Hawaii Vs Polinesia

Belle le spiagge, meravigliosi i vulcani

  • di Debora e Luca
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

L’emozione che l’anno scorso ci ha trasmesso la salita al vulcano e la vista dell’eruzione è stata “galeotta”. Quindi il viaggio di quest’anno parte da loro, dal Mauna Kea e dal Kilauea di Big Island alle Hawaii. Nell’immaginario collettivo, e anche nel nostro, quest’arcipelago di isole, noto per il mare e le spiagge, non viene certo associato alle montagne e alle vette di 4000 metri. Scopriamo invece che un viaggio alle Hawaii può voler dire trekking, scarponcini e kway insieme a ozio al sole, infradito e bikini.

MARTEDì 8 SETTEMBRE

Si parte da Verona per Monaco, diretti poi a Chicago con United Airline su un 767 un po’ datato, con piccoli monitor sul sedile, pochi film e nessuno in italiano. Ben altra cosa rispetto l’ultimo spettacolare volo per Houston. Per fortuna inganniamo le dieci ore di volo con la ns. tecnologia. Per la prima volta spezziamo il viaggio in due e dormiamo tranquilli al Double Tree Inn in centro vicino al Navy Pier (un’ora di trasferimento in metro 10$ in due). Cena al Bubba Gump dopo averlo visto in altre città americane senza mai averlo sperimentato. Ottimi i gamberi in tempura serviti nel classico box con una birra piccola e un bicchiere di vino, troppo caro a ns. avviso il conto (60E).

MERCOLEDì 9

Alle 9:15 partiamo per Honolulu ancora con United che ci sorprende con effetti speciali. In coda al gate ci spiegano che sull’aereo si potranno vedere gli intrattenimenti da un’app; tutti di corsa a scaricarla e a gridare w la tecnologia! Poi saliamo sul 777 e scopriamo che sui sedili non esistono più i video e noi, che abbiamo un solo Ipad, restiamo fregati. Guarderemo il film uno per volta. Non faremo neanche questo in realtà perché i film sono solo in inglese/spagnolo e tedesco. Sarà un lungo volo a digiuno anche di cibo perché non è previsto su questa tratta. Che pidocchi! Sosta di due ore all’aeroporto di Honolulu e via subito a Lihue sull’isola di Kauai.

Niente ukulele e fiori, arrivo un po’ anonimo sull’isola “giardino”. A cinque minuti dall’aeroporto alloggiamo al Kauai Inn, comodo, non lussuoso con piccola piscina dall’acqua caldissima per 10 minuti di relax. Doccia, market e cena (in extremis perché alle nove c’è tutto chiuso) al Mexican Restaurant vicino all’hotel.

GIOVEDì 10

Il fuso ovviamente si fa sentire e alle cinque siamo svegli, quindi con calma sistemiamo le valige e partiamo v/ Poipu Beach, bella spiaggia, grande, per famiglie, con alle spalle un enorme prato, pieno di panche sotto le palme, dove ci rifugiamo già alle 11 perché il sole è cocente. Alle 14 il cielo è coperto e così partiamo per il Waimea Canyon che ci aspetta con una fitta pioggerellina che poi si trasforma in quasi diluvio. Non vediamo neanche i belvedere. Arriviamo al Kokee Lodge, ritiriamo la chiave della ns. cabin e capiamo che quella che doveva essere una bella giornata di trekking al Kokee Park e serata sotto le stelle da ammirare nel buio e nel silenzio del bosco, ai bordi del quale ci sono queste semplici casette, si trasforma in un grigio pomeriggio con acqua torrenziale e disgusto al vedere che la cabin è in condizioni pietose. Per fortuna abbiamo sempre il ns. sacco lenzuolo di salvataggio. Salviamo il pomeriggio tornando a Waimea dove non c’è proprio nulla! Riposiamo in spiaggia e alle sette ceniamo alla Wrangler’s Steakhouse con New York rib deliziosa, birra locale e due dessert a base di gelato e polpa di papaja calda.

VENERDì 11

Il verde della vegetazione è brillante ma il cielo è ancora grigio, così, a malincuore, saliamo ai due lookout del Kokee Park dove il sole con grande sforzo cerca di bucare i cumuli di nebbia. In qualche spiazzo di azzurro intravediamo la Kalalau Valley che contrasta con il blu dell’oceano. Facciamo quattro passi all’inizio del Pihea Trail ma desistiamo subito perché la roccia è molto scivolosa. Torniamo quindi verso il Kokee Lodge e iniziamo la discesa verso i lookout del Canyon sperando di vedere qualcosa

  • 24213 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social