Clacidica & Thassos

Scrivo questo diario per sdebitarmi (in parte) dei suggerimenti presi da qualche anno in qua da Turisti per Caso ed anche perchè su Thassos non sono riuscito a trovare molto . Mi sembra quindi giusto, ora che ci sono stato, ...

Diario letto 34485 volte

  • di MauroT
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Scrivo questo diario per sdebitarmi (in parte) dei suggerimenti presi da qualche anno in qua da Turisti per Caso ed anche perchè su Thassos non sono riuscito a trovare molto . Mi sembra quindi giusto, ora che ci sono stato, condividere le nostre esperienze con chi sta valutando un viaggio da quelle parti . Un paio di “chiavi” per meglio capire le valutazioni che troverete : - Siamo 4 adulti alla nostra quinta estate in Grecia (sempre in posti diversi) e quindi un po’ di esperienza l’abbiamo maturata - Cerchiamo, se possibile, spiaggia bella ...Poca gente...Mare pulito ...Taverne - Evitiamo, se possibile, i turistifici... Ristoranti ...Struscio serale modello mercato Questo vuol dire che magari sconsigli spiagge decenti ma stracolme e magari con musica discotecara sin dalle 10 del mattino . Obiettivo : visitare la Calcidica e l’ isola di Thassos trascorrendo 1 settimana in ognuno dei 2 posti e alla fine abbiamo accumulato 1700 KM Periodo : 15 – 30 Luglio Abbiamo preso un volo Alitalia (220€ a testa) A/R Roma - Salonicco dove siamo arrivati alle 12:00 (1h di fuso orario) . Ho prenotato via web con EURORENT (un po’ confusionari, ci hanno fatto aspettare sia all’arrivo che alla consegna, l’auto non era pulita , non c’era il pieno, ma insomma ...Costava meno di compagnie note per cui lo scotto era inevitabile) una Hyundaj Accent (presa e restituita in aereoporto) a 500€ e visto che dovevamo spostarci in 4 con relativi bagagli abbiamo preferito farlo comodamente . La Calcidica è composta da 3 penisole : Kassandra – Sithonia e Monte Athos (in quest’ultimo non è consentito l’accesso se non previa e difficile autorizzazione in quanto ha uno statuto autonomo dato ai monaci che vi risiedono da secoli) e quindi abbiamo optato per Sithonia (quella centrale) perchè piu’ verde e meno turistica. In 2,5h siamo arrivati a Vourvourou dove avevo affittato 2 studios (ognuno con camera da letto – bagno – cucina e balcone) presso il TopStudios www.Topstudios.Gr a 50€ per notte . Il residence è nuovo e tranquillo per cui lo consiglio serenamente . Vourvourou non è esattamente un paese ma un agglomerato urbano di abitazioni molto curate che si e‘ sviluppato intorno alla spiaggia di Karidi.

La spiaggia è davvero molto bella e con basso fondale, ci si arriva a piedi in 5 minuti ma questo è anche il suo limite perchè è diventata la destinazione di quanto risiedono nella zona . Perfetta per chi ha bambini e con la pineta che arriva in spiaggia ma di conseguenza abbastanza affollata visto che offre ombra sino a pochi metri da riva .

A Giugno deve essere un posto favoloso !! La strada principale fa il giro della penisola, è bella ed ampia, mentre la maggior parte delle deviazioni che portano alle spaigge non sono asfaltate ed a volte anche piene di buche e dossi . Inoltre, cosa che mi ha stupito, alcune finiscono all’ ingresso di camping di qulità molto diversa ta loro . Ad esempio, il camping a Zografou, richiede addirittura un pedaggio per entrare in spiaggia ed oltretutto non ci ha impressionato molto mentre il nuovissimo stabilimento nella spiaggia di Manasou offre, oltre all’ ingresso gratuito, anche obrellone e 2 sdraio gratuitamente (in altre spaigge il prezzo è di 7€) a patto di prendere qualcosa dal bar ed in una giornata di sole una spremuta di arance o un Nescafè (caffè – latte – zucchero frullati con ghiaccio da sorsseggiare con calma) ci scappano di sicuro . Manasou è un posto molto pulito e curato con docce gratuite che ci è piaciuto molto e che suggerisco . A circa 30 km a sud c’è il paese di Sarti, un’ammucchiata di costruzioni dove non passa un alito di vento, negozi con roba tutta uguale e qualità prossima allo zero, un lungomare che è un continuo susseguirsi di ristoranti piu’ o meno pretenziosi . Insomma un posto per fare una camminata , bere qualcosa e scappare subito. La spiaggia di Platanitsi sarebbe pure carina ma l’ immmenso campeggio attraverso cui bisogna passare per raggiungerla, la sconsiglia a chi, come noi, è interessato alla parte naturistica dei posti . Consigliabile solo se si va in tenda, non si hanno piu’ di 20 anni e la convivenza con qualche centianaio di anime non disturba . La piu’ bella l’abbiamo scoperta casualmente a circa 10 min. Prima di Sarti perchè abbiamo visto delle auto parcheggiate a bordo strada da dove partiva una discesa, regolarmente non asfaltata, che portava ad una baietta deliziosa . Su Google Map è indicata come Narancs o Orange beach ma non c’è nessun cartello . Posto incantevole che pero’ attira anche campeggiatori liberi che dovrebbero avere un po’ piu’ di attenzione per l’ ambiente , detto questo il posto merita senz’altro anche se la spiaggia è lunga poche decine di metri e quindi si riempe subito (noi arrivavamo presto e non avevamo problemi)

  • 34485 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. vale241
    , 1/7/2011 14:03
    Volevo ringraziarti per tutte le informazioni utili. Sono partita anche io per Sithonia, volo Low Cost Ryanair dal 2 al 6 giugno, e mi sono trovata molto bene; la penisola offre scorci incontaminati, bellissime spiagge, mare pulito e prezzi molto economici. NOn ho prenotato le sistemazioni; era giugno e c'era pochissima gente, ho trovato sempre camere graziose con bagno vicino al mare.
    Anche Sarti, che avevi descritto come molto trafficata e soffocante, era carina (forse perchè eravamo in bassa stagione)
    Ciao e grazie ancora!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social