Roatan il paradiso che fu

Circa 4 anni fa avevo comperato in internet un DVD del famoso cantante Antoine (http://www.antoine-islands.com/italien/index.htm) intitolato “I carabi segreti”. Eravamo rimasti entusiasti dei bellissimi posti in esso rappresentati e soprattutto dell’isola di Roatan che, per un amante dei delfini come ...

Diario letto 5021 volte

  • di David Tombazzi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6

Circa 4 anni fa avevo comperato in internet un DVD del famoso cantante Antoine (http://www.Antoine-islands.Com/italien/index.Htm) intitolato “I carabi segreti”. Eravamo rimasti entusiasti dei bellissimi posti in esso rappresentati e soprattutto dell’isola di Roatan che, per un amante dei delfini come sono io, mi dava l’opportunità di nuotare con loro. Per varie scelte in questi 4 anni la mie vacanze però si sono spostate alle Maldive ed alle Seychelles e solo quest’anno sono andato a Roatan coinvolgendo anche una coppia di amici conosciuti nell’ultima vacanza alle Maldive.

Siamo partiti da Milano il 20 febbraio per un soggiorno di 15 giorni presso il Las Rocas resort (www.Lasrocasresort.Com).

Il viaggio di andata, diretto senza scali, è stato lungo (13 ore) con partenza quasi in orario, mentre quello di ritorno è durato di meno se non si tiene conto però dello scalo tecnico a Varadero in quanto l’aereoporto di Roatan non è attrezzato per queste operazioni! Dividerò il mio racconto in varie sezioni in modo da aiutare chi lo leggerà: Resort: come dicevo abbiamo alloggiato presso il Las Rocas situato sulla spiaggia...Beh non proprio sulla spiaggia...Di West Bay. E’ questo infatti l’unico lato negativo del resort in quanto , come dice il nome, è costruito su un tratto di rocce/coralli senza spiaggia. C’era una piccola spiaggia alla destra ma purtroppo era diventata il deposito di un cantiere (chiodi, tavole, legna, ferri) in quanto stavano costruendo delle villette a schiera...Prezzo a partire da 199.000 USD. Quindi noi ogni giorno ci dovevamo spostare sulla spiaggia di West Bay...Sulla quale ritornerò più tardi! Buono il trattamento, il resort è gestito da due italiani Pasquale e Gaetano, buonissima la cucina con gamberi, aragoste a volontà ogni giorno (Incluse nella pensione completa!!!).

Un po piccolo il ristorantino infatti un paio di sere i nostri tavoli erano occupati da gente esterna!! Bungalow puliti e sufficientemente grandi avvolti in un giardino tropicale! L’Isola di Roatan: Spiagge: ecco che iniziano le note dolenti...Che purtroppo sono molte di più di quelle positive...La spiaggia di West Bay è ormai ridotta ad una Rimini o Riccione (con tutto il rispetto per quei posti). In tutta la sua lunghezza e tempestata di negozi, ristoranti, alberghi, villaggi, ville in costruzione, residence. La parte sud per 4 giorni alla settimana e invasa da turisti americani che sbarcano dalle immense navi da crociera che fanno rotta su quest’isola. Dal lunedì al giovedì la spiaggia diventa un immondezzaio, noi italiani siamo incivili...Ma gli americani ci superano alla grande...In spiaggia trovi centinaia di bottiglie di vetro di birra, bottigliette di plastica...Personalmente ho raccolto 2 lamette da barba buttate sul bagnasciuga con il rischio di aprirsi i piedi...Rischio che avevi anche in mare con tutti i pezzi di vetro che trovavi!! Decine di vu compra locali che tentano di venderti occhiali ed orologi contraffatti nonche collanine monili della peggior qualità!!! UN INDECENZA!!! Non puoi allontanarti a nuoto dalla riva in quanto rischi di venir travolto da una delle decine di motoscafi, barchette che a tutta manetta ed incuranti dei bagnanti sfrecciano a pochi metri dalla spiaggia...Inquinando con il rumore del fuoribordo e con la puzza di gasolio Fondali: Se qui le immersioni costano poco un motivo c’è. Sono un sub da ormai 15 anni e so cosa sia un bel fondale, come dicevo sono stato alle Maldive, Mar Rosso, Seychelles...Tutti posti dove basta avere una semplice maschera per sembrare di stare in un acquario! Pesci zero!! Pochissimi esemplari e di ridottissime spece!!! E niente di tale neanche sotto la parte della vegetazione...Solo qualche corallo o qualche gorgonia!! Scordatevi poi di andare sotto con la muta estiva!!! Altro che Maldive con acqua a 34°...Eravamo tutti col la muta intera da 3mm sottomuta e vi giuro che faceva un freddo cane!!! Delfini: potrei stare ore a descrivere l’emozione di nuotare circondato da 10 delfini...Ma vi dirò solo una cosa che i 105$ che ho speso sono stati i soldi meglio spesi di tutta la mia vita!! E che tutti i lati negativi di questa vacanza sono stati dimenticati nell’ora e mezza che ho trascorso in compagnia di quei bellissimi animali!! Insetti: AHAHAHAHH ho ancora il terrore nel pronunciare questa parola!!! Siamo stati divorati, mangiati vivi per tutti i 15 giorni della nostra vacanza...Di giorno, di notte, con la pioggia, con il vento...SEMPRE!!! Questi maledetti insetti di 1 o 2 mm di lunghezza ci hanno letteralmente rovinato la vacanza!!! Non potevi stare un attimo disteso sul lettino che ti ritrovavi invaso da questi bestie che le riuscivi a vedere o meglio a sentire soltanto dopo che ti aveva punto...Ma oramai era troppo tardi..Il giorno dopo ti ritrovavi ricoperto di bozzi che prudevano come il demonio!! E così per ogni giorno a seguire!! A nulla servivano i vari Autan portati dall’Italia ne tanto meno un prodotto locale a base di succo di Cactus che a mio avviso dopo la pesca ed il turismo era la maggior fonte di guadagno!!! Una nostra amica è dovuta ricorrere al Cortisone per non scarnificarsi a furia di grattare!! TERRIBILE!!!! Posti da vedere: carino il giro dell’isola, un isola ricca di vegetazione con tanto tanto verde...Ma con poche cose da vedere...Si passava dalle case dei locali...Baracche a nostro modo di vedere...Alle mega ville dei “signori della pesca” , alla piccola capitale! Carino la Iguana Farm con decine e decine di iguana che in libertà ti camminano tra i piedi Terribile il giro nel “tunnel di mangrovie”...100 metri di tunnel in un acqua melmosa e stagnante...Circondati da mangrovie si...Ma anche da immondizie in quanto questo tunnel si sviluppa in un centro abitato..Quindi ai lati potevi notare case, barche, immondezzai...E così via!!! Bello il panorama che si gode dalle colline...Ma il tutto per 160$ in 4 mi è sembrato troppo!!! Che dire di Roatan...Ci sono andato per un unico scopo...Ma penso che potevano bastare 7 giorni invece che 15...Dovevo andarci prima dell’invasione turistica e soprattutto prima di aver visto altri paradisi terrestri...

Questo mio racconto è solo la mia opinione (mia e dei miei 3 compagni di viaggio) e non voglio offendere o giudicare nessuno se il mio punto di vista non è lo stesso di chi qua ha trovato il suo paradiso!!! Tutto quanto è documentato con foto che a richiesta posso inviare per mail!!!

  • 5021 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , , ,
Commenti
  1. gian luigi
    , 9/3/2012 10:39
    Giusto per chiarezza vorrei aggiungere che sia i delfini che le iguana di cui si parla in questo racconto sono animali allevati in cattività dall'uomo, un po come al circo. Proprio come al circo potete andare a fianco dell'istruttore che vi farà avvicinare dal delfino e accarezzarlo e poi gioire di come un animale nato per attraversare gli oceani abbia imparato a saltare nel cerchio di plastica delle assistenti.....mah
    La iguana farm invece è il giardino di un allevamento di iguana. In Honduras le iguana si mangiano ! pagherete 10 dollari di biglietto per avere un bel ciuffo di insalata con cui ingrassare le povere creature......senza parlare poi del fatto che ne potete vedere quante ne volete in natura solo passeggiando per l'isola.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social