Namastè, India

Partendo da Delhi abbiamo visitato Jaipur, Agra e Varanasi

  • di fiore456
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Abbiamo fatto questo bel viaggio nell'India del Nord, toccando il Rajastan, il Madhya Pradesh e l'Uttar Pradesh dopo che nel 2012 avevamo visitato il Tamil Nadu e il Kerala. Il nostro itinerario è partito da Delhi per arrivare a Jaipur, poi Abhaneri, Fathepur Sikri, Agra, Gwalior, Orchha, Khajuraho, Varanasi per poi tornare alla capitale. È un viaggio al quale mi sono preparata psicologicamente per affrontare le grandissime differenze sociali che vi avremmo trovate, e così è stato. Mi sono affidata alla mia agenzia di fiducia di Genova, la Flamboyant, che mi ha "consegnato" nelle sapienti mani dell'agenzia indiana PassoinIndia, di cui uno dei titolari parla un buonissimo italiano avendo studiato all'Università di Perugia. Abbiamo volato, sia all'andata che al ritorno, con Oman Air, buona compagnia, con hostess molto gentili e sedili abbastanza comodi. I voli interni sono stati con Air India e con Indigo, ma sono stati voli brevi, il primo da Khajuraho a Varanasi e il secondo da Varanassi a Delhi. Abbiamo avuto alberghi fantastici, guide ottime, escursioni molto belle e interessanti, abbiamo pranzato in ristoranti locali dove la cucina indiana si svelava completamente, abbiamo assistito a spettacoli bellissimi, incredibili, Varanasi ci ha toccato il cuore.

Ho trovato New Delhi molto verde, molto great, molto alberata, grandi viali, molto trafficata, come tutte le città che abbiamo toccato. Il traffico è stato qualcosa di pazzesco: strade affollatissime, auto, moto, risciò, biciclette, tuk tuk, mucche, cani tutti in perenne corsa e clackson che ti trapanano il cranio, su una moto stanno anche in cinque, ti fanno il pelo quando attraversi la strada, e quando passi circa mezzora per strada non vedi l'ora di arrivare ad un'oasi di tranquillità. A Delhi abbiamo visitato i monumenti più importanti, il Qutub Minar, l'Indian Gate, il cenotafio di Gandhi Raj Ghat, il mercato di Chandni Chowk, il Forte Rosso, la Jama Majid, splendida, il Tempio Sikh Bangla Sahib, il più importante luogo di culto dei sikh a Delhi, il Mausoleo di Humayun, una magnifica tomba giardino fatta costruire dalla begun sua moglie, che e' uno splendido esempio di architettura moghul. Da Delhi sino ad Agra abbiamo avuto guida e autista fantastici, e una Toyota Innova comodissima.

Da Delhi ci siamo trasferiti a Jaipur, capitale del Rajastan, ed abbiamo avuto la fortuna di ammirarla durante Diwali, la festa delle luci, Jaipur è detta la città rosa in quanto fu così dipinta nel 1876 quando venne in visita il principe di Galles futuro re Edoardo VII.Di questa città abbiamo ammirato il Forte Amber, splendidi monumenti e palazzi, il tempio delle Scimmie e siamo andati a girovagare per la città vecchia tutta splendidamente illuminata. Abbiamo poi proseguito per la visita di Abhaneri con il fantastico palazzo-pozzo e la vecchia città abbandonata di Fhatehpur Sikri, patrimonio dell'UNESCO, davvero incantevole. Poi ci ha incantato Agra col suo Taj Mahal, bello da togliere il fiato, visto al tramonto, con il suo marmo che da bianco diventava beige o rosa, splendido! Siamo poi partiti da Agra in treno per Kahjuraho, dove siamo arrivati circa un'ora dopo e dove ci aspettavano oltre che l'auto, sempre la comodissima Toyota Innova – ma questo tipo di vettura l'abbiamo avuto per l'intero viaggio – guida e autista. Oltre ai famosi templi noti per le sculture erotiche abbiamo visitato Gwlior col suo bellissimo forte, alcune statue jainiste risalenti alla metà del secolo XV, Orchha e ci siamo recati per due volte al fiume, per assistere prima al tramonto e poi all'alba durante la festa dei fiori delle donne, che si immergevano nel fiume per le loro abluzioni e raccoglievano una pietra da portare a casa. Inoltre palazzi e templi di particolare bellezza

  • 1404 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social