Ferie estive in Germania

Viaggio nel periodo di ferragosto tra la Baviera, il Baden Wurttemberg e il Nodrhein Westfalen

Diario letto 7372 volte

  • di franz1
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Giovedì 20 lo dedichiamo interamente alla visita della città, venerdi 21 visitiamo il campo di concentramento di Dachau ed il lago di Starnberg. Sabato 22 lasciamo Monaco per recarci a Dortmund e ci prendiamo un assaggio della famosa "strada romantica" fermandoci a visitare Rothenburg ob der Tauber. Questa piccola città bavarese di appena 11.000 abitanti attira ogni anno più di 2 milioni di turisti, tra i quali centinaia di migliaia di giapponesi. Le case a traliccio, le torri e le stradine strette sono tipiche di Rothenburg e vale proprio la pena fare una passeggiata in questa bella città.

Alla sera arriviamo a Dortmund dove al campus sud dell’università ci attende nostro figlio.

Domenica 23 a Dortmund visitiamo il Phoenix See. Sull'area che un tempo era occupata dagli impianti siderurgici della Thyssen, sorge oggi un grande lago, il Phoenix See. Per realizzarlo è stata necessaria una decina di anni. Nel 2001, dopo ben 160 anni, la Thyssen ha detto addio alle sue industria di Hörde, nel 2005 sono iniziati i lavori di riqualificazione. Prima le grandi bonifiche, con numeri incredibili: 2,5 milioni di terra spostata e 420mila metri cubi di cemento armato. Quindi, cinque anni dopo, il 1° ottobre del 2010, l'inondazione e la nascita del Phoenix See e nel 2011, la restituzione dell'area a Dortmund. In questi anni il lago è diventato una delle grandi attrazioni del tempo libero della città. Con il tempo sono arrivati numerosi animali, sulle tre piccole isole che affiorano in superficie ci sono abbondanti canneti, che ospitano nidi di uccelli migratori. E' il ciclo della vita e della natura che riprende, incurante del passato industrial-siderurgico dell'area. Lungo la riva orientale, si stanno costruendo villette unifamiliari dalle grandi vetrate e di architettura sobria e nordica.

Lunedi 24 trascorriamo l’ultima giornata a Dortmund, mio figlio si cancella dal Rathaus della città dove vi è stato iscritto per un anno e martedi 25 torniamo in Italia, in un’unica "tirata" di 1000 km ma con il BMW di Francesco viaggiamo comodi anche se a differenza dell’andata siamo carichi di bagagli.

  • 7372 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social