India, agosto 2003

1° agosto 2003, 12.39 Giusto a fianco del gate C 24 attendiamo di imbarcarci per la prima parte della traversata. Non molto coraggiosamente ci siamo posti a distanza, speriamo di sicurezza, da un gruppo di israeliani che partirà prima di ...

Diario letto 1285 volte

1° agosto 2003, 12.39 Giusto a fianco del gate C 24 attendiamo di imbarcarci per la prima parte della traversata.

Non molto coraggiosamente ci siamo posti a distanza, speriamo di sicurezza, da un gruppo di israeliani che partirà prima di noi ma dal nostro stesso gate.

I controlli sono stati rigidissimi, la nostra drammatica sudditanza nei confronti degli yankees è testimoniata dalle domande che ci vengono rivolte al check-in dagli addetti alla sicurezza: “Avete con voi bagagli che vi ha dato qualcuno e di cui non conoscete il contenuto ?” ! (tra le altre).

Ultimo chinotto per i prossimi 20 giorni... eccoci.

21.24 Aeroporto di Kuwait City, si discute con Silvana, nostra prima conoscenza ed alla quarta volta in India in pochi mesi. Il viaggio è andato bene, ogni tanto i video di bordo indicavano la posizione della Mecca rispetto all’aereo per chi volesse pregare.

Ottimo il pollo all’agrodolce servito con cortesia.

00.20 Per la prima volta nella mia non breve esperienza di viaggi un aereo decolla e, 20 minuti dopo, torna alla base, sempre Kuwait-City, per problemi tecnici che ci dicono pure essere seri, forse ci è andata anche bene! Insomma, ci tocca fare altre 3 ore di attesa all’aeroporto di Kuwait City oltre alle due di ritardo con cui eravamo partiti. Ci offrono un pasto per l’attesa ma, esaminatane la natura, preferiamo sdraiarci dove possibile per cercare di dormire un po’, poca fame alle 4 di mattina! Com’è come non è arriviamo a Delhi alle 12 anziché alle 5 previste.

In taxi prepagato raggiungiamo il Broadway Hotel in un traffico caotico, disordinato e puzzolente. Problemi indiani con la stanza, pure prenotata: ci sbattono in una singola rimediata assicurandoci una doppia per l’indomani.

2 agosto, 16.30 local time Ora, quasi cotti, sorseggiamo Coca-cola al Thug, bar dell’Hotel dopo aver vagato a piedi e in tuk-tuk nel tentativo, sembrerebbe riuscito, di organizzare il pezzo forte del viaggio: Rajasthan, Agra e Kajhurhao.

Il contatto di Ale, Sandra, incontrata al Park Hotel ci ha fatto ricredere sulle nostre pretese in materia di budget. Pare che da due anni lo stato indiano abbia imposto forti dazi sui viaggi in Rajasthan, cosicché l’offerta che ci propone, sembrando destinata ad una clientela danarosa e comodosa, merita qualche approfondimento che lei stessa ci consiglia.

In effetti, ci fermiamo al primo gabbiotto incontrato poco fuori dall’albergo e, dopo, una breve contrattazione, otteniamo delle condizioni che, se non economiche, ci sembrano assai più accettabili. E’ fatta, a meno che alle 8.30 di lunedì non si presenti nessuno davanti al nostro albergo.

Stasera proveremo la cucina del Broadway che risulta assai decantata sia dalle nostre guide che dai diversi attestati appesi all’ingresso.

22.00 Anche se stravolti non possiamo mancare di riconoscere l’eccellenza della cena. Ci buttiamo su un Tandoori Sampler. Per Tandoori si intende una particolare procedura di cottura con yogurt e spezie che, nel nostro caso, viene applicata ad agnello, pollo e pesce non molto piccanti e, soprattutto per il pollo, capace di mutarne la stessa struttura così che al gusto risulti particolarmente tenero e saporito.

L’ambiente, poi, è decisamente particolare, con una vecchia Fiat dai fari lampeggianti in un angolo dell’ampio locale, sedie e tavoli in legno scolpito e tutti diversi, musica indiana, molti avventori locali e gran gentilezza del personale.

3 agosto, 13.25 Seduti ai bordi di un pozzo, nel largo giardino prospiciente il mausoleo di Humayum faccio il punto della prima mattinata

  • 1285 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social