Giappone, la perfezione del Sol Levante

Da Osaka a Tokyo, passando da Hiroshima, Kyoto e Takayama, conoscendo un popolo dal quale si può solo imparare

  • di winani
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Questo diario vuole essere, più che un racconto del nostro viaggio in sè, un insieme di considerazioni e consigli al fine di poter offrire informazioni utili a chi desiderasse fare un viaggio in Giappone.

Partenza il 5 Aprile con volo Lufthansa e scalo a Francoforte; durata totale del viaggio 13h. Compagnia, secondo la nostra esperienza, consigliatissima per precisione, svago a bordo e cordialità. Il prezzo dei voli è stato di circa 800€ a persona, ma se vi accontentate di un tempo di scalo più lungo, potrete trovarlo anche a meno, circa 700€ con altre compagnie.

Le tappe del nostro viaggio sono state le seguenti:

· Osaka

· Hiroshima e Miyajima

· Kyoto

· Takayama

· Tokyo

· Osaka

Molti partono da Tokyo, noi abbiamo scelto di partire da Osaka per due motivi: il primo perché i voli per Osaka costano solitamente meno rispetto quelli per Tokyo; secondo per evitare il primo impatto con una megalopoli come Tokyo e arrivarci per gradi dopo aver imparato già qualcosa strada facendo.

Detto ciò, arrivati all’aereoporto Kansai di Osaka, è possibile raggiungere il centro della città, in circa 45’ minuti, utilizzando il treno della Nankai Line direzione Namba. Avendo in previsione l’utilizzo della metro per altri spostamenti abbiamo fatto l’Osaka Ticket al prezzo Y 1500 a persona valido per treno, metro, bus e tram per 1 giorno.

Il nostro alloggio era l’Hotel Toyoko Inn Osaka Namba, raggiungibile a piedi dalla stazione di Namba; consigliatissimo per la sua localizzazione, vicino alla stazione e vicino alla zona centrale di Osaka:

· Il ponte Ebisu-bashi

· Amerika Mura

· La galleria commerciale di Dotonbori.

· Namba Park che non è altro che un bel centro commerciale, pertanto niente che non possiate trovare nelle nostre città italiane.

Nonostante il brutto tempo, visitiamo:

· Il Castello di Osaka, raggiungibile facilmente con la metro. Molto bello

· Il Santuario Tenmangu, particolare e suggestivo, e la via dello shopping Tenjibashi suji.

· Il Tempio Shitenno-ji. L’ingresso costa 300Y a persona e il complesso è bello. Si può salire sulla pagoda, ma per chi come noi non è ne buddista ne shintoista e si aspettasse di trovare un bel panorama… errore! In cima troverete solo un simbolo religiose davanti al quale tutti si prodigano in inchini e preghiere, mentre noi non abbiamo fatto altro che riprendere le scale ancora sotto spasmi respiratori per la salita presa a rotta di collo.

· Isshinji Temple, famoso per le sue statue create con cenere di ossa umane di buddisti cremati. Se si è fortunati potete incombere come noi in qualche cerimonia all’interno del tempio.

· Shin-sekai quartiere piccolo, molto caratteristico pieno di luci e locali dalla cucina tipica. Usciti dal ristorante, un altro giro per ammirare la Torre Tsuten-kaku illuminata e poi un ultimo salto a Dotonbori. Una visita all’ Hozen ji con il suo budda ricoperta di muschio (che tra l’altro non ci ha entusiasmati) e rientro in albergo.

· L’acquario di Osaka: la vasca principale vale da sola il prezzo del biglietto!!!

Osaka è una città che per un approccio iniziale è perfetta. Ci si può spostare tranquillamente con la metro che raggiunge tutte le attrazioni principali. Particolare soprattutto di sera nella zona centrale e Shin-sekai, dove le mille luci la rendono carina e suggestiva

  • 10567 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social