Hawaii, visitare il paradiso da vivi

Oceano e spiagge stupende, una metropoli fantastica, gente accogliente e simpatica, montagne, vulcani e foreste tropicali

Diario letto 20329 volte

  • di Bush
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Un po' ho viaggiato, ma questa è la prima volta che mi posso dire emozionato prima della partenza. Come dice una mia amica, sembra tu stia andando in un luogo che non esiste. Ho deciso a fine aprile di andare, quindi ho avuto qualche mese per pensare a tutto, prenotare in anticipo ogni attività ed ogni trasporto, questo sia per organizzare bene ogni giorno, sia per risparmiare. Dopo un'estate sognante arriva finalmente settembre!

Parto lunedì da Malpensa e viaggio con United, dopo 9 ore arrivo a New York, scalo di 3 ore e si riparte per San Francisco dove arrivo dopo 6 ore, qui purtroppo dovrò stare una notte in aeroporto perché il volo per Honolulu sarà il mattino seguente. Alle 9 si parte e dopo sei ore vedo finalmente le coste meravigliose di Oahu. Scendo dall'aereo, sono le 11 del mattino e la temperatura è proprio quella che vorrei tutto l'anno ( 35 gradi ), ritiro il bagaglio e trovo subito l'autista dell'agenzia di trasporti che mi accoglie con Aloha mettendomi al collo la classica collana hawaiana. Il trasporto con questa agenzia prenotata online (robertshawaii ) mi costa 13$, se andate in taxi vi costa 44$. Dopo venti minuti arrivo a waikiki, si riconosce da lontano con i suoi grattaceli e i suoi hotel da 50 piani.

Waikiki è il quartiere più figo di Honolulu, shopping, turismo e ristoranti, il tutto affacciato sulla spiaggia più famosa al mondo, waikiki beach. Io alloggio al royal grove, un hotel modestissimo ma ben tenuto e pulito, la camera ha due letti singoli, bagno con vasca e doccia incorporata, e una cucina con frigo comoda se volessi prepararmi qualcosa visto che ho solo il pernottamento. Guardandomi intorno appena fuori dall'entrata (prima foto), mi chiedo com'è possibile che ci sia un hotel come il mio proprio li, gli altri sono tutti hotel lussuosi con prezzi assurdi vista la città e la posizione in città. Comunque sono a 50 metri dalla spiaggia, circondato da qualsiasi tipo di comodità, cosa c'è di meglio! Vado subito in spiaggia e mi tuffo nell'oceano più caldo che abbia mai sentito, il caldo è incredibile (consiglio per creme abbronzanti, io sono una lucertola ed ho sempre usato olio in qualsiasi posto al mondo, qui anche se ero già abbronzato con la protezione 30 facevo fatica a stare al sole, quindi potete capire la potenza del sole ), diciamo che dalle 11 alle 4 del pomeriggio il sole ti spacca. Prima di tornare in hotel cena veloce al fast food e poi alle 8 svengo dalla stanchezza del viaggio che in totale è durato 36 ore.

La sveglia il secondo giorno è alle 6, tempo di prepararmi, mangiare qualcosina e arriva la navetta che mi accompagnerà nella mia giornata interamente dedicata a PEARL HARBOR, prenotata online su hawaiidiscount.com. Ho scelto il tour completo con la visita alla nave Missouri, al sottomarino bowfin, la visita al relitto della Arizona, ed infine due musei dell'aviazione. È l' 11 settembre e vicino a questi ultimi trovo una "mostra" itinerante, semplicemente su di un prato c'erano tutti gli stivali dei soldati deceduti in medioriente, e gli ultimi erano di un paio di settimane prima. Una distesa infinita di scarponi e due mogli in ginocchio davanti a quelli del marito. Un insieme di emozioni causa delle quali non si possono trattenere le lacrime. Senza dilungarmi troppo la giornata è stata stupenda, un luogo così storicamente importante, MERAVIGLIOSO! (seconda foto). Torno alle 6 e concludo la giornata girando un po' per negozi, waikiki è il regno assoluto dello shopping, con gallerie stupende e vie incredibili, il tutto perché l' 85% del turismo è giapponese, infatti sembra di essere a tokio.

Il terzo giorno mi sveglio alle 7, e vado a fare colazione leggera, pancakes, riso, uova patate, salsiccia e bacon. Qui la colazione è importantissima, i locali sono proprio specializzati in colazioni super, questo perché qui c'è una cosa che regna su tutte, il surf, e per fare ciò serve tanta forza e un alimentazione adeguata. Infatti oggi ho organizzato un corso di surf, waikiki beach è così famosa anche per questo, è il miglior posto per imparare, le onde sono sempre uguali e sono perfette per i principianti. Alla fine dell'ora di surf sono distrutto nonostante io faccia sport quotidianamente. Consiglio: se farete surf compratevi una maglia da surfista ed un costume lungo fino al ginocchio, il continuo sfregamento della pelle sulla tavola può creare abrasioni molto dolorose

  • 20329 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social