India in solitaria e in libertà!

Dopo essermi preparato per anni decido di fare il grande salto: Ho 22 anni e poche esperienze di viaggio alle spalle (tante per la mia età): parto per l'india con zaino in spalla e nulla di prenotato.

  • di vito88
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Dopo essermi preparato per anni decido di fare il grande salto: Ho 22 anni e poche esperienze di viaggio alle spalle (tante per la mia età): parto per l'india con zaino in spalla e nulla di prenotato. Per gli spostamenti e l'itinerario la guida lonely planet è molto esaudiente. Appena arrivato a delhi lo sconforto è alto, vuoi per la confusione e l'ambiente totalmente estraneo a ciò a cui siamo abituati. Non ho prenotato nemmeno la prima notte a delhi e non trovo una stanza d'albergo economica. Mi faccio portare subito alla stazione per prenotare i biglietti ferroviari, ma come prevedevo è tutto prenotato per i prossimi tre giorni a causa di un festival religioso (in india un giorno si e uno no c'è qualche festa religiosa tra indù, musulmani, giainisti,sikh e buddisti). A Questo punto un tassista mi consiglia di andare alla delhi transport development che mi può procurare un autista... Ingaggio un autista per le tratta delhi-jaipur-agra e prenoto il biglietto ferroviario da agra a jhansi e il mio viaggio può comiciare!!!!!!

Queste le tappe:

Jaipur: città molto interessante, piena di scimmie, e caotici bazar.

Agra e fathpur sikri: Il taj mahal è un opera d'arte che ti lascia a bocca aperta e camminare e avventurarsi per i palazzi abbandonati di fatehpur sikri e divertentissimo.

Orchha: paesino gradevolissimo pieno di bestiame e di gente cordiale.

Khajuraho: visita dei templi ispirati al kamasutra e giro nei dintorni. Qui consiglio di affittare una bicicletta e arrivare fino alla riserva ken gharial(20km) attraversando minuscoli villaggi pieni di bambini che ti salutano e rincorrono e donne che portano acqua su secchi portati in testa.

Bhandhavgarh tiger reserve: é il parco nazionale con la più alta densità di tigri in india ed io ho la fortuna di avvistarne ben 4!!! bellissima esperienza.

Varanasi: è il posto che più mi ha scoraggiato ed entusiasmato allo stesso tempo. Caotico è dir poco, ma una passeggiata tra i suoi ghat e i suoi vicoli vale da sola il viaggio.

Goa: Ho fatto 5 giorni a Goa(con volo prenotato su internet dall'italia) per staccare un pò dalla confusione e fare un po' di mare. Qui la cosa migliore da fare è affittare uno scooter e partire all'esplorazione della costa e delle sue spiagge, ma nulla a che vedere con la vera india.

Delhi: La città che meno mi ha colpito, forse perchè visitata alla fine del viaggio.

SICUREZZA: Io che ho viaggiato da solo su mezzi pubblici non mi sono mai sentito in pericolo a causa della gente. Mi son sentito in pericolo per la guida indiana, in cui rischi un incidente al secondo,ma per fortuna mi è andata bene. I mendicanti sono una realtà in india. A varanasi son piuttosto insistenti e numerosi così come i truffatori.

HOTEL: Sempre pernottato in alberghi economici(più o meno belli)trovati sul posto.

CIBO: c'è molta scelta, dalle bancarelle di strada ai ristoranti, tutto molto economico e buonissimo. Magari evitate le bancarelle con troppi animali in giro, e provate il favoloso chai e il thali.

TRASPORTI: viaggiare su autobus e treni richiede spirito di adattamento e mi è capitato di fare 6 ore di bus pigiati l'uno contro l'altro in cui ero l'unico non-indiano, il che suscita curiosità tra di loro, ma anche questo è stato interessante.

GENERALE: Ciò che più ti rimane dell'india, soprattutto alla fine di un viaggio in solitaria, sono le persone che incontri. Pranzare a "casa" di una famiglia indiana, farsi trascinare a piedi scalzi in un tempio di varanasi da dei ragazzi venuti in pellegrinaggio, bere chai insieme a persone diverse anni luce da te e nonostante ciò sentirsi uguali. Bambini che ti salutano e ti guardano con curiosità. Questa è l'india...e molto altro!!!!! Per qualsiasi domanda vito.bel@hotmail.it

  • 7528 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Ida Savarese
    , 20/3/2011 11:50
    che bell'esperienza!! a dicembre partirò anchio , sperando come te in solitaria e senza aver prenotato nulla !

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social