In Giappone ad agosto

Alla scoperta dei giapponesi secondo l'itinerario Tokyo, Kyoto, Hiroshima, Kumamoto (a sud, nel Kyushu), Okayama, Kyoto, Tokyo

Diario letto 63722 volte

  • di l_e_d
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Siamo Luca e Dani, di ritorno da un bel viaggio in Giappone secondo l'itinerario Tokyo – Kyoto – Hiroshima – Kumamoto (a sud, nel Kyushu) – Okayama – Kyoto – Tokyo, completato in poco più di due settimane. I suggerimenti degli altri Turisti per Caso ci sono stati preziosi nel pianificare il nostro viaggio e quindi ci fa piacere poter aggiungere qualche altra informazione sulla base della nostra esperienza. Iniziamo con delle “dritte generali” e chiudiamo con il racconto del nostro viaggio. Per ogni domanda non esitate a scriverci ! Buon viaggio!

Ma quanto costa? Tutti dicono che il Giappone è super caro ma questo è vero solo in parte. Pianificando con cura il viaggio è possibile rimanere in un budget ragionevole.

Prezzi ragionevoli: -Volo: noi abbiamo prenotato a gennaio per agosto, spendendo poco più di 800 euro a testa - Vitto e alloggio sono assolutamente allineati con l'Europa: per dormire abbiamo speso tra 50 e 130 euro a notte a camera mentre per il cibo da 5 a 35 euro a pasto a persona (rispettivamente per il “fast food ramen” e per una cena a base di pesce) -Ingresso a musei e templi: tra 300 e 600¥

Prezzi alti: i mezzi pubblici sono puntuali e puliti ma cari. Il JR Pass (che vi permette di usare in modo illimitato la maggior parte dei treni) è indispensabile ma da solo supera i 400 euro. Poi bus e metro si pagano quasi sempre a consumo ossia scendere alla prima stazione costa 200¥, alla seconda 300¥ e così via. Ci è capitato di pagare 800¥ a testa per una corsa in bus (!)

-La frutta è un bene da mettere in cassaforte. In astinenza da vitamine siamo entrati in un supermercato uscendone con una pesca da 600¥ (si, solo una pesca, non l'intero albero) -Shopping: non ci pensate neppure... (es. t-shirt di produzione giapponese: oltre i 70 euro; zainetto di fortuna di marca occidentale mai sentita: oltre i 60 euro)

Lingua: tutti gli altri Turisti per Caso avevano ragione! In Giappone l'inglese non è mai sbarcato! Storia vera: -Io: “Dani vado a chiedere informazioni a quel ragazzo, sembra un universitario, di sicuro ci capiremo!” - -Dani: “OK” -Io: “Hallo, do You speak English?” -Ragazzo Giapponese: “Yes, I do” -Io: “Hai visto Dani? Siamo a posto!”. Chiedo quindi informazioni su come arrivare in un certo posto. -Ragazzo Giapponese: 5 minuti di spiegazione in giapponese stretto gesticolando ampiamente Dani ride, io sono esterrefatto... Appena termina di parlare, dico in italiano“Guarda, sei stato gentilissimo e ti ringrazio ma non ho capito proprio un cavolo! ciao” Comunque a Tokyo e a Kyoto ci sono scritte in inglese che aiutano e i giapponesi sono gentilissimi e si fanno in quattro per indicarvi dove credono che dobbiate andare. Nelle grandi città troverete i Tourist Center e gli International Tourist Center. Indovinate la differenza?

Comunicazioni: nell'estate 2012 non c'erano offerte particolari con le compagnie telefoniche locali. Suggeriamo di arrangiarsi con skype visto che tutti gli hotel offrono internet (via cavo è molto più comune che wi-fi).

Cose da fare: -Andate alla terme! È un'esperienza bellissima che vi immerge pienamente nella cultura giapponese (e in molta acqua calda). Il costo è basso (tipicamente 1000¥) e ne vale assolutamente la pena

- Gustatevi la meravigliosa cucina giapponese: il sushi è solo una piccola parte di una scuola culinaria estremamente sviluppata e ricca (ramen, involtini di carne cotti sulle foglie, spiedini di carne con il wasabi, fritti, frittate arrotolate, specialità di riso, dolcini ai fagioli, dolci al the verde,...)

-Visitare IL negozio di manga di Tokyo: andate da Mandarake nel quartiere di Shibuya. Centinaia di metri quadri nel seminterrato di un palazzo

-Vedere il Monte Fuji: per vederlo da lontano potete fare una gita sul monte Hakone. Per scalarlo dovete invece mettere in conto due giorni. Partendo da Tokyo, infatti, i bus arrivano sul monte intorno alle 10.30 e ripartono verso le 15.30. Inoltre guide ed escursioni vanno prenotate con buon anticipo, soprattutto ad agosto

-Visitare Kyoto e dintorni

Nota: dal nostro itinerario manca un classico delle vacanze in Giappone ossia il castello di Himeji. Al momento, infatti, il castello è avvolto in una gigantesca scatola di legno per lavori di ristrutturazione. Controllate su internet quando riaprirà!

Agosto è un buon periodo? Sì, nonostante quello che scrivono le guide ad agosto il caldo è paragonabile all'Italia, forse si avverte un po' di più a causa dell'umidità. Noi abbiamo trovato una settimana di pieno sole e poi una settimana con tempo variabile e brevi temporali

  • 63722 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social