Partenza il 5/8/2011 · Ritorno il 22/8/2011
Viaggiatori: 2 · Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Il parco del Grand Teton, cugino dello Yellowstone

di Giavaluca - pubblicato il

Competere con il più famoso e antico parco degli Stati Uniti posto a soli pochi chilometri di distanza, farebbe pensare ai più che è una gara persa in partenza. Personalmente, credo che il Grand Teton non abbia nulla da invidiare al 'cugino' maggiore e anzi, per certi aspetti sia ancora più bello e affascinante sia per i paesaggi che per la tranquillità che regna in questo posto. Non consideratelo un parco minore, sarebbe un grave errore e sfruttate il fatto che il biglietto per i due parchi è lo stesso: entrando al Teton, si acquisisce anche la possibilità di entrare allo Yellowstone.

Jackson

L'accesso al parco nella parte sud obbliga a fare tappa nella cittadina più elegante di tutto il Wyoming, la famosa Jackson, dove imponenti scenari alpini con vette altissime ed innvate fanno da contorno ad una località estremamente elgante che però non perde affatto il suo stile vecchio West. Gli impianti per gli sport invernali non mancano, ma anche in estate è possibile seguire infiniti km di piste ciclabili, fare rafting o passeggiate soggiornando in motel magari non economicissimi, ma sicuramente con dei prezzi accettabile per il tipo di località. Il centro è davvero carino, passeggiare tra ristorantini alla moda, qualche galleria d'arte e soprattutto un sacco di negozi di alta moda posti all'interno di edifici storici. Non mancate di assistere alla "sparatoria in piazza" dove giovani attori inscenano uno scontro a fuoco tra banditi e sceriffi davvero spettacolare. Essendo in piazza è gratuita e si svolge davanti ad un piccolo parco il cui ingresso è fatto dall'intreccio di migliaia di corna di alci intrecciate. Verificate l'orario (era intorno alle 18.00) al punto di informazioni, che vi darà comunque tutte le informazioni del caso.

Grand Teton National Park

Se dovessi dire quale attività è più bella fare in questo parco, non avrei dubbi: guardare. In qualsiasi posto ci si fermi c'e' qualche cosa di bello da vedere tanto che è abbastanza comune trovare pittori fermi nei parcheggi che immortalano con la loro tavolazza scenari incredibili. Saranno le vette altissime che sempre superano i 3.000 m e in alcuni casi come il Grand Teton raggiungono i 4.200 m, ma questo luogo è un vero toccasana per gli occhi. Molto meno affolato del vicino Yellowstone, è il luogo ideale sia per i percorsi in bici, che soprattutto per le passeggiate in mezzo alla natura e ad acque cristalline. Si estende per 1.254 kmq e le sue rocce di oltre 2 miliardi di anni sono tra le più vecchie del pianeta. Venne istituito come parco nazionale (dopo qualche polemica) il 26 febbraio 1926. Percorrendo verso nord l'unica strada che taglia il parco potrete torvare diversi specchi d'acqua talmente cristallina che nelle prime ore del mattino, funzionando come specchi, rifletteranno tutto ciò che gli sta intorno creando un'atmosfera indimenticabile. Prendendo il loop verso sinistra vi imbatterete poco dopo nel "Jenny lake" un lago alpino molto bello intorno al quale è possibile fare diverse passeggiati abbastanza semplici che lo costeggiano. Se si è un minimo allenati, suggerisco di prendere il sentiero verso "Ispiration Point" un luogo posto a circa 2.300 dal quale è possibile godere di uno straordinario panorama fatto non solo dal lago e dalle immense foreste antistanti, ma data l'altitudine si può spaziare a diversi km vedendo anche sconfinate praterie. La prima parte del sentiero attorno al lago è percorribileanche in barca, così da eliminare parte della camminata, ma il pezzo più impegnativo che vi porta in quota deve essere fatto a piedi. Lungo il tragitto, non molto impegnativo ma abbastanza caldo, passerete dalle Hidden Falls che alimentano in parte il Jenny Lake.

Proseguendo verso nord suggerisco di fermarsi assolutamente sul "Jackson Lake" che è il lago più bello che abbia mai visto anche considerando che la sua estensione è immensa ma è posto ad oltre 2.100 m di altitudine. Dopo essersi fermati al Jackson lake Lodge giusto per chiedere qualche informazione (ricordo il free wifi disponibile a tutti), la nostra tappa è stata al "Colter Bay Village", un luogo in riva al lago davvero incantevole. Esiste qui un specie di Campground dove è possibile affittare per la notte delle tende già montate con all'interno 4 letti posizionati su una parete di legno (due pareti sono vere, il resto è tenda). All'interno una bellissima stufa per scaldarsi mentre all'esterno al coperto ed illuminato un tavolo per pranzare ed un armadio. Ovviamente l'immancabile Bbq per cuocere la cena. Volendo qui vi affittano anche le lenzuola se non siete attrezzati e vendono la legna per la quale vi invito a non lesinare: di notte fa freschino e la stufa consuma parecchia legna. E' stata un'esperienza incredibile e al nostro risveglio abbiamo avuto la fortuna di trovare un branco di cervi davanti al nostro alloggiamento che mangiavo l'erba. Credevo non fosse vero quello che stavo vedendo, il tutto per 20$ a notte fino a 4 persone. Poco distante c'e' il pontile dove è possibile noleggiare le canoe e farsi delle escursioni sul lago. Fatelo, il lago molto calmo vicino alla riva vi offrirà emozioni infinite davanti alla maestosità di vette innevate e cieli sempre blu senza dimenticarvi di visitare il villaggio dei Nativi Americani, o meglio degli Indiani. Se percorrete la US 89 in direzione Yellostone, tra Leeks Marina e Lizard Creek verso il tramonto, potrete fermarvi in uno dei tanti "view point" per scattare foto realmente da catalogo. Vi segnalo in particolare il "Jackson Lake Overlook" dotato di area picnic. Percorrendo invece la parte destra del Loop, quindi la US 191, costeggerete lo Snake River e se siete fortunati come me, al mattino troverete imponenti alci che si riposano nelle sue fresce acque. Che voi vogliate passeggiare, girare in bici, usare una canoa, pescare o addirittura scalare una montagna con una gita organizzata da una delle più famose scuole di Rocciatori della zona, il Gran Teton fa per voi. Non sottovalutatelo perchè nei suoi 320 km di sentieri, ognuno trovo ciò che gli piace. Puoi trovare la mappa dettagliata dai Ranger, compresa una zona extra donata da un ricchissimo J.D. Rockefeller al parco in segno di apprezzamento e a tutela di un posto così meraviglioso.

di Giavaluca - pubblicato il