In giro per il Friuli Venezia Giulia

Ad Aquileia per visitare l’area archeologica, poi nella città fortezza di Palmanova, a Cividale per chiese, a San Daniele per musei…

Diario letto 12185 volte

  • di Idea75
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

Questo viaggio parte con il mare e finisce con il mare (per la precisione Jesolo). Nel mezzo abbiamo avuto il piacere di visitare alcune meraviglie del Friuli. Abbiamo girato la Regione per largo e per lungo e ci siamo trovati bene in tutti i posti in cui siamo stati. Premetto che non siamo stati a Trieste e nella zona del Vajont, in quanto già visitati in ns. precedenti viaggi. Per l'intero viaggio abbiamo usufruito degli ingressi gratuiti grazie alla Friuli Card (29 € per 7 gg.), acquistata nel primo posto che abbiamo visitato: Aquileia, Patrimonio Unesco dell’Umanità. Percorso interamente gratuito grazie alla Friuli Card. Il percorso a piedi segnalato nella mappa disponibile al punto informazioni è veramente ricco e dettagliato. Visitiamo tutta l'area archeologica, la Basilica di Santa Maria Assunta (all'interno è possibile ammirare un antico pavimento a mosaico scoperto per caso nel 1909, che risale a solo una decina d’anni dopo l’Editto di Costantino del 313 d.C.), il Campanile e il Museo Archeologico Nazionale. Siamo poi andati a fare una breve visita a Palmanova, la città fortezza circondata da alte mura lungo le quali è possibile passeggiare. Urbanisticamente rappresenta una stella. Bella e ricca di storia la piazza centrale. Andiamo al Sacrario di Redipuglia dove vi sono seppelliti circa 100.000 soldati della prima guerra mondiale (di cui quest'anno ricorre il 100° anniversario). Prendiamo la macchina e ci dirigiamo verso la Grotta Gigante di Sgonico: il giro con la guida dura circa un'ora, temperatura 11°C, ingresso gratuito con la Friuli Card. La grotta è composta di 1.000 gradini, 500 in discesa e 500 in salita. La grotta è davvero bella e sicuramente merita la visita. Si trova nei pressi di Trieste e all’interno del centro accoglienza è allestito il Museo Scientifico Speleologico (ingresso libero). La sua caratteristica principale è data dal fatto che è composta da un unico enorme antro. È infatti la caverna più grande del mondo tra quelle accessibili e detiene il Guinness dei Primati dal 1995 grazie alla sua sala principale, il cui volume complessivo è di 366.000 m³.

Il giorno seguente visitiamo Cividale del Friuli: città dei Longobardi. Ci accoglie il fiume Natisone con il caratteristico Ponte del Diavolo (fatto saltare dagli italiani per sbarrare inutilmente la strada agli austriaci dopo la disfatta di Caporetto), visitiamo il Duomo e pranziamo in un grazioso locale in centro dove abbiamo degustato il fricò, tipico piatto friulano con polenta fritta, formaggio e patate. Grazie alla Friuli Card visitiamo gratuitamente il Monastero di Santa Maria in Valle con il celebre Tempietto Longobardo, il Museo Cristiano (al cui interno è possibile ammirare il bassorilievo dell’ara del duca di Ratchi, grazie a un gioco di luci e colori che ripercorrono la realizzazione dell'opera), il Battistero ottagonale di Callisto e il Museo Archeologico Nazionale. Lungo le strade del centro visitiamo anche l’Ipogeo Celtico (visita gratuita richiedendo le chiavi al Monastero). Alla sera andiamo a dormire a Tarvisio (rifornimento di GPL in Slovenia d'obbligo).

Al mattino visitiamo i bellissimi Laghi di Fusine, tipici laghi attorniati da verdissimi abeti. Abbiamo fatto una veloce visita al Lago Superiore e il giro completo lungo il sentiero del Lago Inferiore. A metà mattinata percorriamo l'Orrido dello Slizza situato a Boscoverde (frazione di Tarvisio) – meraviglioso!

Grazie alla telecabina di Camporosso saliamo al Santuario del Monte Lussari (gratuita con la Friuli Card): in 10-15 minuti 1.000 m di dislivello. La giornata era piovosa ma la vista appaga sempre i sensi: dal Santuario si vedevano le montagne più basse coperte da una fitta nebbia

Scopri queste e altre storie su Go Live FVG! »
  • 12185 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social