Tre settimane in giappone self made spendendo poco

Sfatiamo il mito che il Giappone è carissimo! Dipende da come ci si approccia...

Diario letto 12238 volte

  • di orsetta bella
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro

Kyoto: Orient Gojozaka è stata la nostra guest house, in questo caso è riduttivo chiamarla guest house, perché avrete un piccolo monolocale, con angolo cottura e un bagno super-tecnologico, la camera non è piccola e ha finestra e balcone e la posizione è buonissima perché si è vicino al tempio più importante Kyomistu dere temple e alla Yasoka pagoda. 45 euro a notte e si è ai limiti del quartiere Gyon raggiungibile e visitabile a piedi

Nara: Whashinton Hotel Plaza, questo è un hotellone a tutti gli effetti nell'isola pedonale e vicinissimo alla stazione. Camera piccola ma con finestra e bel bagno, bollitore e frigo. 53 euro a notte

Hiroshima: Sejour Fujita vicino al Memorial hall, ma anche non lontano dalle gallerie alla moda. Dovete raggiungerlo con con il train car che è un tram dalla stazione dei treni, ci vanno il 2 e il 6. Circa 70 euro a notte, avete un monolocale a tutti gli effetti con spazio, bagno, bollitore e angolo cottura e un balconcino, noi eravamo al 12° piano e avevamo una bella vista.

Beppu: Business Hotel Star 60 euro a notte, è un hotel rinnovato, che odora di nuovo, camera piccola con bel bagno, distributore di te gratuito su ogni piano. È attaccato alla stazione, e quindi molto comodo, non dovete pensare alle nostre stazioni, lì sono centri commerciali, molto sicuri. Anzi, qualsiasi dubbio avete su dove andare, andate in stazione e di solito troverete la risposta e questo vale per ogni luogo.

E ora parliamo del viaggio vero e proprio, era ora!

Il Giappone, per quanto abbiate letto, vi abbiano raccontato, visto foto, è comunque sorprendente! È un mondo a sé per modo di vivere e comportarsi, però per capire veramente ciò dovete mischiarvi a loro, andare sulla metro, sul tram, nei loro ristorantini, o mangiare a un family mart (catena di supermercati) e ancora temo ci sarebbe molto altro da sapere e capire, ma bisognerebbe andare nelle famiglie.

Tokyo è da veder soprattutto per quel che riguarda i vari quartieri: Ueno sulla collina, meta domenicale dei giapponesi, i quartieri di Ameyoko, Asakusa, che ancora conservano quello che speravo di veder del Giappone non tecnologico con bancarelle e odore di pesce ovunque e poi ci sono i quartieri come Chibuya con la statua di Achiko e i negozi alla moda e i grattacieli con le immagini in movimento. Visitate il quartiere di Kagurazaka, con vicoletti, pasticcerie tipo francesi, ristoranti italiani. Ginza alla moda e il grattacielo della Metropolitan Governement Building gratuito, dal quale si vede Tokyo dall’alto e quando si è fortunati il monte Fuji e noi lo siamo stati.

Kanazawa non è imperdibile, ma bella, con le case delle geishe e il grande castello con parco.

Kyoto è imperdibile, se dovete rinunciare a qualche cosa non rinunciate a Kyoto, dove trovate il Giappone di memorie di una Geisha, nel quartiere Gion e tutti i templi frequentati da molte scolaresche e gruppi che affittano i Kimono e si fanno fare servizi fotografici! Esilaranti!

Nara è splendida, soprattutto il parco con i cervi che fanno gli inchini, da buoni Giapponesi e i templi sia scintoisti che buddisti. Se è bel tempo potete sostare nel parco come fanno gli abitanti del posto e fare un picnic molto composto!

Hiroshima è bellezza e dolore, ma fa così parte della storia dei Giapponesi, che anche questa è imperdibile! Il Memorial Hall e tutti gli studenti che vanno e osservano. Di fronte a Hiroshima Myajima, l’isola che è veramente speciale, mare e monti, templi, ci si passa il giorno intero e ,se non fosse troppo costoso, potreste dormire anche lì

Beppu: noi abbiamo fatto tre giorni anche in questo luogo di vacanze per Giapponesi con i 7 inferni (polle bollenti in contesti di giardini fantastici) e poi gli onsen, le terme che quasi tutti gli alberghi hanno, o hanno convenzioni con altri alberghi, per esempio il nostro il Business star hotel, aveva la convenzione con il Sea wave. C’è anche un’escursione bellissima per vedere i Budda nella roccia e Usuki dove ci sono le case dei Samurai, itinerario che si fa in treno più piccolo bus.

Tornerete con l’idea di essere stati nel luogo deputato alla gentilezza, dove i controllori dei treni, prima di controllare il biglietto vi fanno l’inchino e sembrano soddisfatti del loro lavoro!

ARIGATO’ GOZAIMAS!

  • 12238 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social