Il Frico, un piatto friulano semplice e gustoso

Si presenta come una sorta di frittata, ma senza uova, i cui ingredienti principali sono le patate e il formaggio, rigorosamente Montasio!

 

Il Frico è ideale per accompagnare un aperitivo o da servire come antipasto.

Ingredienti per 4 persone

- 3 etti e mezzo di formaggio Montasio (meglio se di due tipi, stagionato a 3 e 6 mesi)

- 3 patate piccole

- 1 cipollina bianca fresca

- olio extra vergine di oliva o burro

Come si prepara il Frico

Per prima cosa fate lessare le patate, nel frattempo tagliate a dadini il formaggio e mettete ad appassire la cipolla fresca in olio extra vergine di oliva o, se preferite, nel burro. Appena pronte le patate tagliatele anch’esse a dadini piccoli e buttatele nella padella con la cipolla. Fatele rosolare un pochino e schiacciatene grossolanamente qualcuna con la forchetta. Aggiungete a questo punto il Montasio che dovrà sciogliersi bene per diversi minuti. Non serve salare, il Montasio è già molto saporito. Tutto il composto deve avere l’aspetto simile a quello di una frittata, fate rosolare bene da entrambi i lati rigirando il tutto con l’aiuto del coperchio della padella e togliete dal fuoco. Scolate un po’ del grasso lasciato dal Montasio (che non è quel che io definirei un formaggio light…) e impiattate. Il Frico è da mangiare caldo, appena fatto!

Esistono diverse versioni di questa specialità culinaria friulana, alcuni preferiscono preparare il Frico con le patate tagliate sottili sottili e fatte cuocere lentamente finchè non si sfaldano, altri amano aggiungere pancetta o lardo.

Leggendo la ricetta vi sarete resi conto che si tratta di un piatto di facilissima preparazione, economico e che potrete servire tranquillamente anche ai vostri amici vegetariani (nella versione senza pancetta!).

Scopri queste e altre storie su Go Live FVG! »
  • 866 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social