Alonissos, Skopelos, Skiathos e Lefkada fai da te!

Dal 12/09/09 al 03/10/09 partiamo per la nostra quarta vacanza in Grecia. Ci organizziamo il viaggio da soli prenotando dall'Italia solo il traghetto Ancona-Igoumenitsa e ritorno e cercando il loco le sistemazioni migliori. Quest'anno visto la scarsità di collegamenti aerei ...

Diario letto 49362 volte

  • di Roberto&Sara
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

VAMVAKIES: in realtà non è una spiaggia ma un po' di ghiaia a lato della strada.

GLIFA: una spiaggia di ghiaia all'estremità Nord del paesino di Steni Vala. Di dimensioni medie, fatta di ghiaione grosso, con la strada asfaltata che arriva fino dentro la spiaggia, circondata da case e con qualche barca ormeggiata ai lati. Una spiaggia balneabile, comoda per chi soggiorna a Steni Vala ma nel complesso una spiaggia molto mediocre.

AGIOS PETROS: una spiaggia di ghiaia a cui si può accedere con un sentiero pedonale che parte dal paesino di Steni Vala e si dirige verso sud. Una spiaggia circondata da case e accessi privati che personalmente non ci ha attirato molto, direi molto mediocre.

LEFTO GIALOS (Leptos Yialos): la spiaggia è piccola in ciottoli, ricavata in una bella baia con un bel fondale in sabbia-ghiaia chiara, ma immanchevolmente rovinata da due taverne che occupano tutta la zona antistante la spiaggia. Si può raggiungere mediante una strada ben tenuta e segnalata. Una spiaggia che sarebbe abbastanza carina se non fosse rovinata dalle strutture turistiche. TZORTZI GIALOS (Tzortzì Yialòs) (Jeorg Gialos): è costituita da due spiaggette abbastanza strette di ciottoli una di seguito l'altra. Il fondale di questa baia è di sabbia bianca e le rende molto belle viste dall'alto. Da vicino però anche questa baia è molto deludente in quanto un orribile muretto e una taverna rovinano la prima baietta mentre la seconda è meglio essendo priva di strutture diroccate anche se, nonostante fosse bassa stagione, c'erano comunque svariate barche perennemente ormeggiate dentro queste piccole baie. Si può raggiungere mediante una strada ben tenuta e segnalata. KOKKINOKASTRO: spiaggia di ghiaione di media dimensione posta sotto una ripida scogliera rossa di un promontorio. E' una spiaggia carina in una baia con un panorama suggestivo anche se un chiosco diroccato, un paio di case private con accesso in cemento fin dentro la spiaggia, qualche rudere di costruzione in cemento e ferri arrugginiti e qualche barcone scassato parcheggiato dentro la baia riescono sempre a rovinare la bellezza del luogo. Si può raggiungere mediante una strada ben tenuta e segnalata. CHRISI MILIA: è una spiaggia non molto ampia che ha la particolarità (quasi unica nell'isola) di essere nella metà di destra parzialmente fatta di sabbia fina. La metà sinistra invece è una gettata di cemento del Veraclub Alonissos Beach che ha risolto ai bagnati il problema di rovinarsi i piedi sugli scogli. Tra taverne, il villaggio turistico e la gettata di cemento ne esce una spiaggia molto mediocre. Si può raggiungere mediante una strada ben tenuta e segnalata. MILIA GIALOS (Milià Yialòs) (Milia): si trova poco a sud di Chrisi Milia sull’altro lato del promontorio. E' una spiaggia con ciottoli grossi ed effettivamente è miracolosamente senza taverne o chioschi. E' decente ma nulla di indimenticabile. Si può raggiungere mediante una strada ben tenuta e segnalata. SPARTINES: sono una serie di spiagge di ghiaia che si possono in parte raggiungere a piedi. Sono probabilmente tra le poche spiagge dell'isola rimaste ancora selvagge. Noi le abbiamo viste solo dal mare in quanto l'accesso da terra non è molto agevole. Percorrendo la strada che da Patitiri và verso Votsi si passa affianco ad un edificio sulla sinistra chiamato “The Homeopathic Institute of Alonissos”, poco dopo, occorre svoltare a destra verso quello che sembra un deposito di autocarri (circa 30 metri prima della biforcazione per le spiagge di Milia e Chrisi Milia). Da qui parte una stradina che occorre seguire dritti fino a poco prima di arrivare ad una casa, occorre quindi imboccare un sentiero ripido attraverso una foresta di pini che in circa 10 minuti a piedi conduce alla spiaggia

  • 49362 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social