Profumo di Colonia

Volo Ryanair Forlì-Francoforte Hahn, 151 euro in 4. Macchina a noleggio hertz prenotata sempre attraverso il sito Ryanair e partenza subito per Magonza. Giriamo un po’ il centro, ci sistemiamo in albergo e ceniamo benissimo con piatti tipici e ottimo ...

Diario letto 3839 volte

  • di RosaLuca
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Volo Ryanair Forlì-Francoforte Hahn, 151 euro in 4. Macchina a noleggio hertz prenotata sempre attraverso il sito Ryanair e partenza subito per Magonza. Giriamo un po’ il centro, ci sistemiamo in albergo e ceniamo benissimo con piatti tipici e ottimo vino. Il giorno dopo visita della città con la bellissima piazza centrale, l’enorme chiesa bi-absidata e la vastissima zona pedonale animata da un variopinto mercato di prodotti agricoli, fiori e cose per la casa. Il tutto trasmette un’aria calda e accogliente di autenticità...Così come il vino brulè e la cioccolata in tazza!!! Dirigiamo verso il famoso Museo Gutenberg, principale motivo della nostra sosta. La stampa delle famose pagine della Bibbia viene anche rappresentata teatralmente con ricostruzione del laboratorio e di tutta la procedura fatta da un attore in costume dell’epoca. Troppo forte! Tutto il museo è ovviamente dedicato a libri e stampa (bella la sezione coreana pre-Gutenberg) di ogni parte del mondo e di ogni epoca. Ricchissimo ed interessantissimo. Giro nella zona delle case a graticcio (piazza dei ciliegi) e passeggiata fino alla cattedrale che ha le famose vetrate di Chagall. Infine una puntata alla Schillerplatz per una bellissima fontana.

Dopo Magonza dirigiamo a Coblenza, autostrada fino a Bingen e poi si imbocca la Valle del Reno. Dal lato del fiume che decidiamo di percorrere, quello che la guida dice più ricco di cose da vedere, inizialmente c’è la ferrovia di mezzo che rompe un po’. Comunque avvistiamo la torre dei topi e molti castelli e facciamo sosta a Bacharach, delizioso paesino graticciato pieno di locali dove degustare vino e formaggi. Attraversiamo il Reno con un traghetto e saliamo verso la famosa rupe della Loreley. C’è da fare una discreta scarpinata ma ne vale la pena per la visione mozzafiato sull’ansa del fiume. Intravediamo nelle cartoline anche un’altra statua che si trova in mezzo a una lingua sabbiosa che raggiungiamo, una volta scesi dalla rupe, con altra lunga ma piacevole camminata. Anche qui bellissimo panorama da dentro al fiume! Riprendiamo la strada e sempre con bei paesini e bei paesaggi arriviamo a Coblenza, famosa per la posizione alla confluenza del Reno con la Mosella. Raggiungiamo il nostro albergo in bella posizione panoramica sul fiume con vista sul castello patrimonio dell’Unesco. La città vecchia sulla Mosella è molto caratteristica e ci fermiamo per la cena in uno dei locali più caratteristici del Florin Markt, il St.Hubertus, tutto graticciato. Altro locale per la birra della staffa e stiamo sul balcone dell’hotel a seguire l’incredibile traffico navale di chiatte strapiene di container che vanno su e giù per il fiume. Numerose anche le navi da crociera turistiche.

Alla mattina partiamo di buona lena verso il famoso Deutches Eck, l’angolo tedesco. E’ un vero e proprio cuneo triangolare con enorme monumento a Wilhelm I e scalinata che si spinge come la prua di una nave fra i due fiumi permettendo di assistere alla loro mescolanza. Veramente suggestivo! Giro del centro storico, ampiamente pedonale, tutto addobbato già in versione invernale con bei locali e caffè con pasticcerie deliziose. Ripartiamo infine per la meta principale del nostro mini viaggio: Colonia.

Arriviamo sempre facilmente e troviamo benissimo il nostro hotel, in zona pedonale, ma anche in questo caso con comodissimo parcheggio pubblico sotterraneo con uscita praticamente sulla porta dell’hotel. Siamo sul fiume, a due passi dalla cattedrale e la città appare bellissima. Non stiamo nella pelle e facciamo subito un giro per il centro e rimaniamo a bocca aperte davanti all’immensità della facciata del duomo. Lo visitiamo e vediamo il tesoro e il reliquiario o Ara dei Re Magi. Vale veramente il viaggio. Per la cena un locale tipicissimo dove si beve birra (qui il vino usa meno) e si mangia salsiccia a metro. Passano in continuazione con piccole birrette da 200 cc in caratteristici bicchieri stretti e lunghi detti Kolsch e sostituiscono i vuoti facendo una tacca nel sottobicchiere

  • 3839 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social