Giappone, viaggio nella terra dei samurai

Da Tokyo a Kyoto a Hiroshima

Diario letto 2211 volte

  • di Paolo DN
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Mercoledì 10 aprile e giovedì 11 aprile: Venezia-Tokyo

Partenza mercoledì 10 aprile da Venezia con volo Swiss e arrivo all’aeroporto di Narita 7.50 del mattino seguente. Dopo il ritiro bagagli e le formalità di dogana, scendiamo al piano B1F alla stazione dei treni per attivare il Japan Rail Pass per il 14 aprile, prenotare i treni e fare la Suica, consigliatissima, da 5000 yen al JR East Travel Service Center. Risaliamo poi al piano 1F e fuori dall’aeroporto prendiamo alla fermata 31 il bus della Be-Transse per Tokyo Station 1000 yen e da qui la metro (prima di partire avevo qualche titubanza poi si è rilevata di una semplicità quasi disarmante) per il Rose Garden Hotel. In attesa di avere la camera raggiungiamo a piedi in 10’ circa il Metropolitan Government Building, l'ingresso è gratuito e si può ammirare Tokyo dal 43° piano e mangiamo qualcosa nei dintorni. Dopo essere rientrati in hotel e aver preso possesso della stanza per un veloce rinfresco, ripartiamo alla volta di Kabukichō il quartiere a luci rosse, segnalato da un arco con lampadine rosse, per poi proseguire verso il Golden Gai con le sue casette basse e locali particolari. Ceniamo nei dintorni e finalmente ci buttiamo a letto esausti.

Venerdì 12 aprile: Shibuya

Alle 9.00 prendiamo la metro e ci dirigiamo verso Shibuya 170 yen, prendiamo l’uscita 6 e subito fuori incontriamo la statua del famoso cane Hachikō vicino all’incrocio più affollato al mondo. Il quartiere è molto vivace, ricco di negozi di abbigliamento, locali notturni, pub, club, izakaya (una sorta di tapas giapponesi) e love hotel. Ci incammino verso la via del Center Gai per poi proseguire sulla Spain-Zaka e sulla Koen-Dori per poi raggiungere Yoyogi Park dove si può ammirare i giardini Meiji 500 yen, dove un gigantesco torii fa capire che si sta entrando in un'area sacra. Lungo il viale principale dei giardini si possono ammirare delle grosse botti di sakè e vino, donate al santuario, all'ingresso di quest'ultimo notiamo dei grandi lavatoi dove la gente si sciacqua le mani prima di entrare nella struttura, non possiamo non fare anche noi questo rito. Uscendo dal parco si nota una via particolarmente affollata, la scritta sull'arco posto all'ingresso dice "Takeshita Street" è un vicolo lungo circa 400 m e piuttosto stretto, frequentato da gente giovane e vestita in modo stravagante, diamo inizio allo shopping per i regali.

Sabato 13 aprile: Sensō-ji – Parco Ueno Koen

Alle ore 8.36 solita metro posta subito a fianco dell’hotel e raggiungiamo la Asakusa Station 240 yen circa 40’. Uscendo alla porta 2 ci si trova in Kaminari mon Steet, dopo 150 metri si gira a destra sulla Nakamise Street una bellissima via commerciale dove c’è il Kaminari mon il portale rosso simbolo di Asakusa e dell'intera città di Tokyo, poco dopo la seconda porta del tempio, Hozomon Gate Souvenir, yukata, ventagli e svariati snack locali vengono venduti in questo viale, che porta al Sensō-ji, il tempio più antico della città e uno dei più importanti. Ritorniamo verso Asakusa Station dove riprendiamo la metro per Ueno 170 yen in circa 5’ con uscite 7 o 9 raggiungiamo il parco Ueno koen che ospita alcuni templi piuttosto belli come il Kanei-ji, il Kyomizu Kannon, il Ueno Toshogu Shirine 500 yen e il vicino Bentendo, su un’isoletta nel lago a sud, nella zona dove durante l’hanami compaiono bancarelle e piccoli ristoranti di street-food. Però la prima cosa che vediamo è lo Zoo 600 yen con moltissimi animali tra cui il panda gigante e l’orso bianco. La vivacissima zona commerciale di Ameyoko a mio parere non merita una visita per perdersi fra i negozietti, le bancarelle e la folla che si accalca in spazi stretti, tant’è che dopo pochi metri siamo ritornati indietro e rientrati in hotel

  • 2211 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social