poco conosciuta e poco esplorata dal turismo di massa. Due settimane durante la bassa stagione, in ottobre, mese perfetto perché ci sono meno turisti che in estate, ma, allo stesso tempo, la stagione delle piogge non è ancora iniziata. Temperature piacevoli, che superavano i trenta gradi durante il giorno, ma che scendevano abbastanza dopo il tramonto e nell'entroterra, di notte, era spesso necessario indossare un capo a maniche lunghe. Le giornate iniziavano presto, con il cielo già chiaro alle 5 del mattino e bellissime albe sulle 5.30. E il tramonto era poco dopo le 18, dopodiché in mezz'ora il cielo era già scurissimo e si potevano vedere tantissime stelle. Un’isola in cui la maggior parte della gente ti accoglie con un grande sorriso e occhi brillanti. Un’isola in cui non sempre le strutture sono in linea con le esigenze del turista occidentale, dove ti può toccare una doccia fredda, due giorni senza copertura nel cellulare, tanti lavori in corso nelle strade o un atm truffato. Certe volte i tempi per servirti al ristorante si dilatano, ma i proprietari sono anche capaci di lasciare il ristorante ed andare a casa loro per prenderti l’ingrediente che manca e che tu vorresti mangiare. Una terra dove il turismo è una fonte d'entrata importante, ma dove bisogna fare in modo che continui ad essere un turismo sostenibile.

Queste sono state le località dove abbiamo dormito durante nostro viaggio:

  • 3 ottobre Labuan Bajo
  • 4 ottobre notte in barca - Parco Nazionale di Komodo
  • 5-7 ottobre Kanawa Island
  • 8 ottobre Denge
  • 9 ottobre Waerebo
  • 10-11 ottobre Ruteng
  • 12-13 ottobre Bajawa
  • 14 ottobre Moni
  • 15-16 ottobre Maumere

Il viaggio a Flores con mia sorella viaggio è iniziato il 2 ottobre, con un volo diretto da Bali alla città di Labuan Bajo. Qui abbiamo scelto un alloggio un po’ fuori dal centro, che però organizzava trasporto gratuito per poter andare in centro a cenare. Labuan Bajo, come la maggior parte delle città viste in Indonesia, non è bella e non ha speciali luoghi d’interesse, ma è il punto di partenza per tutti i tour in barca per poter visitare il Parco Nazionale di Komodo. Arrivando a Labuan Bajo nel primo pomeriggio, abbiamo avuto tempo sufficiente per poter contattare diverse agenzie che offrivano tours. Essendo stata bassa stagione, l’unica opzione possibile era di partecipare a tour di due giorni e una notte, non erano disponibili escursioni più lunghe. Eventualmente ci sono anche tours con andata e ritorno in giornata. Tutte le agenzie sono sulla strada principale del paese, i prezzi che ti propongono sono più o meno gli stessi (sulle 40€ a persona per i due giorni). Le informazioni che ti danno sul tour non sono sempre esatte (cosa è incluso nel prezzo, quali tappe farai, quante persone hanno già prenotato), ma prenotare è stato facile. Molto rapidamente siamo riuscite ad organizzarci per partire già il giorno successivo.

Nella nostra barca eravamo 10 turisti più 3 persone dell’equipaggio. Quale sarà la tua barca e con quante persone viaggerai, sono tutti dettagli che si scoprono solo il giorno della partenza: praticamente impossibile saperlo prima. In certi momenti è stato un po’ difficile comunicare in inglese con l’equipaggio e gli altri turisti locali. Abbiamo notato che in molte occasioni gli abitanti di Flores rispondono sempre di sì a qualsiasi domanda, probabilmente per non deluderti, ma non risulta molto utile!

Partenza alle 8 del mattino, che poi sono diventate le 9. Mare piatto ed una barca lenta che non disturbava neppure gli stomaci più sensibili al mal di mare. Dopo varie ore di navigazione siamo arrivati all'isola di Rinca. Qui, come anche nell'isola di Komodo, due guide accompagnano il gruppo nel percorso a piedi sull'isola. Abbiamo visto diversi lucertoloni, i famosi draghi di Komodo. Alcuni erano più tranquilli ed altri più attivi ed uno in particolare ci ha fatto salire un po’ l’adrenalina. Seconda tappa: l’isola di Komodo. Dopo la passeggiata per vedere altri draghi, abbiamo raggiunto, in barca, la Pink Beach. Purtroppo si stava facendo buio e non era più il momento ideale per fare snorkeling, ma ne è comunque valsa la pena vedere questa spiaggia e le zone limitrofe con le luci del tramonto. Cena e notte in barca: la maggior parte di noi ha dormito sul ponte superiore e verso le 5.20 siamo stati piacevolmente svegliati da un’alba meravigliosa, di un rosso mai visto. Colazione e prima tappa del secondo giorno nell'isola di Padar. La salita sotto il sole è stata abbastanza impegnativa, ma comunque breve, e hai un panorama all'arrivo che toglie il fiato, con le tre spiagge di diversi colori. La tappa successiva doveva essere snorkeling al Manta Point, ma ci hanno detto che non c'era nessuna razza nei dintorni quel giorno e quindi siamo andati a fare snorkeling in un altro punto, dove c’erano abbastanza pesci e coralli. Ultima tappa del tour in barca è stata Kanawa Island. La barca riportava i turisti a Labuan Bajo, ma io e mia sorella siamo rimaste, perché avevamo prenotato 3 notti su quest’isola

  • 10790 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social