Epiro, Meteore e Lefkada con i bimbi

Consigli utili e pratici per vivere al meglio l'esperienza di viaggio

Diario letto 7530 volte

  • di dani&fra
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

21/07

Dopo uno studio attento sulle possibili spiagge su cui trascorrere questa giornata belle per noi ma comode per i bimbi, abbiamo optato per Mikros gialos a est di Vassiliki. Scelta perfetta! 7€ per ombrellone e due lettini tutto il giorno, personale gentilissimo e instancabile ma soprattutto un mare fantastico e con alberi subito dietro la spiaggia. La spiaggia è sempre di ciottoli e acqua fredda per le continue sorgenti ma il mare non è mosso per la protezione della baia.

Incuriositi da un racconto che avevo letto decidiamo di fare una deviazione per la spiaggia di Afteli, tra Mikros gialos e Vassiliki. Un piccolo paradiso. Assolutamente da vedere, bisogna solo armarsi di pazienza perché la strada è stretta e in forte pendenza. Non avrei comunque trascorso tutto il giorno perché la spiaggia è piccola e potrebbe riempirsi facilmente ma è comunque attrezzata.

22/07

Obiettivo: passare una giornata sulle spiagge dell'ovest, sempre accessibili ai bimbi. Rinunciamo quindi alle più paradisiache e con molti dubbi andiamo a Kathisma, nord ovest. Spiaggia enorme e attrezzata con tutte le possibilità, decidiamo per un lido lontano da quelli centrali troppo chiassosi e in procinto di mettere musica ad alto volume. 8 euro ombrellone e due lettini, mi aspettavo una spiaggia di sabbia, in realtà è ghiaietta e sassolini sulla riva, mare cristallino e spazio per giocare coi bimbi. In sintesi non mi ha particolarmente impressionato e durante il giorno si è poi riempito di macchine.

Decidiamo nel tardo pomeriggio di andare a Egklouvi al centro dell'isola, scelta azzeccatissima sia per rilassarsi nella piazzetta ombrata del paese ma soprattutto per la vista mozzafiato della costa ovest, che stavamo lasciando, e di quella est verso cui stavamo andando. Passeggiata a Nydri che avrei evitato... tutto commerciale e nessun fascino. Cena a Sivota, nel sud dell'isola: golfo carino e ideale per una cena.

23/07

Partenza per le Meteore. Passaggio a Preveza dove non siamo riusciti a trovare niente di carino. Visita al sito archeologico di Dodoni (da vedere) e arrivo a Kalabaka. Spettacolare! Non si può non andare. Prima di cena, durante il tramonto siamo riusciti a fare il giro delle meteore con la macchina e a fotografarle con calma evitando la confusione del turisti il giorno dopo. Cena a Kastraki, pesino più raccolto e con una vista mozzafiato sulle meteore.

24/07

Colazione alle 7:30 e arrivo al primo monastero selezionato di Vaarlam alle 8:35! Vaarlam con la grande meteora sono i più grandi e antichi, ho scelto Vaarlam anche per la semplicità di raggiungimento per i bimbi.

Secondo monastero, San Nicola, il più vicino a Kastraki, scelto seguendo un altro racconto in cui si diceva che era un piccolo gioiellino da vedere. Effettivamente, è un monastero molto più raccolto dei grandi e che si sviluppa in verticale, assolutamente consigliato. Unico neo è che non è facilmente raggiungibile coi bimbi anche per la sue pendenza.

Salutiamo questo paradiso per dirigerci verso Parga, passando per Ioannina. Quest'ultima è stata una piacevole tappa anche se il bazar di artigiani di un tempo ora non c'è quasi più e al suo posto tanti locali e qualche negozietto interessante. Abbiamo fatto un giro nel kastro che all'ora di pranzo era deserto. Arrivo nel tardo pomeriggio a Parga, valtos, e cena da Andreas sotto il castello, cena perfetta, da assaggiare assolutamente la feta fritta in pastella con miele e sesamo e l'insalata di parga con noci e arancia

Dopo cena optiamo per un giro in un semisottomarino alla ricerca della fauna marina di parga rinunciando al tour a paxos e antipaxos che sembravano essere delle visite molto veloci alle isole e con abbinato ancora il tour alle grotte.

25/07

Giornata al mare a Valtos, facilmente raggiungibile a piedi dall'albergo, più difficile il rientro in salita. Mare cristallino e ciottoli peccato per i continui passaggi di imbarcazioni taxi o per divertimenti vari che spesso hanno sporcato il mare.

26/07

Decidiamo di tornare nel posto più raccolto e nella prima spiaggia che abbiamo visto... Ammoudia! 5 euro ombrellone e due lettini con 2 bevande incluse, finalmente sabbia, spazio e alberi subito dietro la spiaggia. Dopo questo piccolo angolo di paradiso, con i nostri komboloi torniamo a casa soddisfattissimi.

  • 7530 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social