Mollo tutto e giro il mondo

Matteo, giramondo "seriale", ci spiega come si fa

  • di Silvia
    pubblicato il
 

Viaggiare intorno al mondo è un sogno che ci accomuna, vero turisti per caso? Eppure c'è chi nella vita di giri del mondo ne ha fatti già tre, di cui uno addirittura senza soldi e senza bagagli. È Matteo Pennacchi, viaggiatore irriducibile, che abbiamo tempestato di domande -molte delle quali raccolte direttamente dai turistipercaso che seguono la nostra pagina facebook- per farci spiegare da dove si comincia, come si progetta e come si fa questo famigerato giro del mondo. E ci credete? Salta fuori che organizzare tutto quanto non solo non è impossibile, ma è addirittura semplice! Non è necessario avere a disposizione chissà quanto tempo (bastano 3 settimane) e nemmeno chissà quanti soldi, dato che il biglietto aereo aperto Round the World (RTW) è pari al costo di un volo a lungo raggio, flessibile e modificabile durante il viaggio. Un po' di fai-da-te e un po' di on-the-road fanno il resto. Ma andiamo con ordine...

TPC: Il giro del mondo tu l'hai fatto tre volte, iniziamo dalla più banale delle domande: da dove si comincia?

Matteo Pennacchi: Chiudi gli occhi, visualizza il mondo… e cerca virtualmente di abbracciarlo tutto. Poi riapri gli occhi, metti sul tavolo la più grande cartina geografica che hai e inizia a trasformare il sogno in realtà. Definisci le destinazioni che vorresti vedere, considerando la lingua, il fatto che in generale l’emisfero sud costa meno di quello nord e poi il clima e la durata del viaggio. Budget e meteo sono appunto una questione di emisfero: ricordate che il clima di ciascun emisfero è opposto all'altro e, in termini economici, i prezzi tendono ad abbassarsi molto sotto l'Equatore. I presupposti che pesano maggiormente nella scelta dell'itinerario, oltre ai propri interessi, sono il tempo a disposizione, le lingue parlate e dove abitano gli eventuali parenti lontani che si hanno. Personalmente sono stato spinto dall’amore e dalla curiosità per la natura, per le bellezze del mondo e delle culture diverse dalla mia.

TPC: Quando si può dire di aver fatto il giro del mondo, quando in un viaggio si toccano tutti i continenti? Ad esempio, tu che percorsi hai fatto e che paesi hai attraversato?

Matteo: Per me fare il Giro del Mondo vuol dire circumnavigare la terra. Che sia verso Est guadagnando un giorno di vita (come Fogg fece nel giro del mondo in 80 giorni); verso Ovest, ideale per non soffrire il jet lag; oppure da Polo a Polo, il più difficile, fatto da non più di 10 persone al mondo. Io ho sempre fatto il giro del mondo verso Est. Quando qui era inverno, andavo nell’emisfero sud, mentre d’estate al nord. Due dei miei tre giri hanno toccato i 5 continenti. Diciamo che la scelta dell'itinerario e dei posti in cui fermarsi è molto soggettiva, ma ci sono due tappe classiche: gli on the road negli Stati Uniti coast to coast e in Australia da nord a sud. In questi paesi è ancora viva e ben presente la cultura dell'autostop e ci sono ottime linee di bus con cui è possibile attraversare anche lunghi tratti (vedi i Grayhound). Un altro grande classico da prevedere in un itinerario intorno al mondo è sicuramente il sud est asiatico, dalla Thailandia all'Indonesia.

TPC: Come funziona questo biglietto RTW?

Matteo: E’ semplice: un biglietto Round the World (RTW) è aperto un anno, vola solo con compagnie di linea e ha due formule. Quella in cui la direzione deve essere sempre la stessa, verso Est o verso Ovest. E quella che va per miglia, quest’ultima più flessibile ma anche più cara. Grazie alle tre alleanze delle compagnie aeree, che ognuna copre tutto il mondo - Star Alliance, One World, Sky Team - i biglietti giro del mondo posso costare quanto una semplice andata e ritorno lungo raggio. L’intero itinerario va prenotato prima di partire, ma può essere modificato durante il viaggio (a volte con una piccola penale, a volte gratuitamente). I principali hub mondiali sono: Londra per l’Europa, Bangkok per l’Asia, New York e L.A. per gli States e Sydney per l’Oceania

  • 12633 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. TravelsObsessed88
    , 13/5/2014 11:43
    fantastico..

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social