Partenza il 1/6/2019 · Ritorno il 8/6/2019
Viaggiatori: 3 · Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Ibiza con una bimba di 4 anni

di CTI75 - pubblicato il

Dopo Minorca, Maiorca ora è la volta di Ibiza…

VOLI - prenotati a metà febbraio, Partenza 1 giugno e ritorno 8 giugno, con rayanair euro 411 (due adulti ed la piccola di 4 anni) non direi proprio economici

LOCATION - HOTEL AZULINE CORAL BEACH a ES CANAR euro 846 all inclusive (prenotato primi di marzo) prenotato con Destinia (sito spagnolo molto più economico di altri). Abbiamo impiegato un po’ per cercare la location più indicata per la piccola di 4 anni. Volevamo non stare troppo nel caos quindi abbiamo eliminato il centro di Ibiza e Sant'Antonio (tutti l’hanno sconsigliato vivamente per la frequentazione assidua di giovani inglesi molto goderecci, anche se è la zona delle spiagge più belle) e neanche posti come Puerto San Miguel (bellissimo, ma senza un vero e proprio centro per poter fare una passeggiata la sera). La zona ideale sarebbe stata Santa Eularia, ma i costi sono davvero molto molto alti e per questa vacanzina volevamo goderci una soluzione all inclusive per non preoccuparci di nulla. Questa tra le tante ci è sembrata la più idonea alle nostre esigenze. L'hotel al nostro arrivo si è presentato bene, carino e pulito. La ragazza alla reception un po’ "svampita" che ci ha dato una doppia anziché una tripla, ma la mattina hanno sistemato il danno. L'hotel nel suo complesso strutturalmente non è male, è prettamente inglese, italiani zero. È situato a due passi da entrambe le spiagge (es canar e cala nova) e a due minuti da centro. Il centro è piccolo se paragonato a Santa Eularia ma a noi è piaciuto molto ci sono negozi, giostre, ristoranti locali molto molto belli, quindi io consiglio vivamente la località.

Per quanto riguarda l’hotel non posso dare un giudizio negativo ma neanche dire "assolutamente bellissimo da provare se andate in zona". E’ un hotel come tanti senza nessun tipo di valore aggiunto a meno che non sei un amante della cucina inglese. Noi sappiamo bene che quando si va in queste strutture all inclusive internazionali all'estero il cibo è sempre un grande punto di domanda, ma devo essere sincera se paragono questo hotel ai due dove sono stata l’anno scorso a Maiorca devo dire che questo mi ha deluso molto per la cucina. Probabilmente io facevo fatica a trovare piatti che mi piacessero, ma anche la mia bimba che mangia sempre tutto e non ha mai avuto problemi né in Francia né alle Canarie e a Maiorca quest’anno è stata veramente dura. La colazione completamente salata, tantissima varietà, ma solo per gli inglesi. Per noi altri c’erano giusto due biscotti di bassa qualità, una mattina apparizione di cornetti e due mattine i pancake (ma senza sciroppo d’acero) per il resto niente yogurt, solo latte con 3 tipi di cereali e la frutta la mattina solo gli ultimi 3 giorni… insomma un po’ deludente. Pranzo tipicamente spagnolo c’era sempre una paella, diversi contorni e secondi a volte discreti altre volte purtroppo a mio gusto non buoni. La pasta era pessima mi spiace, ma era sempre tutta incollata tra loro e il sugo era dolce ma dolce ma dolce e poi rosso fucsia. Sempre frutta, gelato e dolci (anche qui i dolci se sei un amante della gelatina c’erano ciotole strapiene di mille colori, diverse mousse ma per il resto a parte due sere che hanno fatto delle torte discrete, il dolce per noi era impossibile mangiarlo, troppo troppo troppo dolce). Cena di solito a tema a noi è capitata quella americana (con hot dog, hamburger, patatine) quella inglese (con tanto di porridge) quella messicana (con chili e tacos) quella cinese (con involtini primavera e riso cantonese), devo dire che l’idea era carina peccato che ad esempio la serata messicana è stato un po’ un incubo per la bambina tutti i piatti messicani super super piccanti, anche per me era difficile mangiarli e poi nient’altro a parte quella pasta collosa e quindi siamo dovuti ricadere sempre sulle solite patatine, crocchette e nuggets. La camera era molto grande aveva un ampio balcone con tavolino e sedie, noi di lato vedevamo il mare e di fronte le cime degli alberi. Abbastanza pulita e confortevole, non si sentivano rumori dalle stanze accanto solo un po' di confusione la mattina della gente al lavoro (stanno costruendo davanti alla spiaggia cala nova un nuovo hotel che presumo sarà pronto a brevissimo) ma nel complesso niente da dire. Noi abbiamo sempre trovato parcheggio, nelle viette ci sono posti gratuiti e poi c’è un ampio piazzale sempre gratuito di fronte alle giostre. Devo dire che di spazio ce n'è, ma in realtà non so se ad agosto riesce a contenere la ressa di un mese cosi affollato.

AUTO: con Noleggio auto abbiamo prenotato per una settimana una panda a euro 58 sempre con il sito Rentalcar ma questa volta abbiamo scelto un noleggio diverso dal solido GOLDCAR (mai più). Prima cosa appena arrivati ci dicono che dobbiamo pagare dalle 17 alle 38 euro come tassa. Il valore cambia in base alla tipologia dell’auto. Noi abbiamo riservato una panda, quindi base e pensiamo ok va bene per 17 euro ed invece no, ben 36 euro e alla richiesta di spiegazioni è stata che la fascia va da 17 a 38 ci siamo domandati qual è la macchina da 17 euro, ma chissà perché a quel punto la conversazione non andava oltre, quindi fregatura! Altro intoppo molto più importante: NON ACCETTA L’AMERICAN EXPRESS, quindi attenzione perché non è scritto da nessuna parte se non nel loro ufficio quindi bel casino. L’unica soluzione è stata pagare la kasco quindi ben 160 euro. Devo dire che però il rimborso di euro 80 per il pieno di benzina è tornato puntualissimo. Noi non la useremo più, non ci è piaciuta assolutamente la loro politica, il loro personale, la gestione aziendale e per noi comunque è una grossa difficoltà visto che abbiamo e usiamo solo american express

SPIAGGE: premessa, avendo una bimba di 4 anni la nostra scelta delle spiagge è ricaduta ovviamente su spiagge comode da raggiungere e non particolarmente frequentate da nudisti o da mega aperitivi sulla spiaggia.

ES CANAR: molto carina per essere nel centro del paese, ampio parcheggio, bar ristoranti, bagni e giochi acquatici. Devo dire che non ci andrei apposta per fare una gita ma se si sceglie come punto di partenza va più che bene

CALA NOVA: noi ci siamo stati sempre di pomeriggio, era vicina al nostro hotel, il mare non so perché sempre un po’ mosso, dietro la prima parte si spiaggia ci sono due rocce e da lì ci sono i nudisti che però quando entrano in spiaggia si vedono, per fortuna la nostra bambina non ci ha mai chiesto nulla, probabilmente non li ha notati o non ci ha dato peso.

CALA BASSA: da vedere assolutamente anche se per noi ci sono voluti ben 40 minuti di macchina ma è risultata essere la più bella che abbiamo visitata sull'isola. Se arrivi presto (h 9.30) trovi posto nel parcheggio free non a pagamento, altrimenti euro 5. La spiaggia è bassa, l’acqua fresca ma accettabile per essere il 3 giugno, appena entri senti l’impatto ma poi diventa subito accettabilissima. L’acqua è cristallina meravigliosa, foto da Caraibi e ottima per i bambini perché sale dolcemente. C'è sia la parte attrezzata sia quella libera. Ovviamente alle 11 era già strapiena. Fuori dalla spiaggia abbiamo visto autobus presumo che arrivino da sant'Antonio.

PLAYA D'EN SERRA: per raggiungerla non è semplice, dopo i 6 km di campagna bisogna percorrere uno sterrato non di quelli belli, quindi occhio se non si ha la macchina con l’assicurazione completa. La spiaggia è minuscola ma in uno scenario meraviglioso. C'è un bar con i lettini e se si vuole parcheggiare a ridosso della spiaggia bisogna arrivare prestissimo perché in realtà un vero parcheggio non c’è, altrimenti la soluzione è lasciar su la macchina e fare la discesa a piedi. Bellissima la vista dall'alto peccato per quel forse hotel che volevano costruire alle spalle della spiaggia che poi hanno lasciato li incompiuto quindi ancor peggio di una soluzione magari terminata. Purtroppo il giorno che ci siamo stati noi c’era l’invasione di meduse quindi dopo un paio d’ore siamo stati costretti ad andare via.

CALA MASTELLA: noi ci siamo andati nel pomeriggio dopo le 16 e non ci hanno fatto pagare il parcheggio. La spiaggia è piccola e la sconsiglio perché è piena piena di posedonia ma lo è da tanto perché lo strato è vecchio alto e secco quindi un po’ antipatico, per il resto l’acqua è bella ma non merita a mio avviso.

CALA COMPTE: noi abbiamo parcheggiato nel grande parcheggio gratuitamente. Acqua bellissima ma va subito profonda, ci sono due spiaggette piccole ma molto molto carine, di fronte il mare un po grosso anche se non era mosso ma non so come altro spiegarlo, ci sono bar ristoranti e bagni. Per tutti è una delle più belle ed è vero ma io preferisco CALA BASSA

CALA SAN VINCENT: magnifica già da quando arriva dalla strada ti appare bella grande e luminosa, è una bella spiaggia dove puoi passeggiare e goderti la spiaggia senza il grande caos. Parcheggio gratuito ma non poi cosi grande. Alle spalle della spiaggia hotel ristoranti negozi ma senza essere troppo eccessivi come impatto visivo

IVISSA: abbiamo prima provato a fare un giro la sera ma con la piccola è stato impossibile, è crollata e siamo stati costretti a portarla in braccio e a battere in ritirata, considerando che la sera trovare parcheggio anche a pagamento e’ un impresa davvero ardua. Ci abbiamo riprovato un mercoledì mattina, giornata bellissima parcheggio trovato subito in centro quindi la passeggiata è risultata piacevole anche fin sopra la rocca. Si gironzola pigramente tra queste stradine bianche con delle pareti di fiori.. un tripudio di colori. Abbiamo percorso le mura della città antica, Dalt Vila, alla ricerca della principessa nascosta, fatto foto e ammirando un cielo azzurro intenso.

di CTI75 - pubblicato il